Samsung Galaxy A5 (2016) certificato dal TENAA: immagini e specifiche

Samsung Galaxy A5 (2016) certificato dal TENAA: immagini e specifiche
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/12\/Samsung-Galaxy-A5-2016-e1449046140701-460x265.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/12\/Samsung-Galaxy-A5-2016-625x400.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/12\/Samsung-Galaxy-A5-2016-e1449046140701.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/12\/Samsung-Galaxy-A5-2016-e1449046140701.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/12\/Samsung-Galaxy-A5-2016-e1449046140701.jpg"}, "title": "Samsung Galaxy A5 (2016) certificato dal TENAA: immagini e specifiche" }

Samsung Galaxy A5 (2016) è stato certificato dall’ente cinese TENAA.  Qualche giorno fa, il fratello maggiore Galaxy A7 aveva ottenuto la medesima certificazione con la quale sono state svelate alcune importanti caratteristiche e confermati alcuni precedenti rumors.

Anche per il Galaxy A5, grazie alla certificazione TENAA, sono state svelate diverse caratteristiche tecniche. Lo smartphone avrà un display AMOLED con una risoluzione Full HD e una diagonale di 5,2 pollici, un processore octa-core da 1,7 GHz, 2 GB di RAM e 16 GB di storage, espandibili tramite memoria Micro SD. Per quanto riguarda il reparto fotografico dovrebbe figurare una fotocamera posteriore da 8 o 13 MP e una anteriore da 5 MP.


Per quanto riguarda le forme, le dimensioni saranno di 144.7 × 70.8 × 6.9 mm e il peso pari a 145 grammi. La capacità della batteria, secondo quanto trapelato qualche settimana fa dall’FCC, dovrebbe essere di 2.900 mAh. Ovviamente il Samsung Galaxy A5 in versione 2016 non potrà che avere installato Android Lollipop 5.1.1 e, da quanto risulta dai rumors, sarà disponibile anche in colorazione gold.

Ovviamente non si conosce il prezzo ma la speranza è che, trattandosi comunque di uno smartphone di fascia media, questo non sia alto come quello del suo predecessore, tenendo anche conto del periodo di crisi di Samsung che, proprio ieri, ha sostituito il presidente del settore mobile.

Via

Condividimi!