Questo sito contribuisce alla audience di

Samsung Galaxy Note 7: tutto ciò che sappiamo sul nuovo Phablet

Samsung Galaxy Note 7 sarà svelato in ogni dettaglio il 2 Agosto 2016. In attesa della presentazione ufficiale ripercorriamo insieme le notizie circolate finora. Riassumiamo le presunte specifiche tecniche, le immagini, i render, il possibile prezzo e i dettagli delle principali funzionalità che dovrebbero rendere unico questo smartphone.

Prima di cominciare, ricordiamo però che l’ultimo dispositivo della serie Note, mai arrivato in Italia, era Samsung Galaxy Note 5. Perché dunque il prossimo modello si chiama Galaxy Note 7? Perché Samsung ha saltato un numero nella sequenza? La spiegazione ve l’abbiamo data un paio di mesi fa, ed è fondamentalmente una scelta di marketing.

Specifiche Tecniche di Samsung Galaxy Note 7

Partiamo quindi dalla presunta scheda tecnica che si è delineata attraverso svariati numeri e che al momento fa pensare che possano essere tre o quattro le varianti di Samsung Galaxy Note 7. Secondo i benchmark trapelati su AnTuTu il nuovo phablet dovrebbe utilizzare un SoC Snapdragon 820 con CPU quad core affiancato da 4GB di RAM. Dovrebbe trattarsi di una versione base, visto che i rumor danno per certo l’utilizzo di una maggior quantità di RAM e di altri chipset per i principali mercati.

Secondo il famoso leaker OnLeaks, queste dovrebbero essere le caratteristiche tecniche del Samsung Galaxy Note 7 versione internazionale:

  • Dimensioni: 153.5mm x 73.9mm x 7.9 mm
  • Peso: 168g
  • IP68 resistente all’acqua e polvere
  • Android 6.0 Marshmallow OS
  • Display 5.7-inch 2560×1440 SuperAMOLED con edge-screen
  • Processore Octa-core 2.3GHz nel modello internazionale
  • 4GB di RAM
  • 64GB di memoria interna con espansione microSD fino a 256GB
  • Batteria 3,500mAh
  • USB Type-C
  • Scanner dell’iride
  • Fotocamera “Dual-Pixel” 12MP con OIS, f/1.7; fotocamera frontale da 5MP (come il GS7)
  • S Pen con 4096 livelli di pressione e tempo di risposta inferiore a 50ms

Per quanto riguarda il chipset sembra certa comunque la presenza di due varianti “top”, una con lo Snapdragon 823 destinata ai mercati USA e Cina, e una versione con chipset Exynos 8893 di Samsung che dovrebbe essere diffusa nel resto del mondo. In entrambi i casi saranno utilizzati 4GB di RAM con la memoria interna di tipo UFS che dovrebbe partire da 64GB per arrivare fino a 256GB.

Non va dimenticato il rumor, che speriamo venga confermato, secondo cui Samsung Galaxy Note 7 dovrebbe utilizzare uno slot di espansione ibrido, in grado di accettare sia schede microSD sia UFS, in grado di garantire velocità paragonabili a quelle dei dischi SSD. Abbandonata la suggestione di una doppia fotocamera posteriore, il phablet dovrebbe utilizzare una fotocamera posteriore da 12 megapixel, la stessa utilizzata su Galaxy S7 e S7 edge, e una fotocamera frontale da 5 megapixel.

Schermata 2016-07-25 alle 12.56.02

La connettività non presenta particolari novità, con il supporto alle reti 4G/LTE, WiFi, Bluetooth, GPS e per la prima volta, un connettore USB Type-C, la cui presenza sembra confermata da alcune immagini del cavo di alimentazione. La batteria, che secondo i primi rumor avrebbe dovuto avere una capacità di 4000mAh, dovrebbe in realtà arrivare a 3500-3600mAh, una capacità inferiore a quella dei phablet della concorrenza ma superiore del 20% rispetto a quella di Galaxy Note 5.

Il sistema operativo dovrebbe essere Android 6.0.1 Marshmallow anche se inizialmente erano circolate alcune voci secondo cui il phablet avrebbe potuto montare fin da subito Android 7.0 Nougat. Viste le tempistiche di presentazione e lancio sul mercato, che dovrebbe avvenire già nella prima settimana di agosto, appare praticamente impossibile che Samsung possa essere la prima compagnia a “sfornare” uno smartphone con il nuovo sistema operativo.

Nuove funzionalità per Samsung Galaxy Note 7

Samsung Galaxy Note 7 dovrebbe portare al debutto alcune novità assolute per Samsung e altre che rappresenterebbero una novità solo per la serie Galaxy Note. Si parte ovviamente dal display dual edge, già visto sulla serie Galaxy S e che rappresenterebbe una novità assoluta per Galaxy Note, che finora ha avuto al massimo un angolo curvo con Samsung Galaxy Note edge. Il display dovrebbe inoltre utilizzare la nuova tecnologia Y-OCTA nel quale il sensore di tocco è integrato nel display, con conseguente riduzione dei costi di produzione e dello spessore complessivo del dispositivo.

Molto più interessanti le altre novità che, seppur non ufficiali, possiamo ormai dare per scontate. Si parte dalla certificazione IP68, notizia trapelata già in aprile, che significherebbe la possibilità di utilizzare la S-Pen anche sott’acqua. Proprio la S-Pen dovrebbe essere aggiornata dal punto di vista estetico anche se non ci dovrebbero essere stravolgimenti dal punto di vista delle funzionalità.

Passando alle novità assolute iniziamo da quella meno appariscente: l’introduzione del connettore USB Type-C per la ricarica e la connessione al PC. L’utilizzo del nuovo connettore era abbastanza prevedibile ed era già atteso a febbraio con la serie Galaxy S e rappresenta una novità assoluta sia per la serie Galaxy Note sia per Samsung.

Una novità assoluta che debutterà con  Samsung Galaxy Note 7 sarà lo scanner dell’iride, anche se Samsung lo aveva già utilizzato su un tablet, del quale si era parlato già nello scorso mese di aprile e che nel corso di questi mesi è stato più volte confermato. Abbiamo infatti visto alcune immagini del vetro frontale con due fori aggiuntivi per le fotocamere destinate al riconoscimento dell’iride grazie ad un sistema sviluppato da Patron e del quale vi abbiamo mostrato il funzionamento. La stessa Samsung ha comunque brevettato un sistema di riconoscimento dell’iride che potrebbe essere utilizzato anche su altri dispositivi oltre agli smartphone.

Ulteriori conferme sono arrivate da Zauba, inesauribile fonte di indiscrezioni, che parla di una fotocamera da 3,7 megapixel per il riconoscimento dell’iride. Il sistema dovrebbe funzionare in alternativa al lettore di impronte digitali e, secondo quanto si può vedere in un breve filmato sembra tutto sommato molto rapido.

Software di Samsung Galaxy Note 7

Samsung Galaxy Note 7 dovrebbe portare al debutto una nuova interfaccia che secondo le indiscrezioni trapelate finora dovrebbe chiamarsi Grace UX che è attualmente in fase di test con alcuni utenti di Galaxy Note 5 in Corea del Sud. Grazie ad un utente è comunque possibile testare alcune delle nuove applicazioni anche se le novità non si fermeranno a quelle anticipate.

È circolato a tal proposito in rete un filmato molto dettagliato che ci mostra quali sono le principali differenze tra la nuova Grace UX, che potrebbe essere utilizzata su tutti i dispositivi futuri, e la vecchia Touchwiz di Galaxy S7. La nuova interfaccia sembra minimalista e molto più semplice dal punto di vista grafico ma allo stesso tempo appare più moderna.

Come dimostra un brevetto, inoltre, potrebbe esserci una nuova serie di gesture che combinerebbero l’utilizzo della S-Pen e del bordo curvo dello smartphone, aprendo la strada a nuove e interessanti gesture. Molto interessante dovrebbe essere anche Focus, una sorta di portale in cui sarebbero raccolte email, messaggi, impegni di calendario, promemoria e in generale tutto quello che riguarda la giornata in corso. Volta dunque a migliorare la produttività di ognuno. Si tratterebbe di una applicazione realizzata con uno stile minimale e nel rispetto delle linee guida del Material Design che ricorda per certi versi il BlackBerry Hub.

Per gli appassionati della fotografia il nuovo phablet dovrebbe disporre di una messa a fuoco ad infrarossi che dovrebbe permettere una messa a fuoco più accurata riconoscendo, grazie a opportuni algoritmi software, il calore corporeo emesso da un qualunque soggetto.

Ulteriori novità sono previste nel software di gestione delle note, uno dei capisaldi della serie Galaxy Note che fa di S-Pen e della possibilità di appuntare rapidamente note e schizzi uno dei propri punti di forza. Le ultime immagini trapelate poco tempo fa mostrano nel complesso un’interfaccia che ricorda più alcuni firmware cinesi, come EMUI, piuttosto che la Touchwiz vivace e colorata che siamo abituati a conoscere.

Per i più curiosi sono disponibili al download anche gli sfondi ufficiali del nuovo smartphone, che abbiamo imparato a conoscere grazie alle tante immagini dei render che sono circolate nelle ultime settimane.

Immagini e render di Samsung Galaxy Note 7

È giunto quindi il momento di guardare alcune delle immagini di Samsung Galaxy Note 7 che comprendono alcuni presunti render ufficiali, dettagli sulla cover frontale, sul connettore USB Type-C e sulla S-Pen rinnovata dal punto di vista estetico.

I confronti tra i primi render e le ultime immagini sono davvero molto simili e lasciano dunque ben poco spazio ad eventuali sorprese da parte di Samsung il prossimo 2 agosto. Dopo alcune presunte immagini che ritraevano anche uno schermo flat, Galaxy Note 7 è sempre stato fotografato o renderizzato in versione edge per cui la vera sorpresa potrebbe essere proprio una versione con schermo piatto.

La versione con schermo piatto è anche la protagonista di un lungo video, circa 10 minuti, nel quale è possibile vedere un prototipo funzionante e comparato con altri dispositivo per valutarne al meglio le dimensioni. Dovrebbe comunque trattarsi di un prototipo allo stadio iniziale quindi alcune caretteristiche estetiche potrebbero essere cambiate.

Grazie a questa GIF animata potrete invece ammirare quello che finora sappiamo dello smartphone da ogni angolazione.

Accessori di Samsung Galaxy Note 7

La gamma di accessori del nuovo phablet sud coreano dovrebbero essere gli stessi della serie Galaxy S7 come ha confermato alcuni giorni fa il rivenditore Mobile Fun, che ha fatto trapelare la presunta lista completa degli accessori ufficiali. Dovremmo trovare cover Clear view, cover in pelle, flip wallet, cover S-View e la cover con tastiera QWERTY integrata.

Altre cover dovrebbero arrivare da VRS Design e altri produttori, mentre la stessa Samsung avrebbe confermato tra gli accessori ufficiali anche una LED View cover che permette di ottenere informazioni sulle notifiche senza dover consultare il display dello smartphone.

Poco dopo il lancio sul mercato non potrà mancare una edizione speciale del visore Samsung Gear VR. La nuova versione si renderebbe necessaria in virtù del fatto che Galaxy Note 7 utilizza un connettore USB Type-C e quindi i modelli attualmente in commercio, dotati di un connettore microUSB, non risulterebbero compatibili con il nuovo smartphone. Motivo per cui il connettore dei Galaxy S7 è rimasto al MicroUSB.

Prezzo e disponibilità

Con tutta la dotazione di tecnologia che si porta appresso, Samsung Galaxy Note 7 dovrebbe essere particolarmente costoso e infatti alcune fonti non confermate parlano di un prezzo di 849 euro per il modello base, senza però chiarire quanto potrebbero costare le versioni con CPU più potenti e memorie interne da 256GB. Sicuramente non si tratterà di prezzi abbordabili da chiunque, non subito almeno, anche se il mercato ci ha abituato a vertiginosi crolli nelle quotazioni degli smartphone del colosso sud coreano.

Per quanto riguarda la presentazione gli ultimi rumor indicano una buona probabilità che il 3 agosto vengano aperte le prenotazioni, anche se non ci sono indicazioni sui paesi coinvolti, mentre la commercializzazione di Galaxy Note 7 dovrebbe avvenire a partire dal 19 agosto.

Dovrebbero essere quattro le colorazioni previste: Black Onyx, Silver Titanium e Blue Coral, sulle quali sembrano esserci pochi dubbi mentre a differenza di altre occasioni Samsung potrebbe lanciare fin da subito una versione gold, come confermerebbero alcune immagini trapelate di recente.

La presentazione di Samsung Galaxy Note 7 è fissata per il 2 Agosto 2016 alle ore 17.00 orario italiano, mentre la presunta commercializzazione partirebbe nei giorni a seguire in alcuni selezionati paesi del mondo, mentre in Italia sarà disponibile verso il mese di Settembre.

Conclusioni

Samsung punta moltissimo su Galaxy Note 7 la cui presentazione viene anticipata di anno in anno per allontanarsi dai riflettori dell’imminente IFA 2016, che si terrà a inizio settembre a Berlino, e che come sempre seguiremo dal vivo per voi, e soprattutto per anticipare Apple. Il colosso di Cupertino solitamente presenta la nuova generazione di iPhone a metà settembre e per quella data Samsung potrebbe avere già venduto alcuni milioni di unità.

Nel mese di luglio, secondo alcune indiscrezioni, dovrebbero essere prodotti 2,5 milioni di Samsung Galaxy Note 7 e altrettanti dovrebbero essere prodotti nel mese di agosto in modo da avere una scorta iniziale sufficiente. Lo scorso anno erano bastati te mesi per vendere 5 milioni di unità e quest’anno, con lo smartphone che dovrebbe essere commercializzato in un numero maggiore di Paesi, tra cui l’Europa e l’Italia, le unità vendute potrebbero essere molte di più.

È comunque ipotizzabile che l’inizio delle vendite venga scaglionato per garantire un’ottima reperibilità del prodotto sul mercato. L’appuntamento è quindi per il prossimo 2 agosto quando alle 17 ora italiana Samsung presenterà il nuovo Samsung Galaxy Note 7.

Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2016

Gentile utente, i commenti sono aperti a chiunque voglia esporre la propria opinione.
Ti preghiamo tuttavia di usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato; in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • ✅ Insider_Project ✅

    Non capisco come mai con tutta questa potenza come Note 7 non ci faccia, direttamente Android Ufficale o Samsung, lavorare su un monitor e tastiera da Pc (per capirci come Continuum).
    Tutta potenza sprecata, poi si lamentano che non c’è più evoluzione negli smartphone!

  • simone

    è più figo quello non edge.. uccidetemi ma i bordi edge proprio non li digerisco

  • gianluca

    MA QUINDI SECONDO VOI IL QUANTITATIVO DI RAM SARA 6 G.B. ?

    • simone

      si 6gb confermati

      • gianluca

        ho letto da per tutto 4 gb di ram

        • M-Redstone

          Io ho letto entrambe le cose (4 gb e 6 gb)… vedremo alla presentazione. Certo è che man mano che questa si avvicina si sta “impoverendo”… assomiglia sempre più ad un S7 Edge con pennino

    • Irven zanolla

      Samsung potrebbe fare una versione da 4 e una da 6GB, è comunque impensabile che non si allinei con gli altri top di gamma del momento, per cui 6GB dovrebbero esserci.

  • Trillo

    Ottimo articolo riepilogativo.. bravi come sempre!

    • Bad Mad Lad™

      Concordo. Bravi!

    • Irven zanolla

      Grazie, se vi piace cercheremo di riproporre ancora articoli di questo genere, ovviamente per quei dispositivi per cui vale la pena. Continuate a seguirci quindi.

Top