Samsung continua a fare sul serio e porta sul mercato, anche italiano, un nuovo smartphone con tanti pregi e pochi difetti. Il suo nome è Samsung Galaxy M52, successore del pluripremiato (per lo meno sull’aspetto dell’autonomia) Samsung Galaxy M51, che aveva un modulo da ben 7000 mAh. Su questo nuovo modello cambia la strategia però: batteria più piccola per contenere il peso, autonomia comunque a lunga durata e specifiche tecniche aggiornate.

Scopriamolo in questa recensione di Samsung Galaxy M52 5G.

Video recensione di Samsung Galaxy M52

Design & Ergonomia

Samsung Galaxy M52 5G è diverso rispetto ai Galaxy A52 tuttavia permangono alcuni tratti caratteristici come ad esempio l’intero corpo in plastica e il comparto fotografico molto simile nel design. Ciò che cambia principalmente è la rifinitura posteriore, lucida invece che opaca, e le dimensioni, leggermente superiori per via di uno schermo in egual modo più grande.

Il display infatti è da 6,7 pollici, invece che da 6,5, ma sempre di altissima qualità: Super Amoled, FullHD+ con refresh rate fino a 120 Hz. Al solito non c’è nulla da criticare al riguardo e l’aspetto multimediale è supportato anche da un audio con effetto stereo utilizzando lo speaker principale inferiore e la capsula auricolare.

La cosa più interessante comunque è il peso di questo smartphone: pur avendo una batteria più grande rispetto ad A52, il peso è più contenuto e si aggira intorno ai 173 grammi.

È dotato della porta USB di tipo C, del foto per il jack da 3,5mm per le cuffie mentre il feedback di vibrazione è ok, forse se fosse stato un po’ più secco sarebbe stato meglio.

Funzionalità

Il software a bordo di Samsung Galaxy M52 è Android 11 con patch di sicurezza aggiornate a Ottobre 2021 (nel momento in cui scriviamo questa recensione) e interfaccia Samsung One UI 3.1.1, indubbiamente la più ricca di funzionalità.

Fra le applicazioni pre-installate troviamo la classica suite di Samsung con Smart Switch per importare dati da uno smartphone vecchio, Smart Things per controllare prodotti IOT, Registratore vocale, Archivio per esplorare i file nella memoria, il browser Internet, Samsung Health per monitorare la salute, Galaxy Wearable per associare smartwatch e Bixby ovvero l’assistente vocale di Samsung che risponde pronunciando “Hey Bixby” e fornisce risposte in maniera similare, ma in misura ridotta, a Google Assistant (che ovviamente non manca). Completano il software le app di Google (Maps, Gmail, Drive, etc.) e alcune applicazioni di Microsoft come Outlook, Linkedin, OneDrive e Office Mobile per gestire e modificare documenti.

Samsung Galaxy M52 è uno smartphone dotato di chip NFC e di conseguenza è presente Samsung Pay per fare pagamenti contactless oppure potete installare Google Pay dal Play Store se siete più avvezzi con l’applicazione di casa Mountain View.

Fra le impostazioni abbiamo diverse funzioni interessanti fra cui la possibilità di modificare l’azione eseguita alla pressione del classico tasto Power che di default è impostato per attivare Bixby (se volete spegnere il Galaxy S20+ dovete infatti tenere premuto Volume Giù + Power, o modificare nelle impostazioni il comportamento di tale pulsante). Grazie a un’impostazione possiamo collegare lo smartphone a Windows per condividere messaggi, notifiche, foto e altro, mentre alla voce “Movimenti e gesti” modificare il comportamento di azioni agevolati che si attivano ad esempio sollevando lo smartphone o guardandolo. Presente anche la modalità notte tramite la quale convertire le tinte chiare in scure per una fruizione più piacevole alla vista e minor consumi della batteria.

Non manca il Game Launcher che altro non è che un’applicazione che raggruppa i giochi installati dandoci informazioni interessanti riguardo statistiche di gioco, oltre a migliorare il funzionamento dello smartphone per offrire prestazioni superiori a scapito della batteria. Non manca poi infine la funzione “Duplicazione App” che permette di avere più account ad esempio di WhatsApp o Facebook. Pensate, è così ricca da mantenere anche la funzione “Pannello Edge”, solitamente presente solo negli smartphone con bordi laterali curvi.

Prestazioni

Sotto al cofano di Samsung Galaxy M52 c’è il Qualcomm Snapdragon 778G, un processore ormai sempre più diffuso e che di fatto ha ridefinito le prestazioni della fascia media. È accompagnato da 6 GB di memoria RAM e 128 GB di memoria interna. Complessivamente uno smartphone capace di regalare un’esperienza d’uso fluida e reattiva, complice anche l’alta frequenza di aggiornamento del display. Pochi lag e pochi rallentamenti, solo saltuari, quando gli si chiede un impegno eccessivo.

Fotocamera

Anche il comparto fotografico non differisce poi molto dalla gamma A, tuttavia nella pratica alcune differenze ci sono. A livello tecnico Samsung Galaxy M52 dispone di tre sensori fotografici: uno principale da 64 megapixel (senza stabilizzazione ottica), uno ultra grandangolare da 12 megapixel e un sensore da 2 megapixel macro. La selfie camera invece è da 32 megapixel.

In linea generale la qualità è buona e in linea con la fascia di prezzo cui viene proposto ovvero sui 300 Euro. Mettendo però le foto fianco a fianco a quelle scattate con Galaxy A52s 5G si può subito notare che delle differenze ci siano, in negativo, non così marcate ma ci sono. In ogni caso si riescono a tirare fuori fotografie con una buona resa di giorno e discreta di notte, a livello tecnico pensiamo che la minor qualità sia dovuta all’assenza totale della stabilizzazione ottica sul sensore principale.

Batteria & Autonomia

La gamma M degli smartphone Samsung punta molto sull’ambito della batteria e anche questo Galaxy M52 non scherza. Al suo interno non c’è l’epica batteria da 7000 mAh di Galaxy M51 ma troviamo comunque una degna di nota 5000 mAh con ricarica veloce a 25W, questo significa che passa da 0 a 100 in circa 2 ore. Attenzione che in confezione non è presente l’alimentatore, dovrete acquistarlo a parte

Ciò che sorprende però è la resa di questa batteria dato che di fatto non batte ciglio e permette di arrivare fino a due giorni di autonomia utilizzando senza stress eccessivo. In termini di ore di display si arriva facilmente a oltre 7-8 ore di schermo acceso.

In conclusione

Samsung Galaxy M52 è l’ennesimo smartphone riuscito della casa coreana di questo 2021. Un altro prodotto ben equilibrato e completo capace di soddisfare le esigenze più disparate offrendo un’ottimo comparto multimediale, un’ottima batteria e un discreto comparto fotografico. Essendo molto simile ai Galaxy A52 / Galaxy A52s il dubbio su quale acquistare è più che lecito e, in sintesi, la risposta è questa:

  • se ti interessa maggiormente un’autonomia maggiore, punta su Samsung Galaxy M52 5G;
  • se invece ti interessa maggiormente fare belle foto, allora Samsung Galaxy A52s 5G può darti una qualità leggermente superiore.

In entrambi i casi però potrete ritenervi soddisfatti grazie all’elevato rapporto qualità/prezzo.

Altre offerte

Pagella

7.6
Design
7.8
Funzionalità
7.8
Prestazioni
7.5
Fotocamera
8.2
Batteria
8.5