Redmi Note 7 vs Google Pixel 3 XL: non siamo pazzi, guardate il confronto fotografico

Redmi Note 7 vs Google Pixel 3 XL: non siamo pazzi, guardate il confronto fotografico
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/02\/redmi_note7_vs_google_pixel3xl_tta.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/02\/redmi_note7_vs_google_pixel3xl_tta-460x345.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/02\/redmi_note7_vs_google_pixel3xl_tta-635x477.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/02\/redmi_note7_vs_google_pixel3xl_tta.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/02\/redmi_note7_vs_google_pixel3xl_tta.jpg"}, "title": "Redmi Note 7 vs Google Pixel 3 XL: non siamo pazzi, guardate il confronto fotografico" }

Oggi vi proponiamo un contenuto insolito e quasi provocatorio, un confronto fotografico tra due smartphone tra i quali corrono circa 750 Euro: Google Pixel 3 XL e Redmi Note 7 by Xiaomi.

Ci siamo subito resi conto che il dispositivo cinese aveva nel comparto fotografico la vera arma in più rispetto alla concorrenza, ma dal giudicarlo positivamente, al metterlo addirittura a confronto con uno dei migliori smartphone Android ce ne passa.
Eppure, con qualche piccola modifica software, abbiamo avuto un risultato inaspettato e incredibile, che fa riflettere.

Google Pixel 3XL vs Redmi Note 7: confronto foto

Le specifiche

Tecnicamente Redmi Note 7 e Google Pixel 3 XL sono molto diversi, il primo si avvale di un sensore principale Samsung ISOCELL Bright GM1 da 48 MP con pixel di 0,8 micrometri e tecnologia pixel binning, sfruttata per ottenere foto a 12 MP.
E’ associato ad un’ottica da 27 mm F/1.8 senza stabilizzazione ottica, inoltre la fotocamera principale è affiancata da un occhio elettronico da 5 MP che cattura dati di profondità per foto con effetto bokeh.

Google Pixel 3 XL ha invece un sensore principale da 12,2 MP Sony IMX 363 con pixel di 0,4 micrometri e Dual Pixel AF. L’ottica è stabilizzata e gode di apertura F/1.8.

Nonostante l’apparenza distorta data dai numeri, l’hardware equipaggiato sul Google Pixel 3 XL è nettamente superiore a quello del rivale, nonostante comunque il Redmi possieda una buona piattaforma per la fascia di prezzo a cui è venduto, minore di 250 Euro.

Google Fotocamera

Con l’applicazione fotocamera di base Redmi Note 7 non se la cava affatto male, l’abbiamo già visto nella nostra anteprima approfondita, tuttavia per massimizzarne le performance abbiamo provato a installare una versione modificata della Fotocamera Google, ovvero un file apk realizzato da uno sviluppatore indipendente adattandolo da quello creato per Xiaomi Mi 8.

DOWNLOAD APK

Non è una soluzione perfetta e qualche piccolo bug è presente, a volte non vengono elaborati i file hdr e spesso abbiamo incontrato blocchi e crash.
Nulla di preoccupante comunque, bisognerà aspettare giusto qualche settimana perché qualcuno riesca a creare una versione ad Hoc per Redmi Note 7 della fotocamera Google.

La buona notizia è che già così i miglioramenti sono netti, figuriamoci quando sarà disponibile un apk completamente funzionante.
Ecco qualche immagine di confronto tra Fotocamera Google e app fotocamera stock di Redmi.

Nota: la prima immagine è sempre realizzata con la fotocamera base, la seconda con Google Fotocamera

La prova sul campo

Abbiamo messo a confronto i due smartphone in alcune situazioni di scatto, non badando troppo ai dettagli poiché la versione della Google Camera di Redmi Note 7 non è perfetta e soprattutto deriva da quella adattata allo Xiaomi Mi8 che ha hardware ben diverso.
Nonostante ciò le potenzialità sono emerse chiaramente, date uno sguardo coi vostri occhi.

Nota: in galleria la prima foto è sempre quella di Pixel 3XL, la seconda di Redmi Note 7

In conclusione

Le foto parlano da sole, al netto dei problemini causati dall’app modificata di Redmi Note 7 ancora abbozzata e frutto di un adattamento, la distanza con il Pixel 3 XL è praticamente azzerata.

Da un lato non possiamo che constatare ancora una volta quanto il software di Google sia straordinario, anche sugli smartphone che non lo supportano nativamente, dall’altro fa riflettere quando siano relativi i valori messi in campo rispetto al prezzo di listino di uno smartphone.

Parlando di fotografia da smartphone possiamo dire che il software fa un bel 80%, con sensori di queste dimensioni avere un’elaborazione dei dati accurata fa tutta la differenza del mondo.

Buon per Redmi Note 7 e per i suoi futuri acquirenti, che potranno godersi tutta la qualità di questo straordinario best buy.