Qualcomm ha presentato oggi la nuova architettura Hexagon 680 DSP, che farĂ  parte del nuovo SoC SnapDragon 820. Grazie al DSP (Digital Signal Processor), le CPU potranno scaricare alcune operazioni che possono essere eseguite velocemente e con un minore dispendio energetico. Grazie al DSP Hexagon, ad esempio, è stata raddoppiata l’autonomia in riproduzione MP3 su Nexus 5, che ricordiamo era dotato di Snapdragon 800.

Il nuovo DSP Hexagon 680 dispone in particolare di due nuove importanti funzioni. La prima riguarda un DSP che si occupa della gestione dei dati provenienti dai sensori dello smartphone, in modo da garantire una maggiore autonomia, e si occuperĂ  in particolare dei contatori di passi e dei sistemi di posizionamento, piĂą accurati del GPS.

Offerta

Poco F6, 8GB+256GB, Nero

Snapdragon® 8s Gen 3, Display AMOLED 120Hz, Ricarica Turbo 90W

389€ invece di 449€
-13%

snapdragon_820_dsp_2

La seconda novitĂ  riguarda HVX (Hexagon Vector eXtensions), una nuova componente che in abbinamento ad un processore di immagine (ISP) Qualcomm Spectra riesce a migliorare la qualitĂ  delle immagini, specialmente in condizioni di scarsa luminositĂ . Con Hexagon 680, lo Snapdragon 820 sarĂ  in grado di svolgere le operazioni molto piĂą velocemente consumando solo il 10% dell’energia richiesta i  precedenza.

hexagon-680-feature

 

Insieme alla GPU Adreno 530 e a Qualcoom Spectra ISP, Hexagon 680 DSP permetterĂ  a Snapdragon 820 di offrire una esperienza utente mai vista in precedenza. Nelle prossime settimane Qualcomm ci illustrerĂ  altre novitĂ  presenti nel nuovo SoC, quindi continuate a seguirci per conoscere tutti i dettagli.