Recensione LG X Screen – Dopo l’interessante LG V10, la casa coreana torna a proporre la particolare soluzione a doppio schermo vista sul flagship di fine 2015 su un modello di fascia media. Si chiama LG X Screen e racchiude un discreto hardware in un design classico ma gradevole e un peso piuma.

Lo abbiamo provato per un lungo periodo per far uscire tutti i pregi e i difetti, ne è emerso un buon prodotto con alcuni punti di forza e alcuni difetti da non sottovalutare.

Unboxing di LG X Screen

La confezione di vendita include un carica batterie da parete, cavetto USB-microUSB e un paio di cuffie di fattura economica. Comunque apprezzabile in un momento dove sempre più produttori scelgono di ridurre ai minimi termini la dotazione accessoria.

Video recensione di LG X Screen

Hardware & Connettività

LG X Screen è un device dotato di un hardware non troppo potente ma comunque sufficiente per le normali operazioni di tutti i giorni. Il processore è un Qualcomm Snapdragon 410, quad core da 1,2 GHz con tutti core Cortex A53, accompagnato da una GPU Adreno 306 e 2 GB i RAM. La memoria interna è di 16 GB, espandibile fino a 256 GB.

LGXScreen_tta3

Sulla parte frontale troviamo i sensori di luminosità e prossimità, non c’è il LED di notifica, mancanza giustificata dalla presenza del doppio schermo, non mancano accelerometro e giroscopio mentre è assente il magnetometro (bussola).

Sul fronte della connettività il device è equipaggiato con supporto LTE di cat. 4, WiFi 802.11 b/g/n, bluetooth 4.1 ed NFC, presente anche la radio FM.

Prestazioni

LG X screen non è un fulmine, è sufficientemente veloce mentre eseguiamo operazioni di base ma rallenta vistosamente aprendo più di una applicazione pesante. Nel gaming c’è un leggera tendenza al surriscaldamento ma le performance sono state comunque oltre le nostre aspettative. Riusciamo infatti ad avere una buona esperienza di utilizzo, seppur con frame rate e livello di dettaglio non troppo spinti.

Parte telefonica e antenne

Come da tradizione LG ritroviamo affidabilità e buone performance. Ottimo il WiFi, così come la ricezione del segnale e lo scambio dati in bluetooth. Un po’ di indecisioni nella navigazione con il GPS, dove la mancanza del magnetometro non permette un orientamento corretto quando siamo fermi.

Ergonomia, Design & Materiali

LG X screen fa dell’ergonomia e del design la sua arma vincente, è curato pur essendo completamente in plastica ma soprattutto il suo stile classico e ben armonizzato piace un po’ a tutti. Non c’è stata persona durante il nostro periodo di test che non lo abbia apprezzato dal punto di vista estetico.

LGXScreen_tta1

La caratteristica che si nota al primo impatto è il peso, 120 grammi sono pochissimi da sentire, sembra quasi che manchi qualcosa. Le dimensioni sono abbastanza compatte (142.6 x 71.8 x 7.1 mm) per considerare buona la portabilità.

La cover posteriore in plastica trattiene le ditate ma offre un buon grip e ha un look simile al vetro.

Display, Audio & Multimedia

LG X Screen ha due display, quello secondario è un LCD IPS da 1,79 pollici con risoluzione 80 x 520. La retroilluminazione non è molto elevata e ciò si ripercuote negativamente sulla visibilità sotto la luce del sole. Nel contempo in notturna il piccolo schermo crea un alone di luce che si espande sullo schermo principale, rendendolo fastidiosamente luminoso nelle ore notturne.

Il display principale è un LCD IPS HD da 4,93 pollici. I colori sono un po’ troppo tenui se non si tiene la retroilluminazione su un livello medio alto, nel contempo però i neri perdono intensità con luminosità oltre il 50% così come avviene guardando il display con angoli non  perpendicolari.

Il comparto audio è affidato ad una capsula auricolare standard di buona qualità e ad un altoparlante posizionato sul bordo inferiore purtroppo di potenza appena sufficiente.

Fotocamera

La fotocamera principale è da 13 mega pixel con obiettivo non stabilizzato con apertura F/2.2, accanto al sensore è posizionato anche un flash led a singola tonalità di colore. Offre una buona qualità per le foto in diurna mentre non brilla particolarmente nelle condizioni di scarsa illuminazione.

LGXScreen_tta2

 

Belli i selfie grazie a ben 8 mega pixel di risoluzione per la fotocamera anteriore, posizionata accanto al second screen.

Il software fotografico è minimale, fin troppo semplice ed immediato andando a trascurare alcune importanti impostazioni di base che solitamente troviamo sugli smartphone. Ad esempio non è possibile scegliere la risoluzione delle fotografie o applicare effetti. Abbiamo la modalità semplice, con la sola possibilità di scattare foto tappando sul display e la modalità panorama.

In video LG X Screen si sa far valere, manca la stabilizzazione ma a risoluzione e frame rate massimi (FullHD 1080p a 30 fps) i video hanno un discreto livello di dettaglio e l’audio è catturato in maniera corretta.

Batteria & Autonomia

La batteria da 2300 mAh permette di arrivare a sera senza troppi problemi con un utilizzo normale, mentre sotto stress si scarica repentinamente abbandonandovi sul far della sera. In termini numerici potrete coprire circa 3h30 min di schermo acceso, sufficienti considerata la fascia di prezzo. Un aspetto negativo che dobbiamo segnalare è la lentezza nel caricamento che necessita di oltre due ore per portare il livello di carica al 100%

Software

LG X Screen è animato da Android 6.0.1 con personalizzazione Emotion UI 5.0. Si tratta di una versione arricchita del sistema operativo e rappresenta un’eccellenza per la fascia medio bassa del mercato. Ci è piaciuta la scelta di non castrare il software come generalmente avviene su smartphone con hardware non troppo prestante.

Troviamo infatti QSlide, finestre flottanti per alcune applicazioni di produttività e  Capture Plus, un programma di note che permette di arricchire screenshot con testo e note. Sono inoltre preinstallate alcune applicazioni ben realizzate per gli strumenti di base come calcolatrice, calendario, meteo, file manager e una bella suite di backup.

All’interno delle impostazioni non troviamo voci diverse da Android stock, tolto il menù dedicato al secondo schermo e alcune opzioni per personalizzare la barra di navigazione e la modalità risparmio energetico.

Interessante la sfera legata alla personalizzazione, con temi gratuiti proprietari e possibilità di applicare singole parti del pacchetto tema creando un mix tra temi diversi.

In conclusione

LG X Screen è un prodotto che potrebbe rappresentare un buon compromesso nella fascia medio bassa del mercato. L’hardware con cui è equipaggiato non gli permette di competere ad armi pari con alcune nuove proposte come Lenovo Moto G o Huawei P9 Lite, ma questa mancanza è compensata dalla particolare soluzione del doppio schermo e da un design piacevole unito ad una valida qualità costruttiva.

Un device che sicuramente non vi deluderà se non avete grosse pretese in fatto di reattività ma ricercate comunque affidabilità sul comparto telefonico, un software ricco di funzioni e una fotocamera capace di catturare buon immagini in tutte le situazioni.

Migliori offerte sul web per LG X Screen: 209.00 euro da Amazon.it

Pagella

7.8
Display
8.2
Ergonomia
7
Hardware
8.0
Software
7.5
Batteria
7.8
Fotocamera
8.0
Qualità/prezzo
7.6
Materiali
7.2
Audio
7.8
Esperienza Utente
7.8