Huawei P30 punterà tutto sugli schermi OLED e su una nuova fotocamera ancora più evoluta

Huawei P30 punterà tutto sugli schermi OLED e su una nuova fotocamera ancora più evoluta
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/P30-A.png","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/P30-A-460x259.png","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/P30-A-635x357.png","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/P30-A.png","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/P30-A.png"}, "title": "Huawei P30 punter\u00e0 tutto sugli schermi OLED e su una nuova fotocamera ancora pi\u00f9 evoluta" }

Huawei sembra essere a buon punto con lo sviluppo della nuova serie P30, tanto che stanno circolando i primi report basati sulle impressioni d’uso degli utenti che stanno testando i primi prototipi. Saranno davvero molte le novità rispetto al modello dello scorso anno, alcune mutuate dalla serie Mate 20 e altre nuove e decisamente interessanti.

Secondo i rumor, non confermati e dunque da prendere con il beneficio del dubbio, Huawei utilizzerà uno schermo OLED su entrambi i modelli, Huawei P30 e Huawei P30 Pro e in questo modo sarà possibile inserire un lettore ottico al di sotto dello schermo. Verrà ridotto anche il notch, che secondo render e immagini trapelate sarà ridotto a una goccia, con la sola fotocamera frontale al suo interno.

Ancora una volta Huawei punterà molto sul comparto fotografico e a quanto pare Huawei P30 utilizzerà la stessa configurazione di Huawei Mate 20 Pro, con una tripla fotocamera e un modulo principale Sony IMX600. Per quanto riguarda Huawei P30 Pro è invece possibile che venga impiegato un nuovo sensore Sony IMX607 da 38 megapixel e un modulo a periscopio per ottenere un elevato zoom ottico.

Sono attesi ulteriori miglioramenti nella fotografia in scarse condizioni di illuminazione e in notturna grazie al nuovo sensore ma ottimi risultati potrebbero provenire dal quarto sensore, che sarebbe presente solamente su P30 Pro. Si tratterebbe di un sensore di tipo ToF (Time of Flight) di tipo tridimensionale, che consentirebbe migliori risultati per quanto riguarda l’effetto bokeh e aprirebbe nuovi orizzonti alle implementazioni di contenuti in realtà aumentata.

Sotto alla scocca batterà, questo sembra uno dei pochi dati assolutamente certi, il SoC HiSilicon Kirin 980 affiancato da 8 GB di RAM nel modello normale e 12 GB nella variante Pro. Mancano invece dettagli riguardanti la memoria interna ma è facile ipotizzare che i tagli partiranno da almeno 128 GB per raggiungere quantomeno i 512 GB.

La presentazione della nuova serie Huawei P30 è attesa per la fine di marzo, in linea con le tempistiche dello scorso anno, ma visto l’annuncio relativo a un evento che si terrà nel corso del MWC 2019 è possibile che ci sia qualche sorpresa.

Fonte: Gsmarena