Gli speaker smart Amazon Echo possono finalmente godere dell’integrazione con Apple Music. Con un paio di giorni di anticipo rispetto alle previsioni del mese scorso, che avevano indicato il 17 dicembre come data di riferimento, è ufficialmente partito il roll out dell’aggiornamento dell’app Alexa per iOS ed Android grazie al quale gli speaker con Alexa di Amazon supporteranno il servizio di streaming musicale di Apple.

Grazie a questo nuovo update gli utenti, in un primo momento soltanto quelli negli Stati Uniti, potranno collegare il proprio account Apple Music ai propri speaker Amazon Echo mediante la menzionata applicazione Alexa, così da poter sfruttare i controlli vocali di Alexa per controllare il servizio di streaming musicale del colosso di Cupertino.

View this post on Instagram

Apple Music on Amazon Echo speakers with Alexa 🌟

A post shared by Zac Hall (@apollozac) on

Una volta connesso l’account Apple Music ad Alexa, l’utente può impostarlo come servizio per la riproduzione di contenuti musicali predefinito dalle impostazioni. Apple Music su Alexa avrà accesso alla libreria musicale personale dell’utente, comprese le playlist create o semplicemente aggiunte alla libreria. Questa nuova forma di integrazione rappresenterà un indiscutibile vantaggio in più per gli acquirenti di speaker Amazon Echo che siano al contempo abbonati ad Apple Music.

L’assistente virtuale di Amazon è in grado di controllare la riproduzione musicale e quindi avviarla, metterla in pausa e quant’altro, fornire all’utente informazioni in merito alla musica in riproduzione e persino riprodurre contenuti da Apple Music su gruppi di speaker creati tramite l’app Alexa.

Vale la pena precisare che, quanto meno per il momento, l’integrazione tra Apple Music ed Alexa riguarda esclusivamente gli speaker Amazon Echo. Pertanto non è possibile controllare Apple Music mediante Alexa su altri speaker smart, come i Sonos, finanche laddove gli speaker in questione supportino Apple Music per conto proprio. Amazon Alexa sugli speaker Echo supporta anche delle feature che non sono proprio disponibili su HomePod, lo speaker intelligente di Apple, come ad esempio sfruttare musica di Apple Music per impostare delle sveglie o riprodurre musica automaticamente tramite le Routines.

Per adesso, come detto, l’integrazione è sfruttabile solo negli USA, ma pian piano arriverà per tutti. Scaricate la versione più recente dell’app Amazon Alexa direttamente dal Play Store tramite il badge seguente.

Android app sul Google Play