Questo sito contribuisce alla audience di

ASUS ZenFone Max (M2) e ZenFone Max Pro (M2) certificati dalla EEC con Oreo, ancora

Prima comparsa nel panorama delle indiscrezioni del settore mobile per ASUS ZenFone Max (M2) e ASUS ZenFone Max Pro (M2), due smartphone che sono stati certificati nelle scorse ore dalla russa EEC, la Eurasian Economic Commission. Come mostrano le immagini a seguire, veniamo a conoscenza quest’oggi dei presunti codici modello: ZB633KL per la versione standard, ZB631KL per il Pro.

Oltre a questo non c’è nessun accenno né per quanto riguarda le specifiche, né in proposito del design di due smartphone che però, secondo quanto emerso, sono dati con a bordo Oreo anziché Android 9 Pie, sebbene non sia specificata quale versione.

Considerando tuttavia che i predecessori di questi ultimi, cioè i modelli attualmente in vendita, sono stati distribuiti con Oreo c’è da aspettarsi quanto meno che ci sia Android 8.1 Oreo. D’altronde è proprio questa la versione del sistema operativo del robottino verde presente su ASUS ZenFone Max Pro (M1), Android 8.0 Oreo invece per ASUS ZenFone Max (M1).

Comunque, per questi nuovi ZenFone Max (M2) e Max Pro (M2) le aspettative sono abbastanza elevate e, sulla base dei predecessori, immaginare la presenza di una doppia fotocamera posteriore e di una batteria importante, che sull’attuale versione Pro che abbiamo appena recensito è quasi infinita, è legittimo.

Insomma, cosa vi aspettate dai nuovi ZenFone Max di ASUS? A voi il box dei commenti in fondo.

Fonte: Gsmarena

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Mobile Suit Gundam

    Basta che Asus si dia una mossa a metterli in commercio…sto cercando un battery phone – ma di un minimo livello – da un pò di tempo.

    Purtroppo sospetto che questi modelli siano la contromossa di Asus al Redmi Note 6 Pro ovvero una spudorata copia dei modelli precedenti con l’aggiunta della infima “innovazione” della tacca e dei 19,567:9. In questo caso non li prenderei manco regalati.

    D’altronde l’attuale M1 Pro è chiaramente “ispirato” – per usare un eufemismo – al Redmi Note 5 di Xiaomi, per cui il mio più che un sospetto è una quasi certezza :-(

    L’intento di Asus di andare a rompere le palle a Xiaomi nella fascia in cui vende di più – ed è praticamente incontrastata – mi sembra evidente.

Top