Samsung Galaxy Z Fold5 è il nuovo smartphone (pieghevole) di punta 2023 della casa coreana, un prodotto con diversi rinnovamenti che lo rendono ancora una volta il migliore in circolazione sul nostro mercato. Uno smartphone che però strizza l’occhio a chi un Fold non lo ha in quanto l’esperienza d’uso, tutto sommato, resta invariata per chi ha già in mano il modello precedente. Scopriamo tutto ciò che c’è da sapere in questa recensione.

Unboxing di Samsung Galaxy Z Fold5 5G

La confezione di Samsung Galaxy Z Fold5 5G è abbastanza semplice, in linea con quella dei suoi predecessori. Al suo interno, oltre allo smartphone, c’è solo un cavo USB Type-C per ricarica e trasferimento file, nessun caricabatterie al suo interno che è possibile acquistare separatamente.

Video recensione di Samsung Galaxy Z Fold5 5G

Design & Ergonomia

Samsung Galaxy Z Fold5 5G ha un design che ormai conosciamo molto bene. Da chiuso è praticamente uno smartphone canonico (quest’anno ancor di più), da aperto grazie allo spiegamento del display a libro si trasforma in un piccolo tablet con una diagonale da quasi 8 pollici.

Il minor spessore è la principale novità grazie all’impiego di una nuova cerniera che si riesce a chiudere completamente: misura 13,4 mm da chiuso e 6,1 mm da aperto; allo stesso modo anche il peso è più contenuto rispetto al passato, 253 grammi (10 grammi in più rispetto ad iPhone 14 Pro Max), ma comunque ancora impegnativo. Questo però è l’unico lato della medaglia meno convincente, in cambio si ottiene un multitasking all’ennesima potenza frutto di un connubio tra hardware e software di altissimo livello come vedremo fra poco.

Samsung Galaxy Z Fold5 è realizzato in Armur Aluminium e vetro certificato Gorilla Glass Victus2 per una sempre maggior resistenza. Tutto questo si traduce anche nella capacità di essere uno smartphone con la massima certificazione contro infiltrazioni d’acqua IPX8 (1,5 metri di profondità fino a 30 minuti), tuttavia ancora oggi non è protetto contro la polvere, seppur il meccanismo di apertura del pieghevole sia stato migliorato ulteriormente per evitare spiacevoli inconvenienti.

È dotato logicamente di due display:

  • quello esterno, detto Cover Screen, è da 6,7 pollici di diagonale con aspetto di forma 24,5:9, risoluzione HD+ e Dynamic Amoled 2X con refresh rate a 120 Hz;
  • quello interno è invece da 7,6 pollici con aspetto di forma 22,5:18 con risoluzione QXGA+ e il medesimo refresh rate.

Qui la novità rispetto allo Z Fold4 è costituito a una maggiore luminosità dei pannello in grado di arrivare a un picco massimo di 1750 nits per un’ottima leggibilità anche all’aperto, sotto la luce del sole. Il display interno però è ancora molto riflettente, soprattutto quando si guardano contenuti tendenti allo scuro. La piega al centro dello schermo principale c’è ancora e continua a essere visibile ma è un aspetto su cui facilmente ci si fa l’abitudine.

Ultimo aspetto che troviamo mancare dal punto di vista ergonomico è una scanalatura che permetta di avere una presa più salda durante l’apertura dello schermo interno, data la caratura del prodotto si ha sempre il timore di farlo cadere.

Funzionalità

L’aspetto software è uno dei punti di forza di Samsung Galaxy Z Fold5 anche per cercare di offrire quella componente di novità in termini di funzioni e sfruttare al meglio display principale e secondario. L’interfaccia grafica è la One UI 5.1.1 su base Android 13 e sono presenti in sintesi 3 funzioni chiave.

La prima è la Taskbar, ovvero la dock fissa e perennemente disponibile in basso con alcuni collegamenti rapidi, personalizzabili, alle applicazioni preferite. Questo è utile per cambiare velocemente app ma anche per accedere rapidamente alla funzione di Split View per utilizzare contemporaneamente due applicazioni.

La seconda funzione rilevante invece si trova nelle impostazioni fra le funzioni avanzate ovvero il menu Labs. Al suo interno ci sono delle impostazioni attualmente in sviluppo ma che consentono di migliorare l’esperienza generale. Ad esempio è possibile forzare che tutte le app possano essere aperte in modalità Multi schermo, in questo modo anche quelle applicazioni non supportate potranno essere utilizzate contemporaneamente ad una seconda. Inoltre è possibile decidere il comportamento di alcune app nel momento in cui vengono aperte come l’aspetto di forma o l’eventuale autorotazione forzata. Bisogna perderci qualche minuto ma una volta configurato tutto a proprio piacimento si riesce a estratte tutto il potenziale di questo smartphone pieghevole.

Fra le ulteriori funzioni interessanti c’è la possibilità di aprire la stessa applicazione in modalità Split per lavorare contemporaneamente a due presentazioni ppt ad esempio oppure il Pcture-In-Picture aggiunto per alcune app, ad esempio il timer che una volta avviato se si cambia app viene mostrato sempre a schermo in piccolo

In ultimo ma non per meno importanza il supporto all’S-Pen che, per chi già la conosce e l’ha utilizzata sulla serie Note non verrà sorpreso nelle sue funzionalità, che sono esattamente le stesse, ma che vanno a completare un prodotto già di suo versatile. Per questo nuovo Fold è più compatta e si ripone comodamente nella cover presente in confezione all’acquisto, non essendo previsto uno slot all’interno dello smartphone.

Prestazioni

Samsung Galaxy Z Fold5, così come anche Flip5, ha al suo interno l’ultimo processore di fascia alta Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 affiancato da 12 GB di memoria RAM LPDDR5 e 256 GB, 512 GB o 1 TB di memoria interna (non espandibile). Qui le novità riguardano appunto il processore ma anche l’adozione di memorie più veloci a tecnologia UFS 4.0.

Lag e impuntamenti sono davvero molto rari, il comportamento è simile a quello visto sui Galaxy S23 e quindi decisamente fluido, reattivo e scattante con solo qualche saltuario tentennamento. La connettività è molto buona, è ovviamente completo sotto questo aspetto e la ricezione più valida anche rispetto ai Galaxy S23. Supporta due slot per nano SIM + eSIM.

Fotocamera

Il comparto fotografico di Samsung Galaxy Z Fold5 5G è abbastanza in linea con gli altri prodotti della casa, principalmente identico a Galaxy S23 e Galaxy S23+. Se cercate un camera phone che possa darvi molta versatilità il Glaaxy S23 Ultra resta quello da preferire senza nulla togliere a questo pieghevole.

La dotazione è composta da:

  • sensore principale da 50 MP, f/1.8, 26mm, 1/1.76″, 1.8µm, Dual Pixel PDAF, OIS
  • sensore tele-obiettivo da 10 MP, f/2.4, 52mm, 1/3.6″, 1.0µm, PDAF, OIS, 3x optical zoom
  • sensore ultra-grandangolare da 12 MP, f/2.2, 123˚, 12mm, 1.12µm
  • selfie camera display interno da 4 MP, f/1.8 con pixel grandi 2um;
  • selfie camera esterna da 10 MP, f/2.2, 26mm, 1/3″, 1.22µm.

Così come da aspettative la qualità è molto simile se non la stessa a Galaxy S23 e Galaxy S23+. Colori carichi, foto piacevoli e “instagrammabili”, qualità degna di un top di gamma senza però strafare come ad esempio nello zoom che ha un conservativo 3x. Allo stesso modo anche la qualità video è molto simile con la possibilità di registrare fino alla risoluzione 4K a 30 fps con tutti i sensori, 4K a 60 fps esclusivamente con la fotocamera principale.

È presente a livello software la nightography e per questo realizza ottimi scatti non solo in ottime condizioni di luce ma anche in condizioni scarse, dove si comporta meno bene è nelle condizioni intermedi dove non attivando la modalità di scatto notturna inserisce un po’ di rumore d’immagine, principalmente con la ultra grandangolare.

Batteria & Autonomia

All’interno di Samsung Galaxy Z Fold5 5G c’è una batteria da 4400 mAh con ricarica rapida 25W e supporto ricarica wireless.

La sua autonomia dipende molto dall’uso che si fa dello smartphone, ovviamente se viene utilizzato maggiormente il display interno la batteria scenderà più velocemente mentre con quello esterno meno velocemente. In termini numerici si possono fare tra le 4 ore e mezza e le 6 ore di schermo acceso, in linea dunque con i precedenti Fold.

In conclusione

Samsung Galaxy Z Fold5 arriva sul mercato in Italia a partire dalla fine del mese di luglio al prezzo di 1999 Euro per la versione da 12/256GB, 2199 euro per la versione 12/512GB e 2339 euro per la versione 12/1TB. Fino al 10 di agosto, per chi pre-ordina il prodotto, riceverà immediatamente un raddoppio della memoria (ovvero il 12/512GB e il 12/1TB costano quanto la versioni subito inferiori) e si potrà avere un ulteriore sconto di 150€ col coupon GALAXY4U acquistandoli sul Samsung Shop ufficiale. Oltre a ciò si potrà usufruire:

  • del programma Trade-In per dare indietro il proprio smartphone ricevendo una super valutazione fino a 700 Euro (+ 100 euro di sconto ulteriori sul prezzo d’acquisto);
  • copertura di un anno di Samsung Care+, l’assicurazione contro i danni accidentali (previa registrazione su Samsung Members);
  • possibilità di pagare da gennaio 2023 con finanziamento a tasso zero, o con PagoDIL da 3 a 12 rate;
  • sconto del 50% sugli accessori e le cover, e sconto del 30% sui wearable (esclusi gli ultimi arrivati Galaxy Watch6).

Come abbiamo visto non si tratta di uno stravolgimento rispetto al passato, Samsung Galaxy Z Fold5 è un prodotto conservativo dal punto di vista del design e del form factor ma migliorato rispetto alle precedenti generazioni, non solo nell’ergonomia e nella durevolezza ma anche in altri aspetti che, seppur non fosse particolarmente necessario ai fini di un miglior funzionamento, gli permette di mantenere saldo lo scettro di migliore del mercato (per lo meno italiano).

Altre offerte

Pagella

9.0
Design
8.5
Funzionalità
9.5
Prestazioni
8.5
Fotocamera
8.2
Batteria
9.0