Migliori App Android 2017 – Anche quest’anno si rinnova il nostro appuntamento con le dieci applicazioni più interessanti per Android: non si tratta di applicazioni uscite necessariamente nel corso del 2017, ma delle migliori app aggiornate all’ultimo anno solare per ogni categoria.

Abbiamo individuato sei categorie d’interesse, più altre quattro applicazioni Android, che per un motivo o per un atro ci sono sembrate particolarmente meritevoli  di essere inserite in questa lista negli ultimi dodici mesi.

Le 10 migliori app Android del 2017

Action Launcher

Non è stata una scelta semplice escludere il celeberrimo Nova Launcher, app che dopo anni e anni è diventata sinonimo di personalizzazione grazie alla sua velocità e semplicità. Tuttavia la sensazione è che di launcher interessanti attualmente ce ne siano diversi, in particolare uno su tutti spicca per funzionalità e possibilità date all’utente: Action Launcher.

Le sue caratteristiche principali nell’ultimo anno gli hanno permesso di superare Nova, in particolare ci focalizziamo sulle seguenti:

  • la possibilità di avere pagine extra richiamabili con uno swipe dal bordo destro o dal bordo sinistro, rispettivamente la quick page, una pagina inizialmente vuota che potremo andare a riempire con widget, applicazioni, cartelle e tutto ciò che possiamo mettere anche sulla home, e il quick drawer.
  • la funzione quick theme che permette di cambiare in maniera automatica i colori del drawer delle applicazioni, della quick page e della barra di ricerca (quick bar) in base ai colori principali dello sfondo selezionato.
  • update molto celeri che portano quasi immediatamente le funzionalità e caratteristiche estetiche degli ultimi aggiornamenti per Android e, in generale, dei dispositivi targati Google.

Gli unici nei sono rappresentati dal prezzo, intorno ai 5 euro per sbloccare tutte le funzioni, e il fatto che su smartphone di media e bassa gamma vada decisamente peggio della controparte per quanto riguarda la reattività di utilizzo.

Android app sul Google Play

GBoard

Anche la categoria delle tastiere ha avuto sempre dei re incontrastati come SwiftKey o Swype, poco più di un anno fa, però, Google ha lanciato la sua nuova tastiera aggiornandola fino a rendere tutte le alternative inutili per la maggior parte degli utenti.

La predizione ora è ai massimi livelli anche sulla tastiera del colosso di Mountain View, mentre le funzioni relative alla ricerca Google integrata, il supporto nativo alle GIF, e molto altro la rendono ancor più interessante rispetto alle controparti.

Ovviamente esistono attualmente sistemi di predizione un po’ più invasivi che potrebbero darvi qualcosa in più, tuttavia GBoard dalla sua ha una velocità di utilizzo sempre al top e su qualsiasi smartphone.

Android app sul Google Play

Adobe Lightroom

Tra le tante applicazioni per l’editing fotografico disponibili sul PlayStore la più completa attualmente è Adobe Lightroom: la sensazione è che l’azienda abbia voluto sviluppare un’app per dare una sorta di continuità a tutta la suite, anche su mobile.

Sono presenti diversi effetti e parametri regolabili che richiamano quelli di Photoshop, sia nel nome che nell’applicazione degli stessi: c’è “chiarezza”, “riduzione disturbo” e molto altro, tutti i parametri sono ordinati in categorie esplicative e risultano particolarmente invasivi anche su immagini JPEG, ovviamente scattando in RAW la modifica sarà decisamente migliore.

Interessante anche la presenza di diversi effetti predefiniti davvero che possono caratterizzare una solida base di partenza per creare scatti spettacolari per i vostri account Instagram, all’interno del video potrete vedere alcuni esempi di quanto detto.

L’app offre delle possibilità in più nella versione premium a pagamento, una su tutte la modifica selettiva dell’immagine. Per la modifica di foto per Facebook e Instagram la versione gratuita risulta più che sufficiente, il top insieme a Snapseed e VSCO Cam, quest’ultima per quanto riguarda gli effetti.

Android app sul Google Play

Backdrops

Le applicazioni per gli sfondi sul PlayStore sono davvero tantissime, d’altronde per quanto riguarda questa categoria di applicazioni la componente soggettiva è forte, ogni utente potrebbe prediligere una tipologia di sfondi diversa da altri.

Per questo motivo abbiamo scelto un’app che nel suo complesso offre davvero tanti tipi di wallpaper diversi tra loro, dalle immagini astratte a quelle relative alla natura, dalle trame agli sfondi futuristici e poco sobri. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti e la diversificazione è sicuramente uno dei punti di forza di quest’app, provare per credere.

Android app sul Google Play

SD Maid

Le app per la gestione e la pulizia del telefono sono tante, tuttavia si tratta per la maggior parte di programmi inutili che appesantiscono inutilmente il vostro device. All’interno di questa categoria l’app che si è particolarmente distinta negli ultimi mesi è sicuramente SD Maid.

L’obiettivo, ovviamente, è quello di fornirvi strumenti per gestire lo smartphone a 360 gradi, o quasi. Non è la solita app che con fantomatiche promesse vi fa credere di tenere sempre e comunque pulito il vostro smartphone, piuttosto vi fornisce dei tool semplici per aiutarvi a snellire la memoria del dispositivo da elementi inutili, se utilizzati in maniera corretta.

Tra le caratteristiche più interessanti troviamo di sicuro la possibilità di pulire lo smartphone dai residui di app disinstallate che lasciano tracce anche dopo essere state eliminate. Un’altra importante possibilità è quella di individuare contenuti duplicati eliminabili per aumentare lo spazio a disposizione. Le funzioni sono diverse e tutte da scoprire, niente di particolarmente eclatante ma ciò che serve a un’app di gestione del telefono.

Android app sul Google Play

Any.do

Purtroppo Android, nella sua versione stock, non ha un’applicazione valida per la gestione dei promemoria, per questo spesso ci si affida a quelle aggiunte dai produttori o, come in questi casi, a un’app del PlayStore per avere una gestione analoga tra diversi dispositivi. Any.do al momento è una delle migliori app per i promemoria.

È, ovviamente, possibile creare liste di cose fa fare o film da vedere, idee, appuntamenti e qualsiasi altra cosa desideriate. Il tutto sarà organizzato in modo chiaro e possiamo dire con tranquillità che la fruizione dell’applicazione è piuttosto immediata.

Davvero interessante e utile la funzione che vi ricorda di richiamare una persona impostando un promemoria nel momento in cui state ricevendo una telefonata. Purtroppo nella versione gratuita manca la possibilità di impostare promemoria periodici e geolocalizzati, tuttavia per una gestione basilare non esistono rivali se consideriamo anche gli ottimi widget e l’integrazione con il calendario.

Android app sul Google Play

Queste erano le sei applicazioni in base alle principali categorie d’utilizzo, a cui aggiungeremo altre quattro app che si sono contraddistinte nel 2017 per un motivo o per un altro, e che non appartengono a nessuna categoria in particolare.

FlySo

Avete sempre sognato una gestione social unica e integrata per tutti i vostri profili? FlySo potrebbe rivoluzionare la vostra esperienza di utilizzo con i social network, si tratta di un’app uscita proprio quest’anno che permette di avere Facebook, Instagram e Twitter all’interno di una sola applicazione.

Fermiamo subito i facili entusiasmi, FlySo è un wrapper che ingloba le rispettive versioni web, tuttavia lo fa molto bene e riesce a sostituire in pieno un qualsiasi client alternativo di Facebook, permettendovi anche di risparmiare risorse. Per quanto riguarda Instagram e Twitter non abbiamo particolari problemi, anche se per il social network fotografico non potremo rispondere alle storie o gestire i direct, per questo vi consigliamo di usare l’app in accoppiata con “Direct for Instagram”.

Insomma, se non fate un utilizzo social lavorativo e non siete particolarmente esigenti, potete tranquillamente avere tre social network in uno, oltretutto l’app è molto curata anche da un punto di vista grafico.

Android app sul Google Play

KWGT

Se amate personalizzare il vostro smartphone non potete non usare KWGT, e dovrete necessariamente acquistare la versione pro. Si tratta di una di quelle app che acquistate una sola volta nella vostra vita, dopodiché avrete a disposizione tantissime possibilità di utilizzo e una longevità tale che i soldi vi sembreranno ben spesi.

Con la dipartita di Zooper Widget Pro nel corso dell’anno, attualmente KWGT resta l’unica app valida di questo tipo, ragion per cui merita di essere tra le dieci migliori app del 2017.

In breve KWGT vi permette di applicare tantissime skin differenti ai widget, con la possibilità di modificarli in qualsiasi aspetto e sotto tutti i punti di vista, cosicché partendo da un particolare widget scaricabile come plugin ne creerete di vostri, unici e cuciti su particolari esigenze.

Android app sul Google Play

Pushbullet

Pushbullet è fondamentalmente un’applicazione che permette di scambiare dati tra i propri dispositivi, è stata inserita in questa lista in quanto indispensabile, secondo il nostro parere, per chiunque voglia una buona integrazione tra smartphone e PC.

Per fare un esempio tanto semplice quanto banale, in accoppiata con la relativa estensione di Google Chrome, Pushbullet vi permette di ricevere tramite notifica su PC tutte quelle che ricevete sullo smartphone, per alcune app avrete addirittura la possibilità di rispondere.

Oltre a questo tramite Pushbullet potete scambiare messaggi di testo, link o file multimediali tra i  dispositivi in maniera rapida, senza dover passare per app di messaggistica come Telegram, servizi cloud o addirittura cavetti.

Android app sul Google Play

Transcriber

I messaggi vocali in chat sono sempre più frequenti, il motivo è facilmente intuibile: tutti, o quasi, sentiamo l’esigenza restare in contatto con i nostri amici e parenti anche quando abbiamo le mani occupate. D’altro canto sono altrettanto numerosi i contesti nei quali non è possibile ascoltare un messaggio vocale, per questo motivo abbiamo deciso di premiare una tipologia di applicazione molto in voga negli ultimi mesi, che trova in Transcriber per WhatsApp uno dei suoi maggiori esponenti.

Il funzionamento di quest’app è semplice quanto geniale: avrete a disposizione la trascrizione del messaggio vocale ricevuto, semplicemente condividendolo con quest’app.

In realtà esiste la stessa possibilità con Telegram, semplicemente utilizzando un bot omonimo da aggiungere a una determinata chat, in questo caso la trascrizione sarà automatica.

Android app sul Google Play

Via a: Migliori giochi Android