È stato uno dei dispositivi più chiacchierati degli ultimi mesi, l’ultimo flagship dell’azienda cinese Xiaomi 14 Ultra è ormai ufficiale grazie alla presentazione avvenuta sul finire del mese di febbraio; il dispositivo è anche già disponibile negli store del Bel Paese e diversi utenti potrebbero essere impegnati nel valutarne il possibile acquisto.

Quando si compra un nuovo smartphone, c’è chi non guarda solo al costo del dispositivo in sé, ma si interessa anche di eventuali esborsi futuri che possono comprendere tutta una serie di accessori, come anche la riparazione qualora lo smartphone dovesse subire qualche danno.

Oggi, per gentil concessione della stessa Xiaomi, scopriamo insieme quanto potrebbe costare la riparazione del modello più blasonato dell’ultimo top di gamma dell’azienda, Xiaomi 14 Ultra Titanium Edition.

Xiaomi comunica i costi delle componenti per la riparazione di Xiaomi 14 Ultra Titanium Edition

Come molti di voi ricorderanno, le indiscrezioni che volevano l’azienda cinese intenzionata ad utilizzare il titanio per la realizzazione del suo ultimo smartphone di punta sono risultate esatte, Xiaomi ha infatti sviluppato un’edizione limitata di Xiaomi 14 Ultra che si differenzia dalla versione “classica” proprio per l’utilizzo di questo materiale per la realizzazione del frame.

Per il resto infatti, la Titanium Edition vanta le medesime caratteristiche dello smartphone in versione standard; rinfreschiamoci la memoria dando uno sguardo a quelle principali, mentre per la scheda tecnica completa potete fare riferimento a questa pagina:

  • Dimensioni: 161,4 x 75,3 x 9,2 mm
  • Peso: 224,4 (colorazioni nera e bianca), 229,5 grammi (colorazione blu), 229,6 grammi (versione in titanio)
  • Display: LTPO AMOLED da 6,73″ QHD+ con refresh rate variabile da 1 Hz a 120 Hz e luminosità di picco a 3000 nit
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 8 Gen 3 (4 nm) con CPU octa-core e GPU Adreno 750
  • Memorie: 12 o 16 GB di RAM (LPDDR5X) e 256/512 GB o 1 TB di spazio di archiviazione (UFS 4.0)
  • Fotocamera posteriore: quadrupla con Lenti Leica, 50 MP (principale con OIS) + 50 MP (ultra-wide) + 50 MP (tele con OIS, zoom ottico 3,2x) + 50 MP (teleobiettivo periscopico con OIS, zoom ottico 5x), sensore ToF 3D
  • Fotocamera anteriore: 32 MP
  • Reti mobili e Connettività: 5G in Dual SIM, Wi-Fi 7, Bluetooth 5.4, GPS (dual-band), NFC, blaster IR, USB Type-C 3.2 (con uscita video)
  • Lettore delle impronte digitali: ottico (sotto al display)
  • Batteria: 5300 mAh, supporta la ricarica rapida (cablata a 90 W, wireless a 80 W)
  • Sistema operativo: HyperOS basata su Android 14

Come anticipato in apertura, la stessa società ha annunciato i prezzi di alcune componenti di ricambio necessarie durante le operazioni di riparazione dello smartphone, senza ulteriori indugi scopriamo insieme i prezzi delle diverse componenti:

  • Scheda madre: 3030 Yuan (circa 395 euro al cambio attuale)
  • Sub-board: 50 Yuan (circa 6,50 euro al cambio attuale)
  • Schermo: 1690 Yuan (circa 220 euro al cambio attuale)
  • Fotocamera posteriore (ultra-wide): 490 Yuan (circa 64 euro al cambio attuale)
  • Fotocamera frontale: 60 Yuan (circa 8 euro al cambio attuale)
  • Fotocamera posteriore (grandangolo): 1000 Yuan (circa 130 euro al cambio attuale)
  • Speaker: 30 Yuan (circa 4 euro al cambio attuale)
  • Batteria: 179 Yuan (circa 23 euro al cambio attuale)
  • Fotocamera posteriore (teleobiettivo): 180 Yuan (circa 23 euro al cambio attuale)
  • Cover posteriore: 290 Yuan (circa 38 euro al cambio attuale)

La maggior parte dei costi evidenziati poco sopra non dovrebbe discostarsi poi di molto per la versione standard di Xiaomi 14 Ultra, ovviamente questi sono solo i prezzi delle singole componenti, è bene tenere a mente che una riparazione potrebbe richiedere la sostituzione di diverse parti in base al danno, nonché prevedere l’aggiunta dei costi per la manodopera.

Potrebbe interessarti anche: Migliori smartphone Xiaomi: la classifica di Marzo 2024