HONOR 20 Pro partecipa alla corsa alle fotocamere con i suoi 4 sensori sul retro

HONOR 20 Pro partecipa alla corsa alle fotocamere con i suoi 4 sensori sul retro
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/honor_view20_16_tta.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/honor_view20_16_tta-460x345.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/honor_view20_16_tta-635x477.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/honor_view20_16_tta.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/honor_view20_16_tta.jpg"}, "title": "HONOR 20 Pro partecipa alla corsa alle fotocamere con i suoi 4 sensori sul retro" }

Una nuova foto è emersa in rete e ritrae il retro del futuro HONOR 20 Pro, mostrando in tutto il loro “splendore” le quattro fotocamere posteriori, disposte verticalmente sul lato sinistro: una in più rispetto a HONOR 20 quindi. Oltre al sensore principale dovrebbero quindi essere presenti quello Time of Flight, uno grandangolare e un teleobiettivo che con un po’ di fortuna potrebbe essere simile a quello con zoom 50x visto su Huawei P30 Pro. Anche il sensore fotografico principale potrebbe essere lo stesso di quest’ultimo, ovvero il Sony IMX600 da 40 MP, mentre altre persone dicono che sarà presente il sensore IMX586 da 48 Megapixel, lo stesso di Redmi Note 7 Pro.

Le fotocamere sono accompagnate da un flash LED e da quello che sembrerebbe essere l’autofocus laser. L’ultima funzionalità che si può immaginare osservando il retro dello smartphone è l’assenza del sensore di impronte digitali, che implica una sua probabile integrazione sulla parte frontale dello smartphone, sottoforma di lettore ottico integrato sotto allo schermo.

HONOR 20 Pro sarà la versione economica di Huawei P30 Pro, come suo fratello HONOR 20 lo sarà per Huawei P30. Le altre specifiche tecniche dovrebbero essere almeno come quelle del fratello minore, quindi batteria da oltre 3,650 mAh, ricarica rapida da almeno 22,5 Watt e SoC Kirin 980 accompagnato da almeno 6 GB di memoria RAM. Lo schermo, di tipo OLED, dovrebbe essere più ampio e passare dai 6,1 pollici della versione normale a 6,4. Naturalmente il software sarà la EMUI 9 basata su Android 9 Pie.

Fonte: Gizmochina
Condividimi!