Il nuovo marchio “Google Nest” è stato presentato la scorsa settimana al Google I/O 2019 e visto che la società lo sta già pubblicizzando, l’Home Hub esistente è stato rinominato immediatamente in Google Nest Hub.

Il nuovo nome del prodotto è presente nelle stringhe dell’APK di Google Home 2.11, in cui sono anche stati rimossi diversi riferimenti a prodotti e funzionalità futuri.

Su iOS la pagina dei dispositivi locali mostra il nuovo nome Google Nest Hub assegnato al prodotto, così come nelle impostazioni del dispositivo su Android sotto l’interruttore della Privacy.

Google Home 2.11 vede inoltre rimosse diverse stringhe che facevano riferimento a un dispositivo con nome in codice “Zion” descritto come una presa intelligente integrata o un dispositivo in grado di abilitare l’ecosistema Google in casa.

Infine, questa versione attuale perde diversi riferimenti all’impostazione della scansione del codice QR utilizzata dai dispositivi intelligenti Nest e alle stringhe che consentono agli utenti di specificare su quale porta o finestra è stato posizionato un accessorio.

Google Home 2.11 è in rilascio tramite il Play Store di Google e potete aggiornare l’applicazione tramite il badge che trovate a seguire.

Android app sul Google Play