Come abbiamo visto, nella giornata di ieri è stato rilasciato Google Chrome 64 in versione stabile (dopo i consueti passaggi nelle varie fasi beta), ma oltre alle novità già elencate sembra che siano state introdotte altre funzionalità, “nascoste” o meno.

Le ulteriori novità “visibili” sono due: la prima riguarda una voce tra le impostazioni, precisamente quella sul download automatico delle pagine, che ora ha cambiato nome (immagine in basso). La seconda riguarda la barra di navigazione a schermo, che ora diventa bianca uniformandosi a quanto già fatto da Google di recente con altre sue applicazioni.

Oltre a questi cambiamenti tangibili, il teardown dell’APK ci permette di scovare qualche possibile novità futura di Google Chrome. Innanzitutto, Chrome potrebbe presto permettere l’esportazione delle password; senza addentrarci troppo, ecco un paio di stringhe di codice:

  • <string name=”save_password_preferences_export_action_description”>Export passwords stored with Chrome</string>
  • <string name=”save_password_preferences_export_action_title”>Export passwords…</string> 

Una ulteriore funzione potrebbe risiedere in una barra integrata per le traduzioni, con tanto di opzione inclusa nel menu di scelta rapida sulla destra (<string name=”TranslateEnabledDesc”>…); inoltre, restando in argomento, potrebbe essere ridisegnata la funzione di traduzione in generale:

  • <string name=”languages_item_option_offer_to_translate”>Offer to translate</string>
  • <string name=”languages_list_prefs_description”>Websites will show text in your preferred language, when possible.</string>
  • <string name=”languages_offer_translate_switch”>Offer to translate pages in other languages</string>

Tra gli altri cambiamenti che potrebbero essere introdotti in futuro troviamo infine qualche modifica al ricaricamento delle pagine messe in pausa per mancanza di memoria; il comportamento non dovrebbe essere stravolto, ma le righe di codice sono state modificate nel modo seguente:

  • <string name=”near_oom_intervention_message”>This page uses too much memory, so Chrome paused it.</string>
  • <string name=”near_oom_intervention_decline”>Resume</string>

Come sempre non è detto che le novità scovate nel teardown possano essere poi realmente introdotte, quindi non contateci troppo (soprattutto nel breve periodo). Se non avete ancora aggiornato Google Chrome alla versione 64 potete farlo seguendo il badge qui in basso o il link ad APKMirror.

Android app sul Google Play