Tra le tantissime novità presentate da Google nel corso della prima giornata del Google I/O 2017 troviamo qualcosa di importante che riguarda la piattaforma di realtà virtuale Google Daydream. Il colosso di Mountain View ha infatti annunciato il suo primo visore Daydream standalone, sviluppato in collaborazione con partner come HTC e Lenovo.

Le prime soluzioni arriveranno entro la fine dell’anno e saranno dotate della tecnologia World Sense che utilizza la tracciatura della posizione per rappresentare in maniera accurata i movimenti dell’utente. Nei visori sarà integrata anche la tecnologia Tango che permetterà di offrire un’esperienza d’uso ancora più coinvolgente. Sarà infatti possibile muoversi molto più liberamente, a differenza dell’esperienza offerta da Cardbord o da Daydream classico, che permette di guardarsi intorno da un punto fisso.

Google ha inoltre rilasciato Daydream Elements disponibile sul Play Store, un’applicazione che consentirà agli sviluppatori di comprendere al meglio i principi alla base della nuova piattaforma. Un secondo demo, Audio Factory, disponibile sempre sul Play Store, offre la possibilità di scoprire il nuovo motore di audio spaziale che permetterà di ottenere un’esperienza virtuale ancora più immersiva.

Buone notizie se avete acquistato un Samsung Galaxy S8 o un Samsung Galaxy S8 Plus visto che grazie a un aggiornamento, che sarà rilasciato nei prossimi mesi, i due flagship saranno compatibili con Daydream. Se invece state aspettando il prossimo top di gamma LG, che dovrebbe chiamarsi LG V30, sappiate che supporterà nativamente la piattaforma virtuale di Google.

Molto interessante è anche la tecnologia VPS, virtual positioning service che utilizza la tecnologia Tango e la realtà aumentata per aiutare gli utenti a orientarsi negli edifici chiusi, dove la copertura satellitare è quasi sempre assente. Sarà ad esempio possibile cercare un particolare articolo in un negozio di fai da te seguendo le indicazioni fornite dal sistema.

Chiudiamo con ASUS ZenFone AR, lo smartphone annunciato al CES di Las Vegas e dotato del supporto alla piattaforma Tango. Lo smartphone taiwanese sarà commercializzato nel corso dell’estate, anche se Google non ha comunicato una data precisa né tantomeno il prezzo. In estate arriveranno altri smartphone VR Ready da ASUS e Motorola.