Samsung Galaxy Note 6 dovrebbe arrivare anche in Europa

Samsung Galaxy Note 6 dovrebbe arrivare anche in Europa
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/04\/note6model.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/04\/note6model-460x259.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/04\/note6model-635x357.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/04\/note6model.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/04\/note6model.jpg"}, "title": "Samsung Galaxy Note 6 dovrebbe arrivare anche in Europa" }

Archiviate la presentazione ed il lancio di Galaxy S7 e Galaxy S7 edge l’attenzione verso i prodotti Samsung si sposta inevitabilmente sul prossimo terminale della serie Note, Samsung Galaxy Note 6 che secondo le prime indiscrezioni dovrebbe essere presentato a luglio e potrebbe già essere dotato di Android N.

Pur mancando ancora diversi mesi sono molte le indiscrezioni, a partire dalla possibilità che Samsung Galaxy Note 6 sia dotato di 6GB di RAM, un recente rumor parla addirittura di 8GB ed un SoC rinnovato ma quello che più interessa agli utenti italiani ed europei è la possibilità che il prossimo phablet arrivi anche nel nostro paese, dopo che Note 5 non è mai arrivato in Italia.

note-6-model-number-list

Oggi è trapelata in rete una presunta lista di modelli del nuovo phablet che adotta il nome in codice Grace e la sigla SM-N930. Tra le tante varianti, proprio in fondo alla lista, appare anche la versione europea, destinata al mercato libero e non vincolata quindi ad alcun operatore. Una seconda novità è rappresentata dall’unificazione delle sigle dedicate agli operatori statunitensi, operazione che permetterà una semplificazione in fase di rilascio degli aggiornamenti di sistema.

Confermata anche la presenza di alcune varianti dual SIM di Samsung Galaxy Note 6 riservate solamente ad alcuni mercati anche se per vederle in Italia sarà necessario ricorrere a qualche importatore. Non ci resta che attendere il prossimo rumor che, visto il breve periodo che ci separa dalla presunta presentazione, non dovrebbe tardare molto a circolare in rete.

Via