TIM prepara nuove rimodulazioni con rincari di 2 euro al mese per alcune offerte [ufficiale]

telefonia

Le rimodulazionirectius modifiche unilaterali delle condizioni di contratto – sono indubbiamente la pratica degli operatori telefonici più invisa ai clienti e quella che TIM sta preparando per il mese di maggio difficilmente farà eccezione.

Che cosa prevede la nuova rimodulazione di TIM

La data da cerchiare in rosso sul calendario è quella del 9 maggio 2021 e saranno coinvolti i clienti aventi attive alcune offerte di rete mobile – al momento non è ancora nota la lista completa – non più in commercio.

In particolare, tutti i clienti coinvolti riceveranno un bundle aggiuntivo di 20 GB di traffico dati al mese a partire dal momento della ricezione della comunicazione e, di contro, dovranno far fronte ad un aumento di 2 euro al mese a partire dal primo rinnovo dell’offerta successivo al 9 maggio.

Nessun cambiamento toccherà i clienti dell’offerta convergente fisso-mobile TIM Unica, che continueranno a disporre di “Giga illimitati” ogni mese.

Quali offerte TIM subiranno rimodulazioni

Come detto, al momento non sono note tutte le vecchie offerte TIM che subiranno queste rimodulazioni, in quanto una lista ufficiale non è stata ancora pubblicata.

Comunque, stando ad alcune indicrezioni, l’operatore dovrebbe aver preso di mira le offerte meno costose, con particolare riferimento a quelle aventi attualmente un prezzo di 5,99 euro al mese e 6,99 euro al mese, che pertanto passeranno rispettivamente a 7,99 e 8,99 euro al mese.

Informativa in arrivo

Naturalmente, come sempre accade in questi casi, tutti i clienti TIM toccati da queste modifiche contrattuali ne saranno resi edotti in largo anticipo: la campagna informativa tramite SMS prenderà il via già lunedì 29 marzo 2021.

In alternativa, l’operatore potrebbe servirsi anche di altri canali di comunicazione, come: IVR dedicato con il numero gratuito 409164 dalla SIM ricaricabile coinvolta, Servizio Clienti 119 e sezione dedicata ai consumatori del sito ufficiale.

Sempre a partire dal 29 marzo, tutti i clienti TIM raggiunti dall’informativa sull’imminente modifica delle condizioni di contratto potranno facilmente reperire tutte le informazioni del caso entrando nella sezione MyTIM dall’applicazione ufficiale o dal sito dell’operatore, oppure contattando il Servizio Clienti TIM 119.

Diritto di recesso

Al solito, in presenza di una modifica unilaterale delle condizioni di contratto, tutti i consumatori coinvolti hanno il diritto di recedere anticipatamente dal contratto secondo quanto disposto dall’articolo 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche. In via alternativa, i consumatori possono altresì disattivare del tutto la propria offerta mobile o passare ad un’altra.

Nel caso di specie, tutti i clienti TIM coinvolti in questo nuovo giro di rimodulazioni potranno esercitare il diritto di recesso oppure passare ad altro operatore nazionale, senza per questo incorrere in penali o costi di disattivazione di sorta, entro il termine dell’8 maggio 2021.

È bene precisare che i clienti interessati a recedere anticipatamente dal contratto saranno tenuti a darne apposita comunicazione a TIM. La relativa richiesta deve essere inoltrata a TIM tramite PEC all’indirizzo recesso_linee_mobili@pec.telecomitalia.it – allegando il documento d’identità del titolare del contratto e usando come oggetto “Modifica delle condizioni contrattuali“ –, chiamando il Servizio Clienti 119 o recandosi in un negozio TIM (Negozi Sociali, TIM retail, Franchisee). Sono esclusi Monobrand e Multibrand. La medesima comunicazione sarà necessaria anche in caso di passaggio ad altro operatore avvenuto a causa della “Modifica delle condizioni contrattuali“.

Gli stessi potranno richiedere a TIM la disattivazione dell’offerta oggetto di rimodulazione, mantenendo però attiva la propria SIM, così come il piano tariffario di base e le altre offerte eventualmente attive sulla stessa.

Inoltre, tutti i clienti coinvolti avranno la possibilità di attivare una nuova e diversa offerta TIM entrando nell’Area personale MyTIM del sito ufficiale o dell’app, oppure chiamando il numero gratuito 40916.

In caso di acquisto di un prodotto tramite finanziamento e di disattivazione dell’offerta o di cessazione della linea o di passaggio ad altro operatore, il piano di rimborso previsto da contratto non subirà alcuna variazione.

[Aggiornamento del 29 marzo 2021]

In data odierna TIM ha confermato tutto quanto vi avevamo anticipato, inserendo una comunicazione ad hoc (“Modifica delle condizioni contrattuali di alcune offerte mobili ricaricabili dal 9 maggio 2021”) sul proprio sito ufficiale.

Le modifiche contrattuali rimangono quelle citate, ovvero 20 GB in più al mese sin dalla ricezione della comunicazione e 2 euro in più al mese a partire dal primo rinnovo successivo al 9 maggio 2021.

Vengono inoltre riepilogati i canali che verranno usati per informare i clienti e riassunte le modalità di esercizio del diritto di recesso.

Per maggiori dettagli, potete leggere la comunicazione a questo link.

Tutte le offerte coinvolte non sono più in commercio, alcuni esempi sono TIM Five IperGo, TIM Supreme e TIM Iron.

Avete ricevuto il messaggio informativo di TIM? Che offerta avete? Ditecelo nei commenti.

Potrebbe interessarti anche: Migliori offerte telefoniche di Vodafone, TIM, Iliad e WINDTRE

Fonti: Mondomobileweb.it
Condividi: