Android 7.0 Nougat potrebbe non arrivare ufficialmente su smartphone con SoC Snapdragon 800 e 801

Lo avevamo già accennato ieri e oggi abbiamo purtroppo un ulteriore “indizio”, proveniente dal noto modder LlabTooFeR: gli smartphone con SoC Qualcomm Snapdragon 800 e 801 potrebbero non ricevere ufficialmente Android 7.0 Nougat.

La colpa risiederebbe, secondo il suo post su Twitter (che trovate qui in basso), nel mancato rilascio da parte di Qualcomm dei driver grafici necessari.


Sono diversi gli smartphone che rientrano tra i possibili esclusi: per citarne alcuni dei più diffusi OnePlus One, HTC One M8, Sony Xperia Z3 (di cui abbiamo già parlato ieri), Samsung Galaxy S5, LG G3; anche LG Nexus 5 dispone di Snapdragon 800, che sia questo il motivo reale della sua esclusione dall’update (anche se è già disponibile una prima ROM)? Sapevamo già che alcuni dei dispositivi nominati avrebbero difficilmente potuto ricevere un altro aggiornamento, ma la notizia non fa certamente piacere, visto soprattutto che i SoC in questione se la cavano ancora più che egregiamente in termini prestazionali.

Ovviamente non c’è ancora nessuna certezza e Qualcomm potrebbe anche “cambiare idea”: continuate a seguirci perché in caso di novità non tarderemo a riportarvele.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • catdroid

    Secondo me è più un “capro espiatorio”.
    Bisogna tenere presente che supporto ufficiale da parte dei produttori aderenti alla “Android Alliance” è già chiaramente definito 18 mesi di major releases e 24 mesi di supporto completo comprensivo di bug fixes e patch.
    Superati questi mesi nessun produtore supporterà più lo smartphone a prescindere dai driver, chipset ecc.
    Di conseguenza è chiaro che, se la qualcomm aggiornasse i driver, andrebbe incontro a “sforzi” monetari che non porterebbero nessun beneficio, anzi solo perdite, visto che lo farebbe solo per i modders e non per gli oem.

  • scumm78

    questo e’ il problema dell’avere driver closed source.

    • catdroid

      Da quello che so la qualcomm è l’unica a rilasciare i sorgenti dei suoi chipset…!

      • scumm78

        Allora non capisco dove sta il problema… Se il driver e’ open source basta ricompilarlo e se per caso risulta incopatibile con la nuova versione del kernel si puo’ facilmente adattare…

        • catdroid

          Diciamo di si però fino ad un certo punto, perchè se la release del kernel utilizzato è diversa e del driver hai solo i binari questi non sono utilizzabili. Se invece si hanno i sorgenti, questi possono essere ricompilati per il kernel e non ci sono problemi.
          Però c’è un altro problema ovvero che google richiede che i driver grafici siano compatibili con api opengl o vulkan! Qualcomm non produrrà il driver vulkan per questi chipset pertanto non resterebbe altro che sfruttare la compatibilità opengl per rendere compatibili le custom rom.
          Inoltre a partire dalla prossima verione di android (8.0 ??) il sistema sarà compatibile solo con vulkan. Quindi addio a custom rom ecc.
          (Tutto questo discorso è inteso per produrre custom rom)

          • scumm78

            Be’ anche per il secondo problema, se i driver sono open source come dici tu, si puo’ facilmente risolvere.
            Per quello che ne so, vulkan sono solo nuove API e ogni hw compatibile OpenGL ES 3.1 or OpenGL 4.X puo’ supportare vulkan a patto di modificare i driver. Se qualcomm rilascia i driver opensource allora si possono modificare e aggiungere la compatibilita’ vulkan.

  • Non è possibile.. secondo me vogliono già abbandonare gli 800/801 per colpa non solo dei driver grafici ma anche per l’architettura a 32-bit. Così si tolgono una bella fetta di lavoro per lo sviluppo dei nuovi sistemi operativi

  • Ecco cosa intendeva dire Sony in una news precedente.
    Che dire, teoricamente i dispositivi con quelle CPU erano già “abbandonati” ma la mancanza dei driver ufficiali potrebbe dare problemi nella stabilità di eventuali custom rom.

Top