OPPO Reno 3 è uno smartphone di fascia media presentato insieme a suo fratello OPPO Reno 3 Pro sul finire del 2019. Fra i suoi punti di forza c’è il supporto alle reti 5G, un ampio schermo AMOLED da 6,4, una quadrupla fotocamera posteriore da 64 megapixel e altro ancora. Si tratta insomma di uno smartphone che vale la pena approfondire. E allora scopriamo subito tutto quello che c’è da sapere su OPPO Reno 3 senza perderci ulteriormente in chiacchiere.

Caratteristiche tecniche di OPPO Reno 3

Con OPPO Reno 3 il colosso cinese riprova ad affrontare una fascia di mercato alquanto zeppa di smartphone interessanti. Lo fa con un dispositivo che prende quanto c’è di buono sul mercato per piazzarlo su un telefono completo che non teme la concorrenza offrendo connettività 5G e una ricca scheda tecnica.
Il display, ad esempio, è un AMOLED FullHD+ da 6,4 pollici di diagonale con notch e una curvatura leggera ai lati. Al di là della presenza del lettore di impronte digitali integrato, a differenza dell’unità montata sul suo fratello Pro non opera a 90 Hz. Il cuore di OPPO Reno 3 è un processore MediaTek Dimensity 1000L con processo produttivo a 7 nanometri, con una CPU octa core una GPU ARM Mali-G77 MC9. Lato memorie, troviamo invece 8 o 12 GB di memoria RAM e 128 GB di spazio d’archiviazione interno.

Niente male la dotazione fotografica di Reno 3, che dietro può avvalersi di una fotocamera principale da 64 megapixel con apertura f/1.8 e pixel da 0,8 micron, con al fianco un grandangolare da 8 megapixel con apertura f/2.2, un bianco e nero da 2 megapixel con apertura f/2.4 e un sensore di profondità da 2 megapixel. Davanti, nel notch a goccia, c’è invece una fotocamera frontale singola da 32 megapixel.

Lato sensori e connettività urge sottolineare la presenza di un modem compatibile con le reti 5G che rende OPPO Reno 3 decisamente al passo coi tempi. Per il resto troviamo i soliti punti come la connettività 4G/LTE, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/ax dual band, il Bluetooth 5.0, GPS, GLONASS, Galileo e BDS, NFC, e una porta USB di tipo C 3.1, oltre alla porta jack audio da 3,5 mm. La batteria, è da ben 4.025 mAh ed è compatibile con la tecnologia di ricarica a 30 watt.

Design di OPPO Reno 3

Esteticamente parlando OPPO Reno 3 non è certo un passo in avanti rispetto al modello che va a sostituire. Al posto di una superficie frontale a tutto schermo, lui sfoggia un display che sì, è borderless, ma dispone di un notch a goccia che sa d’altri tempi. Niente fotocamera a scomparsa tramite il tanto apprezzato meccanismo a pinna di squalo perciò. Stesso discorso vale per il retro, che al posto del design tanto curato e smart di OPPO Reno 2 preferisce una soluzione più comune come un modulo fotocamere a semaforo posto nel solito angolo alto a sinistra. Al di là di questo, la cura costruttiva è sempre quella, con materiali di pregio come il vetro e l’alluminio a donare robustezza e prestigio a uno smartphone che in fin dei conti è pur sempre gradevole e curato nei minimi dettagli per appartenere alla fascia media. Lato dimensioni lui misura 160,2 mm di altezza, 74,3 mm di larghezza e 8 mm di spessore per un peso di 181 grammi.

Software e funzioni di OPPO Reno 3

OPPO Reno 3 è uno smartphone che arriva sul mercato con a bordo la ColorOS 7.0 e Android 10, una versione personalizzata di Android che non nasconde il suo interesse nei confronti del software fotografico, ricco di funzioni, che vanno ad aggiungersi a tutte le new entry della nuova versione del sistema operativo del robottino verde, funzioni di cui vi abbiamo parlato in un nostro video focus, putacaso vi fosse sfuggito.

Immagini di OPPO Reno 3

Prezzo e uscita di OPPO Reno 3

OPPO Reno 3 arriva sul mercato cinese a fine 2019 nei colori nero, bianco, blu e Aura Blue a 3.399 Yuan (circa 438 euro) per la versione 8 – 128 GB e a 3.699 Yuan (circa 476 euro) per la 12 – 128 GB. I prezzi si intendono convertiti secondo il cambio rilevato il giorno della presentazione.