Google blocca l’account ad alcuni utenti che hanno rivenduto il loro Google Pixel

Brutte notizie per alcune centinaia di utenti americani che si sono visti sospendere l’account, insieme a tutti i servizi correlati, da parte di Google. Il colosso di Mountain View avrebbe bloccato gli utenti a causa della violazione delle policy aziendali in merito alla rivendita dei Google Pixel.

Va comunque sottolineato che tutti gli utenti colpiti dal provvedimento di Google hanno acquistato il loro dispositivo tramite l’operatore virtuale Project Fi di Google. Nei termini di servizio dell’accordo sottoscritto dagli acquirenti è chiaramente specificato che “gli utenti possono acquistare i dispositivi solo per uso personale. Non è possibile rivendere alcun dispositivo, anche se è possibile regalarlo.

Gli utenti in questione hanno effettivamente violato questi termini, visto che hanno inviato il loro dispositivo al rivenditore Dan’s Deals, situato nel New Hampshire, uno degli stati americani senza tasse di vendita, affinché li rivendesse e dividesse i profitti con gli utenti stessi.

Il blocco imposto da Google non si limita alla mail o all’account ma ha colpito tutti i servizi ad esso legati, come Google Photo, coi i backup delle immagini, e Google Drive. Il titolare di Dan’s Deals, Daniel Eleff, riconosce la correttezza della manovra di Google ma la ritiene troppo drastica ed eccessivamente severa.

Per il momento Google non ha rilasciato alcun comunicato ufficiale in merito alla vicenda e gli utenti interessati non sanno se e quando potranno riavere il loro account, che potrebbe essere stato eliminato in maniera permanente. Anche se in passato simili tecniche di vendita erano state adottate con alcuni dispositivi Nexus, sembra che Google non voglia soprassedere e abbia deciso di usare il pugno di ferro per scoraggiare i classici “furbetti”.


Google Pixel è disponibile in offerta su Amazon a 545.00 euro. Si trova online anche su molti altri negozi, contiamo circa 14 offerte. Se invece sei interessato alle caratteristiche puoi leggere la scheda tecnica di Google Pixel.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Velvet

    In ogni caso il prezzo qui é una follia…

  • Gigi

    Questo dovrebbe far ragionare la gente.. è un esempio di chi è veramente in possesso dei nostri dati. Da un momento all’altro ti ritrovi chiuso fuori.

    • matteo

      Più che per questo la gente dovrebbe ragionare sul fatto che una letta alle condizioni che si accettano quando si stipula un contratto andrebbe data

  • simone

    ancora deve uscire, già lo vendono…. girano bene i soldi direi

  • Michele

    Mi pare giusto

    • Emanuele Cannone

      Ma per niente! Se lo compri e poi non ti piace (perche chi compra un terminale del genere non è assolutamente un utente consapevole) non devo essere costretto a tenermelo per far contenti loro. Ma che vadano al diavolo i nexus ed i pixel, fessi chi ci corre dietro

      • Michele

        Nei termini di servizio dell’accordo sottoscritto dagli acquirenti è chiaramente specificato che “gli utenti possono acquistare i dispositivi solo per uso personale. Non è possibile rivendere alcun dispositivo, anche se è possibile regalarlo.“

        Se gli utenti hanno accettato questi termini e poi li violano non cavoli loro se non sono ”utenti consapevoli”

        • John Smith

          il fatto è che non so fin a che punto sia legale impedirmi preventivamente di vendere una cosa mia. Nel momento in cui lo compro, è a tutti gli effetti mio, quindi sono legalmente libero di farne un po’ ciò che voglio, compreso rivenderlo. Nel momento in cui accetto alcune clausole illegali inserite in un contratto, mica son poi tenuto a rispettarle.

          • Michele

            Se quando lo compri accetti delle condizioni e in quelle condizioni c’è scritto che non è possibile rivenderlo non penso tu possa farlo, perché stai infrangendo quello che hai accettato

          • John Smith

            se in un contratto inserisci una clausola illegale, la controparte può anche firmarlo, ma non è mica tenuta a rispettare anche ciò ivi è contenuto di non legale …

          • Giovanni Brardinoni

            Corretto, si chiamano “clausole vessatorie”, ma il nostro diritto civile è molto diverso da quello americano, che in certi casi (troppi) è più liberista (ne senso più deteriore del termine…), può darsi che da loro certe clausole siano assolutamente legali…

          • Michele

            Perché dovrebbe essere illegale?

          • John Smith

            leggi sopra

          • zipalign

            sei tu che dici che è una clausola illegale.
            e ti smentiscono i fatti, perché così non è assolutamente.

            e tu non hai comprato proprio un bel niente, se hai preso il pixel tramite Project Fi.
            infatti hai fatto una specie di “mutuo”, acquistando a rate il telefono, e la clausola di cui sopra è stata inserita appositamente da Google per prevenire la ricettazione.

            pensa: io mi impegno a pagare un telefono 900$, ma do solo 100$ di “rata d’ingresso” del piano di pagamento.
            dopo 2 settimane becco il pollo in europa [dove il pixel ancora non è in vendita] e glielo piazzo per 1200$.
            che io smetta o meno di pagare le rate che ho accettato di pagare, siglando il contratto con Google. comunque ci vado a guadagnare.
            e questo è il procedimento indicato dal termine ricettazione.

            possiamo poi discutere all’infinito sugli eventuali altri metodi di prevenzione di tale manovra, ma resta il fatto che Google ha scelto un metodo e l’ha inserito nel contratto.
            punto.

            poi sì, fatta la legge trovato l’inganno.
            mi compro un pixel creandomi un account Google ad hoc.
            così poi se ne resto chiuso fuori, chissenefrega.

          • Manciu

            Svelo l’arcano. Con Project Fi hai un servizio in abbonamento quindi il cel lo paghi a rate.
            A questo punto credo che la manovra di Google sia stata preventiva per disincentivare al massimo questo genere di pratica. Pensate al serio problema degli smartphone a contratto che girano nel mercato dell’usato. Se chi ha fatto il contratto con l’operatore smette si pagare il cel in questione viene interdetto dalle reti nazionali/internazionali…

      • Callisto Forfoque

        Se ho ben capito il telefono è stato preso con abbonamento, è come succede in italia con i furbetti che lo prendono a rste e rivendono a prezzo pieno, smettendo di pagate le rate successive. Qui succede che i gestori di telefonia blacklistano l’imei e chi lo ha comprato non può più farne uso e ci ha rimesso un pacco di soldi. Se invece jn questo caso solo chi ha venduto è stato “bloccato” impedendogli l’accesso all’account google, è lui a rimetterci

Top