OnePlus 2 vs OnePlus 3: confronto generazionale

OnePlus 2 vs OnePlus 3 – Una sola generazione di distanza, ma tanti cambiamenti sia estetici che sotto la scocca. Da un lato OnePlus 2, un terminale solido e pronto a raccogliere l’eredità del One. Dall’altro OnePlus 3, l’ultimo arrivato che porta con sé un’ondata di cambiamento in molti aspetti.

Scopriamo insieme tutte le differenze tra i due smartphone top di gamma per il 2015 e il 2016 targati OnePlus nel nostro video confronto, con poi il relativo supplemento scritto contenente anche le foto comparative a dimensione reale scattate con i due terminali.

Video confronto OnePlus 2 vs OnePlus 3

Design & Costruzione

La costruzione è uno degli aspetti in cui questi due dispositivi si differenziano maggiormente. OnePlus 2 raccoglie infatti l’eredità del One, affiancando alla cornice in alluminio una serie di cover posteriori removibili in vari materiali. Anche per questo il modello dell’anno passato non punta sicuramente a contenere le dimensioni, con ben 9,9 mm di spessore in un corpo da 175 grammi: un vero mattoncino! Il punto di forza del 2 sta però nella solidità costruttiva, che soprattutto abbinata alla cover standard in SandStone gli dona un grip eccellente.

D’altro canto OnePlus 3 si distacca dai modelli precedenti adottando un corpo monoscocca in alluminio, dal design non prettamente innovativo ma sicuramente elegante e raffinato. La cura nella lavorazione gli donano un aspetto più premium, favorito anche da uno spessore più contenuto di soli 7,4 mm in un peso di 158 grammi. Il punto più critico del 3 sta nella sua fotocamera posteriore, purtroppo molto sporgente. Si tratta dunque di uno smartphone con una filosofia diversa, che punta alla bellezza sacrificando l’ottimo grip dell’ormai passato SandStone.

Display

In quanto a pannello del display entrambi montano un 5,5 pollici FullHD, ma differiscono invece nella tecnologia utilizzata: IPS sul 2 contro Optic AMOLED sul 3. Il pannello di OnePlus 2 gode di una maggiore luminosità, di colori più naturali e soprattutto di angoli di visuale quasi assoluti. OnePlus 3 di contro punta a colori vividi e caldi, oltre che sui classici neri perfetti da AMOLED.

Non c’è un vincitore assoluto tra i due terminali dato che, dati tecnici a parte, nell’eterna sfida tra le due tecnologie di display il vero giudice che può decretare il migliore è solo il gusto personale di ognuno.

confronto_op2_op3_tta_04

Software

Il comparto software è praticamente identico, con Android 6.0.1 Marshmallow sotto forma di Oxygen OS a bordo di entrambi. Per essere precisi OnePlus 2 alla versione 3.0.2, mentre OnePlus 3  più aggiornato con la versione 3.2.4 che vede qualche chicca aggiuntiva come la possibilità di modificare la dimensione delle icone e della griglia del drawer, la presenza di un tasto per prendere note rapide nella OnePlus Shelf e un nuovo lettore musicale sviluppato da OnePlus.

Per approfondire il funzionamento di Oxygen OS, che è una versione di Android Stock con qualche piccola personalizzazione dal produttore, vi rimando alla recensione di OnePlus 3, di cui trovate il link nelle conclusioni del confronto.

confronto_op2_op3_tta_03

Hardware & Prestazioni

A livello hardware OnePlus 2 monta un SoC Snapdragon 810 e vanta di 4 GB di RAM LPDDR4 e 64 GB di memoria interna eMMC 5.0 non espandibile. In quanto a connettività offre il supporto al WiFi 802.11 ac e possiede due slot nanoSIM con supporto alla banda 20 del 4G LTE. Il Bluetooth è di tipo 4.1.

OnePlus 3 vede al suo interno il più recente Snapdragon 820, accompagnato da ben 6 GB di RAM LPDDR4 e 64 GB di memoria interna non espandibile, ma in questo caso di tipo UFS 2.0, più veloce. Anch’esso supporta il WiFi 802.11 ac e due nanoSIM con la ricezione della banda 20 del 4G LTE, ma sorpassa il predecessore per la presenza del Bluetooth 4.2 e soprattutto di NFC.

A livello di performance l’ultimo modello è, come ci si poteva aspettare, più veloce e fluido in ogni operazione – dall’uso quotidiano al gaming – ma le differenze non sono estremamente marcate. In quanto a temperature raggiunte nessuno dei due soffre di accentuati problemi di surriscaldamenti, pur diventando mediamente caldi con un uso di stress prolungato.

confronto_op2_op3_tta_05

Batteria

In quanto a batteria OnePlus 2 ha una capacità di 3300 mAh ai polimeri di lition, mentre OnePlus 3 diminuisce in capienza con 3000 mAh agli ioni di litio. L’autonomia è però molto simile, entrambi garantiscono di arrivare a sera in una giornata di uso abbastanza intenso con un tempo di schermo acceso variabile tra le 3 ore e mezza e le 4 ore.

OnePlus 3 però grazie alla tecnologia Dash Charge riesce a ricaricarsi completamente nella metà del tempo rispetto a OnePlus 2.

confronto_op2_op3_tta_06

Fotocamera

A livello di sensori, OnePlus 2 monta una fotocamera da 13 megapixel f/2.0 con pixel larghi 1,3µm, mentre OnePlus 3 vanta 16 megapixel f/2.0 con pixel di 1.12 µm. Sul fronte la differenza è ancora più netta, con 5 megapixel f/2.4 sul 2 e 8 megapixel f/2.0 sul 3. Il comparto software è pressochè identico e entrambi supportano le API Camera2.

confronto_op2_op3_tta_07

La qualità degli scatti è buona su entrambi, con OnePlus 2 che grazie ai pixel più larghi riesce a catturare un po’ più di luce. OnePlus 3 prende comunque la corona nel comparto fotografico riuscendo a catturare più dettagli, con colori più brillanti e una gestione del rumore migliore. La differenza si nota particolarmente di notte, dove l’ultimo modello restituisce scatti decisamente più convincenti; anche con il flash attivato, nonostante sul 3 sia singolo. Le differenze hardware tra le fotocamere frontali lasciano poi poca competizione, con OnePlus 3 che non può che essere migliore.

Le differenze già citate sussistono anche nel comparto video, in cui però OnePlus 3 riesce a garantire anche una miglior gestione dell’esposizione e una messa a fuoco più rapida e precisa. Di seguito alcune delle foto scattate coi due terminali e il video comparativo, sotto a cui trovate il link per scaricare le foto a dimensione originale.

DOWNLOAD FOTO ORIGINALI: QUI

Conclusioni

Entrambi gli smartphone sono venduti sul sito ufficiale dell’azienda, oneplus.net: OnePlus 2 (recensione) costa attualmente 319€, mentre invece OnePlus 3 (recensione) ha un prezzo di 399€ (anche se al momento gli ordini sono fermi fino al 12 settembre).

Come era facile aspettarsi, OnePlus 3 è sicuramente superiore in ogni aspetto avendo un hardware più recente. Detto ciò, OnePlus 2 rimane comunque un ottimo smartphone e dunque a mio parere per chi già lo possiede il passaggio all’ultimo modello non è un miglioramento talmente netto da giustificarne il costo.

Per chi è invece in cerca di un nuovo smartphone a mio avviso è più conveniente investire gli 80€ di differenza tra i due per puntare a OnePlus 3, che garantisce un comparto fotografico migliore, prestazioni migliori e soprattutto sarà sicuramente aggiornato ufficialmente più a lungo. Per chi vuole comunque risparmiare qualcosina OnePlus 2 è sì un buon telefono, ma prima di scegliere consiglio di dare un occhio alla nostra guida ai migliori smartphone cinesi.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Francesco

    Bel video, come sempre. Esteticamente considero la soluzione del OP2 più originale e ti permette con poco di cambiare aspetto al telefono e quindi la preferisco. Personalmente preferisco il dispaly del OP2, per il resto il OP3 è un po’ superiore in tutto, la differenza netta è solo nel dash charge e nella presenza dell’NFC.

  • Walter

    Comprare oggi un Oneplus 2, sopratutto con una differenza di prezzo tutto sommato minima, sarebbe un errore grave. Anche perché nessuno può sapere quanto supporto Oneplus intenderà ancora fornire…

    Certo, comprare il nuovo modello è un’Odissea, vista l’incapacità del produttore di soddisfare la domanda, sarebbe stato meglio mantenere gli inviti, si sono fatti un grave autogoal invece.

    • Stefano

      Oneplus 2 riceverà l’aggiornamento per Android Nougat e molto probabilmente per un altro anno il device sarà coperto dagli aggiornamenti, il problema non sono quanti aggiornamenti riceverà ma la qualità degli stessi e qui è un discorso da allargare anche ai vari One, X e 3 perchè gli aggiornamenti sono pieni di problemi, che vengono risolti per poi portarne altri, si sta parlando di una stock con due “spruzzate” di cambiamenti, non prenderei nessuno dei due se dovessi scegliere.

      • crysis

        Si è vero che ha qualche bug ma non è niente di insormontabile

        • Stefano

          Non solo qualche bug, ci sono anche battery drain pesanti (trovati e confermati su Oneplus 2 e Oneplus 3) che andrebbero fixati il prima possibile, da possessore del 2 posso dire che esteticamente è una chicca pur essendo molto pesante, ma la OxygenOS è uno schifo mai visto e sono in procinto di passare alla cyano proprio per l’assenza di aggiornamenti e di hotfix repentini che possano migliorare l’esperienza utente, o anche venderlo direttamente, di sicuro per loro non è nulla di insormontabile rilasciare aggiornamenti migliori :)

          • Cyano su OP2 è ottima, soprattutto in termini di consumi.

          • Stefano

            Ci penserò bene se passare alla cyano, non mi piace moddare il mio telefono ed è già tanto se ho il root, sono più propenso a trovare qualche persona interessata all’acquisto per virare sul 6p, è tutto un altro mondo.

          • Anche. Io ho venduto il mio dopo 5-6 mesi di CM 13 e sono passato a Honor 8.

    • Giona

      no per favore l’unica cosa positiva é stata eliminare gli inviti !!!! per chi vuole comprarlo adesso non so che dire ti posso solo dire che chi come me e credo che qui qualcun’altro possa confermare l’ha comprato nel primo mese di lancio (io in realtá al day1) non ha avuto grossi problemi

      • crysis

        Io l’ho preso il giorno dopo ed è arrivato in una decina di giorni.
        Il casino è successo con il secondo ordinato il 7agosto dopo essere stato rassicurato da un operatore Oneplus. Sarà consegnato tra due giorni

      • Walter

        Dopo neanche un mese dal lancio hanno bloccato le spedizioni per un mese intero…secondo te un produttore serio si può permettere questa condizione? Io volevo comprarlo, ma visto e considerato aspetterò un po di più e vedrò prima i nuovi Nexus. Tanto ormai l’impulso è passato, e se ho retto fin’ora, posso reggere anche un mese in più, o due, o tre.

Top