YouTube Music è ancora giovanissimo, e proprio per questo Big G ci sta lavorando parecchio con la promessa di implementare via via nuove funzionalità, i “must have” del settore, come pure sistemare le cose che non vanno.

Per questa ragione ai colleghi di Engadget nelle scorse ore Google ha promesso update regolari: aggiornamenti ogni due settimane come stabilito nel programma relativo già pianificato.

Al di là dell’effettivo scadenziario delle funzionalità in dirittura d’arrivo, le prossime implementazioni dovrebbero essere anche novità relative all’interfaccia utente quali la possibilità di sistemare i propri album, playlist e canzoni secondo assetti ulteriori a quello cronologico (in ordine alfabetico e di genere ad esempio).

Attraverso il product manager di YouTube Music Elias Roman si parla poi di alcune delle ultime novità cui avevamo accennato un paio di settimane fa come la possibilità di impostare la qualità audio (che dovrebbe essere tripartita in bassa, normale e alta) sia per lo streaming che per il download della musica, novità prevista per le prossime settimane.

Oltre a questo e al supporto alle schede SD già in roll out, un altro importante cambiamento in arrivo riguarda le iscrizioni. Seguendo un artista su YouTube Music, quella stessa iscrizione la si ritrova poi automaticamente anche su YouTube standard, questione che dovrebbe essere risolta da Google prossimamente implementando un menù specifico per filtrare i musicisti da tutte le altre iscrizioni.

Aspettando la concretizzazione di queste promesse, fateci sapere nei commenti in basso chi di voi ha già dato fiducia a YouTube Music.

Android app sul Google Play

Vai a: Abbiamo provato YouTube Music (Premium): c’è tutto e anche di più (prezzi e come funziona)