ASUS Zenfone 3: recensione con Nougat dopo 6 mesi di utilizzo (video)

Recensione ASUS Zenfone 3 con Nougat – Il 2016 è stato indubbiamente l’anno della fascia media e ASUS Zenfone 3 (qui la recensione) è stato uno dei protagonisti che, insieme a Honor 8, Moto Z Play e alcuni altri device è riuscito a dimostrare che per avere un ottimo prodotto non era necessario spendere cifre astronomiche.

Anche l’inizio del 2017 ci ha presentato alcuni nuovi elementi interessanti, potete trovare sulle nostre pagine la recensione di Samsung Galaxy A5 2017, di Huawei P10 Lite e di Moto G5 Plus che hanno confermato i valori in campo proponendosi come alternative di qualità a prezzi abbordabili.

Nel frattempo i vari best buy dello scorso anno sono ulteriormente scesi di prezzo e quindi risultano ancora più convenienti, ma come sono invecchiati? Ha ancora senso comprarli?
Di Honor 8 vi abbiamo già parlato nella recensione dopo 5 mesi di utilizzo, oggi è invece il turno di ASUS Zenfone 3, riprovato a distanza di 6 mesi e dopo il tanto atteso aggiornamento ad Android 7.0 Nougat.

Video recensione ASUS ZENFONE 3 con Android Nougat

L’aggiornamento si è quindi dimostrato abbastanza ostico anche per il device taiwanese, peggiorato leggermente nelle performance e nell’autonomia ma in maniera quasi trascurabile.

La delusione deriva piuttosto da ciò che non c’è stato con la nuova versione.
Ci aspettavamo una grafica svecchiata e una ZenUI alleggerita di tante funzioni ridondanti e app obsolete, invece è rimasto praticamente tutto uguale a prima e gli unici benefici sono stati apportati dalle classiche funzioni di Android 7.0, come il centro notifiche interattivo e multiwindows.

Rivalutando ASUS Zenfone 3 dopo 6 mesi è emerso un prodotto ancora consigliabile, uno dei migliori tra i 300 e i 400 euro per il comparto fotografico e attualissimo in fatto di qualità costruttiva.

A seguire vi lasciamo anche qualche sample fotografico realizzato dopo l’aggiornamento che testimonia una qualità fotografica in linea con quella già vista con Marshamallow.

La cosa che proprio continua a non piacerci sono i tasti soft-touch non retroilluminati, unico neo di uno smartphone nato sotto una buona stella, equilibrato e capace di offrire affidabilità, performance e autonomia con un rapporto qualità prezzo di riferimento.

Nell’attesa di conoscere il futuro Zenfone 4 vi ricordiamo che sulla pagina dedicata a ASUS Zenfone 3 potete consocere tutte le caratteristiche tecniche e controllare le migliori offerte online.

Migliori offerte per ASUS Zenfone 3

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Mac

    ragazzi ho bisogno di usare whatsapp su entrambe le sim per qualche giorno , come faccio ? Ho il 5.2 .Avevo lo Xiaomi mi5 e mi permetteva di avere 2 Whatsapp indipendenti per ogni sim

    • LaBattutaMortale

      Scaricati l’app parallel space

  • Fabio
  • Fabio

    Ciao Matteo e grazie per l’interessante video, ho lo Zenfone 3 dall’ottobre scorso e ne sono ancora soddisfatto.
    Permettimi una critica:
    è corretto che il vostro lavoro sia giustamente remunerato, ma non pensi che i vostri banner pubblicitari siano ultimamente un po’ troppo “invadenti”?
    Navigando con Safari (iPad) in ogni nuova pagina consultata i banner precedentemente chiusi ricompaiono, per togliere quello inferiore bisogna tra l’altro ogni volta ruotare il tablet; la lettura diventa quindi “fastidiosa”.
    Ho caricato sopra un esempio.
    Scusa per l’appunto e comunque grazie a te e a tutto lo staff di Tuttoandroid per l’eccellente lavoro.

    • Ciao Fabio, come potrai notare in genere siamo fra i siti col minor volume di pubblicità proprio perché ci teniamo alla fruibilità e alla leggibilità dei nostri contenuti. In questo caso sembra esserci un problema di sovrapposizione che non dovrebbe esserci (il banner mediaworld non dovrebbe apparire su tablet), verifichiamo e sistemiamo il prima possibile.

  • Max Leo

    Asus fa ottimi prodotti, rilascia aggiornamenti, poi si perde in un bicchiere d’acqua con cose come i tasti non illuminati…. Stronzata galattica…

    • Fabio

      La componentistica Asus e l’assemblaggio (es. le saldature) sono di primo livello, superiori a diversi “competitors” più costosi e famosi.
      Concordo con te sul fatto che poi tralascino semplici accorgimenti (es. tasti a schermo non illuminati).

      • Antonino Parisi

        Sinceramente, per me i tasti non retroilluminati non sono proprio un problema, anzi, oramai ci ho fatto l’abitudine.
        Non vedo perché debba essere una “stronzata galattica”, anzi…
        Mi ricordo un anno e mezzo fa, vidi da unieuro lo zenfone 2 e l’acer liquid z630 e optai per quest’ultimo proprio perché lo zenfone non aveva i tasti non retroilluminati.
        Poi, mesi dopo vidi sempre da unieuro, lo zenfone max e, nonostante i tasti non retroilluminati, lo presi comunque e quindi capii che la mia era solo una questione mentale: in realtà mi sono abituato pressoché subito alla mancanza della retroilluminazione e ora, anche con lo zenfone 3, non posso farne a meno…

Top