Recensione Nokia 7 Plus: un Pixel 2 XL Lite concreto e affidabile

Recensione Nokia 7 Plus: un Pixel 2 XL Lite concreto e affidabile
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/04\/nokia_7_Plus_copertina_tta.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/04\/nokia_7_Plus_copertina_tta-460x259.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/04\/nokia_7_Plus_copertina_tta-635x357.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/04\/nokia_7_Plus_copertina_tta.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/04\/nokia_7_Plus_copertina_tta.jpg"}, "title": "Recensione Nokia 7 Plus: un Pixel 2 XL Lite concreto e affidabile" }

Recensione Nokia 7 Plus – Durante il MWC 2018 Nokia ha comunicato l’importante scelta di affidarsi al programma Android One per tutta la sua lineup di smartphone e uno dei primi frutti della nuova partnership con Google è Nokia 7 Plus, in tutto e per tutto un Google Pixel 2 XL in versione depotenziata, ma con tutte le carte in regola per giocarsi un ruolo da protagonista nella fascia media.

Android One significa aggiornamenti costanti e garantiti per almeno due anni e un software semplice, concreto e affidabile. Sono proprio queste le tre parole chiave che caratterizzano lo smartphone, a cui si aggiunge un design originale supportato da un’elevata qualità costruttiva.

Gli spunti di interesse sono davvero molti, scoprite tutto ciò che c’è da sapere nella recensione di Nokia 7 Plus.

Video recensione di Nokia 7 Plus

Unboxing di Nokia 7 Plus

In confezione troverete un alimentatore da 12V 2A per la ricarica rapida (circa 1 ora e 30 minuti), un paio di cuffiette di discreta qualità, il cavetto USB-Type C per la ricarica e il collegamento con PC e una cover in TPU trasparente sottile e perfettamente adatta a Nokia 7 Plus.

Hardware & Connettività

Nokia 7 Plus è spinto dalla Qualcomm Mobile Platform Snapdragon 660, con CPU octa core realizzata a 14 nm di fascia medio alta, affiancata dalla GPU Adreno 512 e da 4 GB di RAM LPDDR4.
Un “motore” di tutto rispetto a cui si aggiungono 64 GB di memoria interna eMMC 5.1 espandibili tramite microSD fino a 256 GB (rinunciando al secondo slot SIM)

VEDI ANCHE

Nokia 7 Plus

All’altezza della situazione la dotazione di sensori con accelerometro, giroscopio, magnetometro e sensore di impronte digitali posizionato sul retro; non da meno la connettività grazie allo scambio dati LTE di Cat. 12, WiFi ac, Bluetooth 5.0, GPS e NFC.
In tutto ciò manca il LED di notifica, “sostituito” dal display ambient, ma non è la stessa cosa.

Parte telefonica e antenne

Sotto questo punto di vista vorremmo dare 10/10 a Nokia 7 Plus, uno dei pochi telefoni provati recentemente che non hanno evidenziato il benché minimo problema o intoppo sulla parte telefonica e di connettività.

La ricezione del segnale telefonico e del WiFi sono molto buone, ok anche il GPS con cui si riesce a navigare in pochi secondi con la massima precisione, buona la qualità audio in chiamata ma non troppo quella in vivavoce, a causa di un altoparlante mono leggermente sotto le aspettative.

Nokia 7 Plus è anche uno smartphone dual SIM (dual standby) ma dovrete rinunciare all’espansione di memoria per utilizzarlo in tale configurazione.

Prestazioni

Non abbiamo alcun dubbio sullo Snapdragon 660, già incontrato e apprezzato su altri smartphone, qui però sembra ci sia qualcosa che non gira nel modo giusto.
Lo smartphone è talvolta leggermente pigro nel reagire ai comandi e quando le operazioni si fanno molto veloci tende a palesare qualche rallentamento.

A titolo di cronaca è giusto sottolineare che non si tratta del primo smartphone di HMD Global (Nokia) con una rese al di sotto delle reali potenzialità, confidiamo comunque che con qualche aggiornamento anche Nokia 7 Plus possa risvegliarsi dal torpore.

In ogni caso, anche nella remota ipotesi nella quale non dovessero arrivare aggiuornamenti risolutivi, non siamo di fronte a un prodotto problematico o particolarmente lento.
Riuscirete a fare tutto senza problemi, compreso il gaming con titoli complessi a livello grafico.

Ergonomia, Design & Materiali

Nokia 7 Plus è costruito su una solida scocca in alluminio 6000, rifinita in simil ceramica sulla parte posteriore e attorniata da una cintura color oro/rame che ne esalta il profilo sottile.
Frontalmente il vetro copre tutta la superficie e termina con una lavorazione 2.5D, c’è però anche una ulteriore svasatura che unisce il vetro al telaio, realizzata con la stessa finitura della back cover.
Un tocco di classe il logo dello storico brand finlandese posizionato in alto a destra, come da tradizione.

E’ uno smartphone molto grande e spigoloso (158,4 x 75,6 x 8 mm), non troppo scivoloso ma complicato da maneggiare con una sola mano.
Non possiamo però che sottolineare l’originalità del design che, al netto del gusto personale, rappresenta una bella ventata di freschezza in un panorama in cui tutti sembrano avere un’unica ispirazione.

Manca l’impermeabilità, forse una dei pochi difetti che siamo riusciti ad indivuare in Nokia 7 Plus.

Display, Audio & Multimedia

Il display è il protagonista principale del design, molto ampio e con angoli arrotondati. Parliamo di un’unità LCD IPS da 6 pollici di diagonale in 18:9 con risoluzione FullHD+.

Davvero ottima la qualità per uno dei migliori IPS visti negli ultimi tempi, molto ben calibrato e ben leggibile sia sotto il sole che al chiuso.
Non è possibile calibrare ulteriormente i vari parametri, ma questo non è certamente un problema dal momento che Nokia 7 Plus arriverà già perfettamente tarato.

Per la parte multimediale le buone notizie sono tre, il display di grande qualità di cui vi abbiamo appena detto, la presenza del jack audio con un buon DAC integrato e il Bluetooth 5.0 con trasmissione in alta qualità.

Il rovescio della medaglia è un altoparlante mono un po’ gracchiante e con bassi quasi assenti.

Fotocamera

Il comparto fotografico di Nokia 7 Plus è di ottimo livello: abbiamo due fotocamere posteriori di cui una con obiettivo F/1.8 a lunghezza focale standard, sensore Sony IMX 362 da 12 MP e Dual Pixel AF, e l’altra con zoom ottico 2X, sensore Samsung da 12 MP e apertura F/2.6.

Le foto vengono bene quasi sempre, in linea con la fascia medio alta del mercato ma leggermente sotto ai top di gamma di sera, dove l’assenza della stabilizzazione ottica si fa sentire.
Ci è piaciuto il bokeh molto morbido dell’obiettivo principale, visibile soprattutto nelle macro e nei ritratti, buono comunque anche l’effetto software simulato che risulta credibile e ben scontornato.

I parametri fotografici principali come WB e esposizione, sono sempre al posto giusto ed è quasi impossibile che Nokia 7 Plus restituisca una immagine completamente sballata.
La fotocamera con zoom ottico è meno luminosa, per questo il software interviene in modo equilibrato per aggiustare il contrasto, anche in questo caso però le foto rimangono sempre molto gradevoli.

In notturna c’è un po’ di rumore e bisogna scattare con attenzione per evitare le foto mosse, le performance sono da piena fascia media, non di più.

Molto belli i selfie, grazie alla cam da 16 MP ed a un software poco “fancy” e più di sostanza.
Idem per i video, nei quali è possibile catturare un ottimo audio stereofonico, peccato solo che non si possano girare a 60 fps, anche impostando la risoluzione FullHD (il massimo è 4K).

Batteria & Autonomia

La batteria da 3800 mAh garantisce un’ottima autonomia e mediamente siamo riusciti a coprire circa 5 ore di display attivo in una giornata e mezza di utilizzo.
Crediamo ci sia ancora margine di miglioramento ma già così possiamo ritenerci più che soddisfatti.

Traducendo in termini pratici non troverete difficoltà nel chiudere anche le giornate più stressanti e con un utilizzo più blando Nokia 7 Plus rimarrà acceso per quasi due giorni.

Software

Il software di Nokia 7 Plus è nella sua essenzialità Android One in versione 8.1 Oreo.
Abbiamo quindi Android in versione pura con update garantiti per almeno 2 anni, patch di sicurezza sempre aggiornate e tutta la semplicità e immediatezza d’uso del robottino verde senza personalizzazioni.

Abbiamo trovato un software affidabile e piacevole da utilizzare, la soluzione ideale per la fascia media del mercato, nessun bug degno di nota e una buona gestione dei consumi e della memoria disponibile. Vale la pena ricordare che questo device è nato con il pieno supporto a Project Treble, per cui gli aggiornamenti saranno sempre rapidi e senza intoppi.

Nokia ha aggiunto giusto qualche gesture e rivisitato l’applicazione fotografica per sfruttare al meglio l’hardware a disposizione, giusto così, una scelta audace ma evidentemente proiettata verso un futuro in cui saranno sempre di più i brand ad adottare il sistema operativo di Google nella forma originale.

In conclusione

Siamo alle battute finali della nostra recensione di Nokia 7 Plus, proposto a 399 euro e già disponibile con alcune offerte.

E’ uno smartphone concreto e affidabile, una buona proposta sulla fascia media che non ha nulla da invidiare a smartphone ben più costosi.
Bisogna accettare il compromesso delle dimensioni ma la nostra provocazione nel definirlo “un Google Pixel 2 XL Lite” si è rivelata decisamente coerente alla realtà dei fatti.

Brava Nokia, la strada è quella giusta.

Altre offerte

Pagella

8.5
Display
7.8
Ergonomia
8.6
Hardware
8.5
Software
8.5
Batteria
8.5
Fotocamera
8.0
Qualità/prezzo
8.7
Materiali
7.4
Audio
8.8
Esperienza Utente
8.4