Samsung Galaxy Note 7 ufficiale: un Galaxy S7 Edge con in più la S Pen

Samsung Galaxy Note 7 ufficiale: un Galaxy S7 Edge con in più la S Pen
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/08\/note-7.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/08\/note-7-460x259.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/08\/note-7-635x357.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/08\/note-7.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/08\/note-7.jpg"}, "title": "Samsung Galaxy Note 7 ufficiale: un Galaxy S7 Edge con in pi\u00f9 la S Pen" }

Samsung Galaxy Note 7 prezzo, caratteristiche e uscita – Samsung si è decisa, dopo mesi e mesi di indiscrezioni, a togliere i veli dal nuovo smartphone di punta della serie Note: date il benvenuto a Samsung Galaxy Note 7.

L’evento di presentazione si è concluso e quindi siamo pronti a raccontarvi ogni suo aspetto, anche se, ve lo diciamo subito, è esattamente come anticipato dalle indiscrezioni dei giorni scorsi e di conseguenza riprende, soprattutto nell’hardware, i Samsung Galaxy S7.

Samsung Galaxy Note 7 è un top di gamma a tutti gli effetti e offre componenti di fascia alta, ma forse non è il top di gamma che alcuni aspettavano, soprattutto per quanto riguarda il quantitativo di RAM e la capacità della batteria. Dunque monta:

  • OS Android 6.0.1 Marshmallow con Grace UI;
  • display Super AMOLED curvo ai due bordi verticali da 5,7″ con risoluzione di 1’440 x 2’560 pixel e vetro Gorilla Glass 5;
  • SoC Samsung Exynos 8890;
  • CPU octa core da 2,3 GHz;
  • GPU Mali T880MP12 da 650 MHz;
  • RAM LPDDR4 da 4 GB;
  • memoria di archiviazione interna UFS 2.0 da 64 GB espandibile con microSD fino a 256 GB;
  • fotocamera posteriore da 12 MP con tecnologia dual-pixel, apertura di f/1.7, registrazione video in UHD e OIS;
  • fotocamera anteriore da 5 MP con apertura di f/1.7;
  • batteria da 3’500 mAh con ricarica rapida e a induzione;
  • dimensioni di 153,5 x 73,9 x 7,9 mm;
  • peso di 169 g;
  • supporto allo streaming in HDR, al blocco delle chiamate in arrivo con un filtro anti SPAM e alle info sul chiamante con Caller ID;
  • sblocco con lettore di impronte digitali o scanner dell’iride;
  • connettività: LTE Cat 12., MIMO(2×2), Bluetooth 4.2, NFC, ANT+, Wi-Fi ac; USB Tipo C, GPS, GLONASS e Beidou;
  • sensori: barometro, giroscopio, magnetometro, Hall, HR, prossimità e luminosità RGB;
  • certificazione IP68 per la resistenza ad acqua e polveri;
  • S Pen con 4’096 livelli di pressione, punta da 0,7 mm e funzionamento anche in condizioni di umidità.

Samsung Galaxy Note 7 è quindi il primo smartphone di Samsung a poter contare su una porta USB di Tipo C e sullo scanner dell’iride, ma soprattutto è il primo Galaxy Note a poter vantare un display curvo lungo i bordi verticali.

Samsung, di conseguenza, si è data molto da fare per realizzare un software, basato su Android 6.0.1 Marshmallow, che possa sfruttare al meglio ogni sua particolarità. Le funzioni smart quindi non mancano, come potete vedere:

  • Modalità di risparmio energetico con la possibilità di abbassare la risoluzione del display da QHD a FHD o HD;
  • Temi per personalizzare il look del launcher con pacchetti di icone e sfondi scaricabili dallo store di Samsung o dal Play Store, quindi di terze parti;
  • Translate per tradurre del testo in qualsiasi lingua semplicemente passandoci sopra la S Pen;
  • Magnify per ingrandire del testo semplicemente passandoci sopra la S Pen;
  • Glance per passare da un’applicazione aperta ad un’altra cliccando sulle loro miniature con la S Pen;
  • Samsung Note per avere in un solo posto tutte le note prese con la S Pen, siano loro testuali, video, GIF, disegni, schizzi e via dicendo;
  • Filtro luce blu per ridurre le emissioni di luce blu del display per affaticare meno gli occhi;
  • Edge panels per personalizzare con informazioni, scorciatoie, contatti, applicazioni, notizie e altro ancora i bordi curvi.

Chiaramente queste sono solo alcune delle nuove funzioni di cui è dotato rispetto al predecessore, poiché nel software ne troviamo molte altre. La vera novità è comunque lo scanner dell’iride, compatibile con Knox, che, tramite la fotocamera frontale dedicata, è in grado di scansionare l’iride per sbloccare lo smartphone in sicurezza e per effettuare i pagamenti tramite Samsung Pass.

Il suo funzionamento prevede che l’iride dell’utente sia ad una distanza compresa fra 25 e 35 cm e una illuminazione ambientale abbastanza buona affinché non fallisca la scansione. Ciò perché sfrutta un modulo fotocamera ad infrarossi. Per ora è utilizzato solo per i pagamenti e lo sblocco, ma in futuro sarà aperto agli sviluppatori di terze parti e quindi potrà essere sfruttato da qualsiasi tipo di applicazione.

samsung-galaxy-note-7

Esteticamente fa un enorme passo in avanti rispetto al suo predecessore, ma non rispetto ai Samsung Galaxy S7 da cui eredita quasi completamente il design. E’ costruito con una cornice in alluminio e con una cover posteriore, non removibile, in vetro Gorilla Glass 5 con i due bordi verticali curvi.

Samsung Galaxy Note 7 sarà in vendita in Italia dal 2 settembre, con pre-ordine dal 16 agosto sul sito Samsung col nuovo Gear VR, nelle colorazioni argento, nera e azzurra al prezzo consigliato al pubblico di 879 euro. Restate sintonizzati perché a breve arriverà la nostra video anteprima (qui vari video demo ufficiali di Samsung) e quindi potrete vederlo subito in azione.

Comunque, basteranno la S Pen e altre piccole novità a farvelo preferire al Samsung Galaxy S7 Edge, considerando anche il prezzo a cui quest’ultimo ormai viene proposto online? Rispondeteci nel box dei commenti!

Condividimi!