LG continua nel suo piccolo ad innovare e porta sul mercato LG G4. Disponibile a partire dal 4 Giugno 2015, sugli scaffali dei negozi italiani troverete uno nuovo smartphone che difficilmente non noterete. Si tratta del nuovo dispositivo top di gamma 2015 della casa coreana che ha, fra le tante peculiarità che andremo ad analizzare, quella di essere commercializzato con una cover in pelle.

Un concentrato di tecnologia che porta lo smartphone di LG su un ottimo livello per competere con l’agguerrita concorrenza, e lo fa commercializzandolo a 699,99 euro, ovvero circa 30 euro in meno rispetto agli altri top di gamma. Scopriamolo nella nostra recensione di LG G4!

Video recensione di LG G4

Video approfondimento sul software di LG G4

Hardware & Telefonia

Negli ultimi anni LG ha cercato di portare innovazione in diversi aspetti degli smartphone, realizzando di conseguenza dei telefoni con tratti distintivi ben individuabili. LG G4 li riprende grossomodo tutti e ciò dimostra quanto la società coreana crede in quello che fa.

Così come avviene da ormai 2 generazioni di smartphone top di gamma (e non), i tasti fisici sono tutti posti sul retro e, quindi, subito sotto la fotocamera da 16 megapixel troveremo i pulsanti volume su, power e volume giù. Nessun LED su questi tasti, mentre ai lati troviamo il sensore ad infrarossi per la messa a fuoco della fotocamera, un singolo flash LED e, novità molto particolare, un sensore per misurare lo spettro di colore. In questo modo la fotocamera riesce ad effettuare un bilanciamento del bianco migliore rispetto ai metodi più classici.

Il display rimane della stessa dimensione del precedente top di gamma, ovvero 5.5 pollici, con risoluzione Quad-HD e tecnologia Quantum Display che conferisce allo smartphone una resa dei colori, dei bianchi e dei neri davvero molto elevata e paragonabile a quella di un AMOLED. Nella realtà i colori sono davvero molto forti e appaiono quasi sovrasaturi.

Riguardo tutti gli altri comparti non ci sono da segnalare problemi evidenti o pregi particolari. Non manca la connettività 4G+ offerta dal modem del processore esa-core Qualcomm Snapdragon 808, dotato di 4 core A-57 che girano a 2.3Ghz e 2 core A-53 che girano a 1.5Ghz. Il quantitativo di memoria RAM è pari a 3GB, mentre la memoria interna è di 32GB espandibili tramite MicroSD.

VEDI ANCHE

LG G4

g4-retro

Ergonomia, Design & Materiali

Il design e i materiali di LG G4 sono sicuramente molto ricercati. A contorno di tutto l’hardware di cui abbiamo parlato prima, troviamo una cover interamente rivestita in pelle, che comunque non è l’unica opzione: LG G4 è infatti disponibile in diversi formati, cioè in pelle nelle colorazioni marrone liscia, nero e rossa ruvida, oppure in plastica con effetto metallizzato nelle colorazioni bianca, argento e oro. Oltre a questo, sulla parte frontale la cornice intorno al display è rivestita di una texture particolare visibile solamente sotto alla luce del Sole.

Se, però, vogliamo qualcosa di più visibile basta guardare lo smartphone su un fianco per notare un’altra particolarità: la curvatura. Ripresa da LG G Flex (2), ma molto meno accentuata, LG G4 ha una curvatura di un cerchio con raggio di 3 metri. L’utilità? Una migliore ergonomia nell’uso dello smartphone e in chiamata e mentre guardiamo film o video con lo smartphone in orizzontale.

L’unica nota negativa in tutto questo sono le dimensioni, che sono maggiori rispetto al precedente top di gamma – seppur di pochi millimetri: parliamo di 146 x 74 millimetri di G3 contro 148.9 x 76 millimetri di G4; La differenza non è elevata ma si fa notare. Essendo lo schermo rimasto invariato, da LG ci saremmo aspettati al più le stesse dimensioni.

g4-retro2

Display, Audio & Multimedia

Il Display di LG G4 adotta un pannello da 5.5 pollici con una risoluzione di 2560×1440 pixel (Quad-HD). La sua tecnologia è LCD IPS Quantum Display, che offre neri decisamente profondi, bei bianchi e dei colori molto vivaci. Nel complesso il display è davvero di qualità e la sua resa cromatica è di gran livello. Uno dei fattori più negativi (che comunque non crea fastidio nell’uso quotidiano) è il fatto di avere dei colori particolarmente luminosi (paragonabile nella fotografia al termine “sovraesposti”) che fa sembrare il display molto forte.

La parte multimediale è ben curata: sul retro troviamo l’altoparlante da 1W (certo, avremmo preferito due altoparlanti per un effetto stereo) che non viene coperto se poggiamo lo smartphone su una superficie, dato che il retro è bombato. L’audio è di buona qualità, ma niente di diverso dal precedente modello.

g4-display

Fotocamera

La fotocamera di LG G4 è composta da diverse componenti: il sensore ha risoluzione 16 megapixel ed è capace di scattare fotografie a piena risoluzione in 16:9 e video 4K, accompagnato da uno stabilizzatore ottico a 3 assi per meglio stabilizzare il video, da un sensore infrarossi per una rapida messa a fuoco, da un flash LED e, in ultimo, da un sensore che misura lo spettro di colore così da bilanciare in modo corretto il bianco.

Tutta questa tecnologia partorisce foto di elevata qualità che poco si discosta da quella degli smartphone della concorrenza più prestante (es. Samsung Galaxy S6). Le fotografie vengono poco mosse, ben illuminate e con colori reali. Facendo uno zoom 8x è possibile scorgere un po’ di rumore d’immagine, ma niente che rovini il prodotto finito.

La fotocamera frontale invece è da 8 megapixel e anch’essa scatta fotografie di buona qualità, in confronto ovviamente alla concorrenza.

Batteria & Autonomia

LG G4 ha una batteria rimovibile da 3000 mAh ma, così come praticamente tutti gli altri top di gamma, non offre un’autonomia da record. Indicativamente il risultato migliore che abbiamo fatto è di 2 ore e 30 minuti di display acceso nell’arco di una giornata con un utilizzo intenso. In sintesi, non soddisfacente.

LG comunque ha provato ad aumentare la durata della batteria attraverso l’implementazione hardware della G-RAM, tuttavia nel complesso il risultato non è ancora ottimale.

g4-fronte

Software

Sul versante del software, LG G4 utilizza Android 5.1 Lollipop: si tratta di uno dei primi smartphone che arrivano sul mercato direttamente con tale versione del robottino e questo è sicuramente un pregio, dato che la 5.1 va a correggere alcuni iniziali problemi che aveva Android 5.0.

L’interfaccia grafica è proprietaria, il suo nome è LG UX 4.0 e riprende in parte l’interfaccia con cui è arrivato LG G3 sul mercato. I cambiamenti non sono molti, ma abbiamo ora più Material Design nei vari menù e nelle varie applicazioni, anche quelle proprietarie di LG.

Fra le funzionalità degne di nota non si può non parlare del Dual Window che permette di aprire due applicazioni in contemporanea dividendo in due parti il display, lo smart cleaning che ci aiuta ad ottimizzare la memoria interna del dispositivo, smart settings per attivare determinate funzionalità quando ci troviamo in prossimità di un luogo preciso e la possibilità di personalizzare i pulsanti di navigazione e di scaricare e installare dei nuovi temi per l’interfaccia.

Fra le applicazioni pre-installate, invece, troviamo le solite; fra queste solamente due applicazioni hanno ricevuto alcune interessanti funzionalità: una è Calendario, che permette di trascinare un’immagine su una data così da creare un evento basato sull’immagine stessa; la seconda è la modalità manuale della fotocamera che ci permette di variare le impostazioni e di salvare le foto in modalità RAW.

Nel complesso il sistema operativo è reattivo e fluido. Alcuni lag sono presenti seppur saltuari.

g4-software

In conclusione

Anche quest’anno LG per il suo smartphone top di gamma ha voluto implementare piccole ma numerose novità. La cover in pelle, il sensore per misurare lo spettro del colore, il Quantum Display e la fotocamera capace di scattare fotografie anche nel formato RAW sono le peculiarità principali che rendono unico questo smartphone sul mercato. Peccato solo per le dimensioni più generose e l’autonomia non soddisfacente.

LG G4 è disponibile a partire dal 4 Giugno 2015 in Italia al prezzo di 699,99 euro, mentre di seguito trovate le migliori offerte sul web per LG G4:

Pagella

9.6
Display
7.5
Ergonomia
9.5
Hardware
8
Software
7
Batteria
9
Fotocamera
8
Qualità/prezzo
8.3
Materiali
8
Audio
9
Esperienza Utente
9