Come eliminare lo spam da Google Calendar? Google Calendar e Gmail sono senza ombra di dubbio due dei servizi più usati e apprezzati tra quelli del colosso di Mountain View, tuttavia non sono perfetti e negli ultimi tempi stanno facendo storcere il naso a tantissimi utenti a causa del malfunzionamento di una delle feature più comode: la creazione e aggiunta automatica di eventi su Calendar proprio tramite Gmail.

La feature che mette in comunicazione i due servizi di Big G è indubbiamente comoda in linea teorica, per fare un esempio quando prenotiamo un volo o un qualsiasi altro tipo di biglietto la cui conferma ci arriva su Gmail, il calendario di Google si occupa, senza che sia necessario l’intervento dell’utente, di segnarne i dettagli, con tanto di impostazione di notifica che ci avvisa quando si avvicina la data/ora dell’evento.

Negli ultimi tempi, purtroppo, i tantissimi utenti che erano soliti servirsi con soddisfazione di questa comoda funzione si sono trovati a fare i conti con qualche grattacapo tutt’altro che auspicabile. La feature, infatti, non è esente da vulnerabilità, che hanno immediatamente attirato l’attenzione di innumerevoli truffatori in tutto il mondo, Italia compresa. Vediamo quindi come eliminare lo spam da Google Calendar.

Calendar phishing

Come vi avevamo segnalato già nei mesi scorsi, ha trovato rapida diffusione una nuova tipologia di truffa che è stata denominata “calendar phishing” e che, in sintesi, funziona in questo modo: i tentativi di attacco vengono posti in essere attraverso l’invio di mail costruite in modo tale da far segnare a Google Calendar eventi fittizi che, tramite l’apposita notifica, invitano gli utenti a fornire dati sensibili alla banca o, come nel caso delle più recenti segnalazioni, a Poste Italiane e Apple (che in tutto questo naturalmente non c’entrano un bel niente) integrando al loro interno persino un link alla pagina web che permette di portare a termine la truffa.

Come potete vedere dagli screenshot riportati qui sopra e dalle segnalazioni sulla pagina di supporto di Google, si tratta in apparenza della solita email di phishing, tuttavia se da una parte il filtro anti-spam di Gmail non fallisce nel riconoscere l’email come tentativo di phishing, dall’altra ciò non impedisce di creare l’apposito evento all’interno di Google Calendar. Ed ecco quindi comparire eventi truffa con testi, come negli esempi riportati, del tipo “You have won iPhone XS Max from AppleStore” e “La tua #IT-6412-GH83 di consegna è arrivata. Il tuo link unico“.

Ed è proprio questo il pilastro di questa nuova tipologia di attacchi: se per un verso le persone sono ormai più o meno abituate a ricevere messaggi spam via e-mail o messenger e a non fidarsi immediatamente, potrebbe non essere così quando si parla dell’applicazione per il calendario. La vulnerabilità è lì presente e sfruttata da mesi e, visto che Google non è ancora intervenuta per porre ad essa rimedio, è bene vedere come fare per evitare di ritrovarsi Google Calendar stracolmo di eventi spam. Si tratta di pochi consigli semplici ma importanti e che è bene mettere in pratica non soltanto sul proprio account, ma anche e soprattutto su quelli di amici e parenti che magari sono meno esperti e che potrebbero cadere nel tranello.

Eliminare lo spam da Google Calendar

Partiamo innanzitutto col dire che questi consigli non eliminano il bug esistente: di questo dovrà necessariamente occuparsi Google, sperando che lo faccia il prima possibile. Passiamo ora ai passaggi da effettuare per eliminare lo spam da Google Calendar, così da non avere “ospiti indesiderati”. Per prima cosa dovete accedere alla pagina delle Impostazioni di Google Calendar dal vostro computer (o anche dal browser del vostro smartphone).

A questo punto, come si vede negli screenshot, dovete recarvi nella sezione “Impostazioni evento” e alla voce “Aggiungi automaticamente gli inviti” selezionare l’opzione “No, mostra solo gli inviti a cui ho risposto“. Scendere ora alla sezione “Opzioni di visualizzazione” e rimuovete la spunta dall’opzione “Mostra eventi rifiutati“. Fatto questo, per tagliare la testa al toro, recatevi nella sezione “Eventi da Gmail” e rimuovete la spunta dall’opzione per l’aggiunta automatica degli eventi al calendario.

In ultimo, se vedete già uno di questi eventi truffaldini salvati nel vostro calendario, selezionatelo, eliminatelo e nella finestra pop-up che appare cliccate su “Tutti gli eventi”. Una volta eseguiti questi passaggi, aprite l’app Google Calendar sul vostro smartphone, entrate nelle Impostazioni e:

  • in “Impostazioni generali” controllate di aver rimosso la spunta da “Mostra eventi rifiutati”;
  • in “Eventi da Gmail” verificate che la spunta risulti rimossa.

Lo svantaggio di tutto ciò consiste nella perdita della comodissima funzione di aggiunta automatica degli eventi, che potrete comunque creare manualmente; il vantaggio, invece, consiste nel non essere esposti al rischio di continui tentativi di truffa. Ecco, ora avete eliminato lo spam da Google Calendar.

Android app sul Google Play