Altri Galaxy Note 7 sicuri esplodono: AT&T ferma le vendite, Samsung le spedizioni

Samsung continua a far finta di niente, ma lo stesso non stanno facendo alcuni rivenditori e operatori: AT&T, il secondo operatore statunitense per importanza, ha reso ufficiale che non venderà più il Samsung Galaxy Note 7.

Altri operatori e rivenditori stanno valutando questa possibilità, ma intanto AT&T non c’ha pensato su due volte dopo i vari casi di esplosione dei Samsung Galaxy Note 7 ritenuti da Samsung sicuri e sostituiti nei giorni passati. A questi, purtroppo, se ne sono aggiunti già dei nuovi.

Ormai vengono resi noti, in media, 2-3 casi al giorno, il che è preoccupante per Samsung ma anche per i clienti. Si sono già aggiunti due nuovi casi accaduti negli USA, simili agli altri di cui vi abbiamo parlato: i proprietari raccontano di aver prima percepito una sensazione di calore e visto tanto fumo e poi assistito, infine, all’esplosione del loro Samsung Galaxy Note 7. Il risultato? E’ quello delle foto qui sotto.

Samsung, intanto, continua a fare orecchie da mercante e a dichiarare che non ci sono motivi per cui non dovrebbe considerare sicuri i Samsung Galaxy Note 7 sostituiti. La realtà, come stiamo vedendo da alcuni giorni, è un’altra e ora come ora si contano 7 esemplari ritenuti sicuri e sostituiti esplosi.

Nonostante le sue dichiarazioni, sempre vaghe e falsamente rassicuranti, Samsung ha iniziato a sospendere le spedizioni dei Samsung Galaxy Note 7 sicuri destinati alle sostituzioni: il primo a non riceverne più è l’operatore australiano Telstra, ma è molto probabile che questa situazione sarà estesa ad altri operatori e rivenditori.

Non sappiamo come finirà questa storia, anche se ci siamo fatti una nostra idea, ma certo è che allo stato attuale non è molto conveniente comprare un Samsung Galaxy Note 7, sia perché pericoloso e sia perché dal futuro incerto.

Fonte, Fonte, Fonte, Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Mod88

    Orecchie da mercante non mi sembra, credo che la gente ignori quanti altri brand hanno smartphone difettosi (sembra che il mondo abbia scoperto l’acqua calda).
    Prima di bloccare una produzione ci deve essere una percentuale valida difettosa per comprendere che non si tratta di casi isolati.
    Il fatto che Samsung abbia interrotto la produzione vuol dire che siamo arrivati a quella percentuale.

    Sono per caso l’unico qui che si rammenta quanti Iphone 5 (dalla prima produzione) uscirono con difetti di schermo e hardware che crepavano ?
    Il mio resse 2 anni e un giorno decise di crepare, andai alla Apple e mi dissero “questo è uno di quelli del primo stock, fortunato che abbia retto per cosi tanto”.
    Alla fine Apple riconosceva l’errore dunque.

    • mattia

      penso ci sia una bella differenza tra un dispositivo con problemi e difetti a display o altro rispetto a questo note! questo scoppia! questo prende fuoco! questo è pericolosissimo non è difettato!!!

      • Davide

        si ma non è una gara a “chi ha il difetto più grave”, il punto è riconoscerlo. e samsung l’ha fatto..prima ritirandoli e ora stoppando le vendite..

        • pesius

          e meno male! non ricordo un caso di difettosità così grave su uno smartphone.

      • M-Redstone

        Hanno preso fuoco anche altri smartphone, iPhone compresi. La gravità sta nei numeri, decisamente più alti della norma

    • M-Redstone

      Anche perché dopo poche ore sono stati smentiti: Samsung ha sospeso le spedizioni e fermato la produzione… altro che orecchie da mercante

Top