Huawei sta testando internamente EMUI 10, basata su Android Q

Huawei sta testando internamente EMUI 10, basata su Android Q
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/huawei_logo_ifa18_tta_02-460x345.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/huawei_logo_ifa18_tta_02-635x476.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/huawei_logo_ifa18_tta_02.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/huawei_logo_ifa18_tta_02.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/huawei_logo_ifa18_tta_02.jpg"}, "title": "Huawei sta testando internamente EMUI 10, basata su Android Q" }

Nonostante le vicissitudini delle ultime settimane, legate al ban da parte degli USA, Huawei non avrebbe interrotto lo sviluppo di EMUI 10, l’interfaccia basata su Android Q.

Lo afferma FunkyHuawei, servizio che da tempo offre la possibilità di installare i firmware Huawei in anteprima, che è già in grado di offrire il nuovo firmware per Huawei P30 Pro, nelle versioni con i servizi Google integrati, identificati dalle sigle VOG-L29, VOG-L09, VOG-L04 e simili.

Come riporta XDA Developers, che da tempo collabora con FunkyHuawei, ci sono alcune considerazioni sulla ROM, che è al momento una build riservata ai test interni. Il test SafetyNet non viene superato, e le informazioni del dispositivo segnalano ancora l’accoppiata EMUI 9.1 Android 9.

Per avviarsi correttamente la ROM deve essere installata tramite FunkyHuawei, quindi va eseguito un ripristino di fabbrica e una nuova installazione della ROM, per cui è consigliabile avere un abbonamento al servizio, decisamente più conveniente dal punto di vista economico.

Ricordiamo che sull’aggiornamento a EMUI 10 e Android Q pende la spada di Damocle rappresentata dal ban Huawei negli USA, che di fatto impedisce alle compagnie americane di collaborare con la compagnia cinese, a meno che non venga rilasciata una speciale licenza.

Condividimi!