Recensione Xiaomi Mi 8 Pro: stupendo ma anche molto concreto

Recensione Xiaomi Mi 8 Pro: stupendo ma anche molto concreto
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/xiaomi_mi_8_pro_copertina.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/xiaomi_mi_8_pro_copertina-460x345.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/xiaomi_mi_8_pro_copertina-635x477.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/xiaomi_mi_8_pro_copertina.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/xiaomi_mi_8_pro_copertina.jpg"}, "title": "Recensione Xiaomi Mi 8 Pro: stupendo ma anche molto concreto" }

Recensione Xiaomi Mi 8 Pro – Oggi incontriamo il terzo Xiaomi Mi 8 del 2018, modello standard, Explorer Edition e ora Xiaomi Mi 8 Pro, ovvero un Mi 8 ricarrozzato e impreziosito da un lettore di impronte sotto il display, un fratello gemello della variante Explorer Edition, dal quale si differenzia solo per l’assenza del sistema di riconoscimento 3D e per un design leggermente meno sottile.

Il colosso cinese è sbarcato nel nostro paese facendo le cose in grande e non solo è riuscito a proporre a inizio anno il flagship Xiaomi Mi 8, ma nelle scorse settimane, anche il modello Pro, che giunge da noi in sostituzione della variante EE, che invece non è prevista al di fuori della Cina.

Video recensione di Xiaomi Mi 8 Pro

Hardware & Connettività

L’hardware a disposizione di Xiaomi Mi 8 Pro è di primo livello, il processore è un Qualcomm Snapdragon 845, octa core associato alla GPU Adreno 630 e a 6 GB di RAM LPDDR4X.
La memoria interna è da 128 GB, nell’unica variante prevista per il nostro paese, di tipo UFS 2.1 non espandibile.

Le prestazioni pure di questo smartphone sono fantastiche, non abbiamo mai assistito a un rallentamento, in gaming o navigazione, multitasking o semplicemente muovendosi nel sistema, il device è sempre reattivo e pronto a ogni comando, uno dei più scattanti in circolazione.

La dotazione di sensori prevede accelerometro, giroscopio, magnetometro, barometro, non manca anche un piccolo LED di notifica incastonato sotto alla capsula auricolare.
Sul fronte connettività troviamo LTE fino alla Cat. 21, WiFi AC, Bluetooth 5.0, NFC e GPS a doppia frequenza L1-L5.

Xiaomi Mi 8 Pro è un telefono affidabile sotto questo punto di vista, non abbiamo mai avuto problemi con le connessioni, prende molto bene e la gestione del dual sim è efficace.
Benissimo il GPS, che con la doppia frequenza è particolarmente preciso anche in città e veloce nel fix.

Sotto al display è stato inserito un lettore di impronte digitali ottico, con annesso sensore di pressione. Le performance sono buone, in linea con quelle di Xiaomi Mi 8 EE (recensione), leggermente migliorate però in termini di velocità e precisione. I compromessi sono sempre i soliti che ormai abbiamo imparato a conoscere con gli smartphone dotati di questa tecnologia, rispetto a un sensore tradizionale c’è meno intuitività e immediatezza d’uso, col tempo però ci si abitua e si apprezza la pulizia del design posteriore e la componente futuristica del sistema.

Vi troverete comunque poco ad usare il lettore di impronte, perché Xiaomi Mi 8 Pro è equipaggiato con un eccellente sistema di riconoscimento del volto in 2D, con annessa fotocamera IR per il funzionamento in notturna. È velocissimo e praticamente infallibile.

Ergonomia, Design & Materiali

Il design di Xiaomi Mi 8 Pro è una meraviglia, frontalmente assomiglia molto agli iPhone con notch, ma il vetro piatto e alcuni dettagli riescono a conferirgli una certa personalità. Dietro invece è davvero originale e ricercato. La cover è trasparente e lascia vedere una riproduzione fedele dei componenti interni.

È uno smartphone che non passa inosservato, moderno e futuristico con un richiamo un po’ nerd, ma sempre con grande stile.

Le dimensioni sono generose (154.9 x 74.8 x 7.6 mm), un filo troppo grande per essere definito comodo da utilizzare, in particolare è la larghezza a incidere. Ok il peso di 177 grammi, perfetto per trasmettere il giusto senso di solidità.

Purtroppo Xiaomi Mi 8 Pro non è impermeabile, un vero peccato.

Display, Audio & Multimedia

Il display è una bellissima unità AMOLED da 6,21 pollici con risoluzione FullHD+, luminoso e ben leggibile in ogni condizione di illuminazione, è sicuramente uno dei punti forti dello smartphone. Non ci sono differenze con il pannello montato su Xiaomi Mi 8, ugualmente ben tarato e accurato nella riproduzione cromatica.

Il comparto multimediale è invece il punto debole del dispositivo, l’audio di sistema viene gestito dall’unico altoparlante di sistema, posizionato nella parte bassa del frame. Non c’è la porta per jack audio da 3,5 mm.

Fotocamera

Xiaomi Mi 8 Pro può contare sullo stesso comparto fotografico del suo collega Mi 8, possiede quindi due fotocamere posteriori, di cui una standard da 12 MP F/1.8 con stabilizzazione ottica e una con zoom ottico 2X F/2.4 sempre da 12 MP ma non stabilizzata.
Frontalmente trova posto nel notch una singola fotocamera da 20 MP F/2.0

La qualità degli scatti è consistente, in ogni condizione Mi 8 Pro riesce a tirar fuori un bello scatto. Non ha punte di eccellenza come qualche collega top di gamma, ma ci si può sempre fidare.
Non ci sono in realtà novità rilevanti rispetto al Mi 8 standard, nel tempo il software è ancora migliorato affinando il riconoscimento delle scene.

Anche selfie e video sono di buon livello, non abbiamo però la possibilità di gestire uno slow motion a 960 fps.

Batteria & Autonomia

La batteria è da 3000 mAh e consente di arrivare a sera senza grossi sacrifici, mediamente siamo riusciti a coprire 5 ore di display acceso, a testimonianza della buona ottimizzazione generale tra hardware e software.

Rispetto a Xiaomi Mi 8 si perde un po’ di sicurezza se lo stile di utilizzo è molto intenso, per esempio dovrete dare una piccola spinta di ricarica se durante il giorno affronterete una lunga sessione di gaming, tuttavia per un utilizzo normale non avrete problemi.

Software

Dal punto di vista del software non ci sono particolari annotazioni da fare, Xiaomi Mi 8 Pro arriva già con la MIUI 10, curatissima e ricca di possibilità per l’utente.
Tra gli appassionati c’è un detto, “quando provi MIUI non torni più indietro” questo la fa capire lunga su quanto sia apprezzata questa personalizzazione di Android.

Se provenite da Android puro o similari, vi troverete un po’ spaesati, la grafica è molto diversa, rigorosamente in material design ma addirittura più pulita e chiara rispetto alla versione classica del robottino verde.
Farete però presto l’abitudine e potrete godere delle tante piccole “chicche” nascoste qua e là.

La MIUI 10 è ricchissima di funzioni, abbiamo perciò deciso di racchiuderle in un unico video, con il quale potrete avere tutte le informazioni necessarie.

In conclusione

Siamo alle battute finali della recensione di Xiaomi Mi 8 Pro, uno smartphone per molti aspetti eccellente e venduto a un prezzo di listino di 650 Euro, estremamente concorrenziale rispetto agli altri top smartphone.

Ci sono solo due sbavature, la mancanza di impermeabilità e un comparto multimediale sottotono, in tutto il resto sarà capace di darvi molte soddisfazioni.

Tra Xiaomi Mi 8 (recensione) e Mi 8 Pro, corrono circa 100 Euro, vale la pena spenderli se pensate di volervi togliere lo sfizio di un device più moderno e accattivante, non ha senso invece spenderli se volete risparmiare qualcosa, i due device sono infatti praticamente identici nelle cose che contano.

Potete acquistare Xiaomi Mi 8 Pro su GrossoShop in offerta a 489 Euro. 

Pagella

8.7
Display
7.6
Ergonomia
9.7
Hardware
9.8
Software
8.2
Batteria
8.9
Fotocamera
8.3
Qualità/prezzo
9.5
Materiali
7.8
Audio
8.4
Esperienza Utente
8.8