Wiko lancia Ufeel e Ufeel Lite in Italia al prezzo di 199,99 euro e 179,99 euro

Dopo la presentazione ufficiale al MWC 2016, Wiko ha annunciato ufficialmente in Italia Wiko Ufeel e Wiko Ufeel Lite, smartphone Android di fascia medio-bassa, ma ciononostante dotati di un lettore per le impronte digitali, integrato nel tasto “Home” cliccabile.

Wiko_U'-FEEL_silver-white_compo-1

Wiko Ufeel è dotato un display HD da 5 pollici con vetro 2.5D e un processore quad core da 1.3 GHz, affiancati da 3 GB di RAM e una memoria interna da 16 GB espandibile tramite scheda micro SD. La fotocamera posteriore da 13 megapixel e quella anteriore 5 megapixel con Selfie Flash promettono scatti di qualità in ogni condizione di luce. A completare la scheda tecnica sono la batteria da 2500 mAh, la connettività LTE e il sistema operativo Android Marshmallow.

Wiko_U'-FEEL-LITE_lemon-yellow-space-grey_compo-1-min

Wiko Ufeel Lite ha specifiche tecniche simili a Ufeel, ma si distingue da quest’ultimo per la quantità di RAM (2 GB di RAM anzichè 3 GB) e per la risoluzione della fotocamera (fotocamera posteriore da 8 megapixel anzichè 13 megapixel). Invero a distinguere gli smartphone dell’azienda francese è anche il design: mentre il “fratello maggiore” presenta back cover ad effetto sabbiato e una cornice di alluminio, Ufeel Lite guadagna una back cover in metallo con sezioni a contrasto di colore.

Wiko Ufeel e Ufeel Lite saranno disponibili in Italia, durante il mese di giugno, rispettivamente ad un prezzo di 199,99 euro e di 179,99 euro. Se volete farvi un’idea sulla serie Ufeel, potete dare un’occhiata alla nostra anteprima, realizzata al MWC di Barcellona.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top