Spotify permette agli artisti di raccontare la storia dietro le loro canzoni in stile Instagram

Spotify permette agli artisti di raccontare la storia dietro le loro canzoni in stile Instagram
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/spotify_lgo.png","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/spotify_lgo-460x259.png","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/spotify_lgo-635x357.png","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/spotify_lgo.png","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/spotify_lgo.png"}, "title": "Spotify permette agli artisti di raccontare la storia dietro le loro canzoni in stile Instagram" }

Spotify si arricchisce di una nuova funzione denominata Storyline che permette agli artisti di raccontare la storia che sta dietro le loro canzoni.

Le schede Storyline appaiono sotto la schermata Now Playing e basta tirarle su quando se ne vede una che spunta dal fondo dell’interfaccia.

Le schede presentano un’interfaccia utente simile a Instagram per le storie, dove gli artisti sono in grado di scegliere una o più immagini che si susseguono, inserire del testo ed evidenziarne le parti che desiderano mettere in risalto.

Toccando sul lato destro della scheda è possibile passare alla parte successiva della storia, mentre toccando sul lato sinistro è possibile tornare alla precedente.

Queste schede potrebbero essere state implementate in varie versioni precedenti e si può vederne un esempio nel brano Sucker di Jonas Brothers.

Al momento non molti artisti o brani includono le Storyline e non è chiaro se Spotify abbia intenzione di proporle come una funzione complementare meno focalizzata sui testi e più incentrata sulla prospettiva dell’artista, attraverso la propria storia dietro una canzone. A seguire trovate il badge per aggiornare l’applicazione tramite il Play Store di Google.

Android app sul Google Play

Fonte: Androidpolice
Condividimi!