Google si impegna a migliorare il benessere digitale con nuovi strumenti e consigli

Google si impegna a migliorare il benessere digitale con nuovi strumenti e consigli
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/Digital-Wellbeing-Google-Pixel.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/Digital-Wellbeing-Google-Pixel-460x345.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/Digital-Wellbeing-Google-Pixel-635x476.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/Digital-Wellbeing-Google-Pixel.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/Digital-Wellbeing-Google-Pixel.jpg"}, "title": "Google si impegna a migliorare il benessere digitale con nuovi strumenti e consigli" }

La tecnologia è sempre più intrecciata in ogni aspetto della nostra vita e Google ritiene fondamentale bilanciare il suo utilizzo per il nostro benessere.

Come l’anno scorso, anche durante il Google I/O 2019 il colosso di Mountain View ha dedicato del tempo per discutere su come i suoi utenti possono trovare un equilibrio utilizzando la tecnologia in modo più intenzionale.

Un recente sondaggio commissionato da Google ha rilevato che un americano su tre ha adottato misure per migliorare il proprio benessere digitale nell’ultimo anno e oltre l’80% ha affermato che ciò ha avuto un impatto positivo sul loro senso generale di benessere.

Google sta apportando numerosi miglioramenti alle funzionalità esistenti del Digital Wellbeing, come ad esempio una maggiore visibilità sullo stato dei timer delle app e la possibilità di programmare Wind Down in base al giorno della settimana, inoltre sta estendendo il concetto del timer delle app a Google Chrome su Android.

Ora è possibile rendere alcune notifiche più discrete in modo tale da non generare rumore, vibrando o comparendo sulla schermata di blocco e rimanendo sempre disponibili se si desidera navigare, inoltre la modalità Focus consente di sospendere temporaneamente le app che distraggono con un solo tocco dalle impostazioni rapide.

AndroidQ_Focus Mode.gif

Il recente studio commissionato da Google evidenzia che il 67% dei genitori è preoccupato per la quantità di tempo che i loro figli dedicano ai dispositivi.

La scorsa settimana la società ha annunciato che Family Link distribuirà nuove funzionalità che consentono ai genitori di perfezionare i limiti di tempo, inoltre ha reso disponibile su wellbeing.google dei suggerimenti e consigli di esperti, tra cui una guida alla conversazione per aiutare i genitori a parlare ai loro figli dell’uso della tecnologia, che dovrebbe migliorare la vita e non distoglierla.

Fonte: Blog
Condividimi!