Gli smartphone della serie Google Pixel 5 non hanno ricevuto l’aggiornamento Android 15 in quanto il supporto software ufficiale è terminato con il 2024, visto che questi dispositivi sono stati rilasciati nel 2020. Questo potrebbe cambiare il futuro dell’app GCam su dispositivi Android non Pixel.

Google non supporta più alcun Pixel basato su Snapdragon

La gamma Google Pixel 5 è stata l’ultima ad aver utilizzato un chipset Qualcomm Snapdragon, poiché i successivi smartphone Google hanno iniziato a impiegare il chipset Tensor dell’azienda stessa.

Dall’introduzione del proprio chipset Tensor, Google ha il pieno controllo sulla CPU dei suoi smartphone, quindi potrebbe fare in modo che le funzionalità Pixel esclusive funzionino solo sui dispositivi animati da un chipset Tensor, rendendo potenzialmente più difficile utilizzare o trasferire delle funzionalità Pixel su altri dispositivi.

Inoltre, il supporto DSP Qualcomm necessario per l’elaborazione delle immagini sui dispositivi con chipset Qualcomm potrebbe essere rimosso da Google Camera, quindi, anche se l’app GCam venisse trasferita su dispositivi diversi, il tempo di elaborazione dell’immagine potrebbe aumentare in modo significativo.

Tuttavia non è detto che questo accadrà, anche per il fatto che le prestazioni dei chipset Tensor sono ancora scarse rispetto alla concorrenza. Le ultime CPU di Google forniscono prestazioni paragonabili a quelle dei chipset di punta che Qualcomm ha introdotto circa tre anni fa.

Le CPU Tensor devono ancora affrontare sfide significative in termini di potenza ed efficienza, pertanto Google deve fare ancora molta strada in questo senso.

Leggi anche: Migliori smartphone Google, ecco quali Pixel comprare ad Febbraio 2024