La domanda dei display AMOLED di Samsung aumenterà del 114% entro il 2019

La domanda dei display AMOLED di Samsung aumenterà del 114% entro il 2019
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/02\/samsung-logo-3.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/02\/samsung-logo-3-460x259.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/02\/samsung-logo-3-635x357.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/02\/samsung-logo-3.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/02\/samsung-logo-3.jpg"}, "title": "La domanda dei display AMOLED di Samsung aumenter\u00e0 del 114% entro il 2019" }

Il ramo di Samsung dedicato alla produzione di display, denominata appunto Samsung Display, andrà incontro ad una crescita molto pronunciata durante i prossimi tre anni. Infatti, sempre più produttori stanno sfruttando la tecnologia Samsung sui loro smartphone, basti pensare a OnePlus 3 oppure a Huawei Nexus 6P, senza dimenticare altri produttori cinesi come Vivo, Oppo, GiONEE e Lenovo.

La crescita della domanda è prevista già durante l’anno corrente, con una quantità di unità vendute pari a 99 milioni. Cifra che toccherà quota 150 milioni nel 2019, con un aumento del 114% rispetto ad ora, secondo le stime della domanda effettuate dagli analisti. Le caratteristiche della tecnologia AMOLED sono ormai preferite dalla stragrande maggioranza di utenti e Samsung, per quanto riguarda la produzione di tali unità, è certamente uno dei migliori player.

L’azienda è riuscita a stringere, ormai da tempo, una collaborazione strategica con il suo più acerrimo nemico, Apple. Dai rumor, il prossimo modello di iPhone, dovrebbe essere dotato di un display AMOLED fornito proprio dalla società orientale. Ciò costituisce sicuramente una prova della potenza della società coreana in questo campo. Proprio per tale occasione, Samsung Display dovrebbe fornire ben 40 milioni di unità grafiche ad Apple durante il corso del prossimo anno, che diventeranno 80 milioni nel 2018 e 120 milioni durante l’anno successivo.

Phonearena