Recensione Samsung Galaxy J5 2017: bello ma troppo caro

Recensione Samsung Galaxy J5 2017 – Puntuale come ogni anno è arrivata un po’ in sordina la nuova serie J di Samsung, quella teoricamente sotto agli “A” ma che comunque si sta sempre più spostando verso l’alto, sia come qualità che come prezzi.

Oggi vi proponiamo la recensione di Samsung Galaxy J5 2017, che condivide molte caratteristiche hardware con Galaxy A3 e nel look appare come un curato prodotto di fascia media.

Video recensione di Samsung Galaxy J5 2017

Hardware & Connettività

Samsung Galaxy J5 2017 è animato da un processore proprietario di Samsung, l’Exynos 7870, octa core da 1,6 GHz insieme alla GPU Mali T830 MP2 e 2 GB di RAM. La memoria interna è espandibile e viene proposta nel taglio base da 16 GB.

La dotazione di sensori è completa e vede la presenza di accelerometro, giroscopio, magnetometro, sensore di luminosità e prossimità.
Sulla parte bassa, sotto al display, trovano posto due tasti soft-touch non retro-illuminati e un tasto home fisico con integrato sensore di impronte digitali a sfioramento.

La mancanza della retroilluminazione è un peccato mentre il tasto home funziona bene e il sensore è piuttosto preciso nonostante non sia altrettanto reattivo nell’accendere il display.

Parte telefonica e connettività

La connettività è completa per questa fascia di prezzo: lo scambio dati LTE arriva alla Cat. 6, non mancano GPS, NFC, Radio FM, WiFi ac e Bluetooth 4.2.
Tutto funziona come si deve e non abbiamo riscontrato alcun problema durante la nostra settimana di test, il segnale telefonico è nella media, così come il WiFi che non stupisce per portata ma nel contempo non vi darà grattacapi degni di nota.

L’audio in chiamata è buono e in vivavoce potrete sfruttare un discreto altoparlante posizionato sul lato destro del frame, non potentissimo ma sufficiente.

Prestazioni

L’hardware è lo stesso di Samsung Galaxy A3 2017 ma le prestazioni sono ben diverse, purtroppo sembra che la Samsung Experience 8.1 sia una UI indigesta sui telefoni di fascia medio bassa.

Samsung Galaxy J5 2017 presenta numerose incertezze quando sotto stress e in ogni condizione di utilizzo vi darà la sensazione di essere poco reattivo. A tal proposito un utente particolarmente esigente potrebbe trovarlo fastidioso ma per la maggior parte delle persone qualche istante di attesa non costituirà un problema.

Tolta la scarsa reattività, bisogna pur dire che lo smartphone riesce a fare davvero tutto, dalla navigazione multitab, al gaming anche intenso.
Certo se cercate le performance non vi resta che guardare altrove (come ad esempio un A5 2017 restando in casa Samsung), diversamente anche il piccolo J5 saprà darvi soddisfazioni.

Ergonomia, Design & Materiali

L’ergonomia e il design sono due aspetti chiave di Samsung Galaxy J5 2017, è infatti leggermente più grande (146.2 x 71.3 x 8 mm) di A3 a causa dei 5,2 pollici di schermo, ma ugualmente portatile e ben rifinito.

Si tratta di uno smartphone mono-scocca in alluminio, con una verniciatura blu scura (nel nostro modello) che tende a saltare molto facilmente (vi consigliamo vivamente una cover), molto bello a livello estetico e curato nei piccoli dettagli.
Le linee sono morbide e si confanno allo stile inaugurato da Galaxy S7 lo scorso anno.

Peccato non sia impermeabile, una caratteristica che lo pone al di sotto del fratello A3 dal punto di vista costruttivo.
Vi facciamo anche notare che il peso è piuttosto importante considerate le dimensioni, 160 grammi che si fanno sentire anche se, a nostro avviso, non sono ancora una discriminante in una ipotetica scelta a sfavore di J5 2017.

Display, Audio & Multimedia

Il display è un pannello AMOLED da 5,2 pollici con risoluzione HD.
Manca un po’ di contrasto, come abbiamo visto già sugli ultimi Galaxy A, ma per il resto è un ottimo schermo, con colori vividi e naturali, ottima leggibilità sotto il sole e angoli di visuale estremi.

Il comparto audio è affidato ad un altoparlante mono posizionato sul bordo esterno del frame, il volume non è potentissimo ma l’audio è chiaro e la posizione aiuta a evitare che la griglia venga coperta involontariamente.

Fotocamera

Samsung Galaxy J5 2017 ha un ottimo comparto fotografico: può contare su un sensore principale da 13 mega pixel con ottica non stabilizzata F/1.7 e su una selfie-cam da 16 mega pixel con flash LED e apertura F/2.0

Le fotografie sono molto belle e leggermente superiori alla media della fascia tra i 200 e i 300 euro. A seconda delle situazioni otterremo immagini davvero nitide e ben calibrate su tutti i paramentri.
Di notte la mancanza di stabilizzazione si fa sentire ma i risultati sono comunque soddisfacenti, pur rimanendo abbondantemente sotto a ciò che può fare un top di gamma.

I selfie sono eccellenti, a livello dei Galaxy A ma dovete ricordarvi del fuoco fisso e non regolato sull’infinito, ciò significa che dovrete tenere il telefono a una trentina di cm dal vostro visto per uno scatto di qualità. Di notte il flash frontale aiuta e questo è forse il primo smartphone che riesce a sfruttarlo al meglio.

Buoni anche i video che vengono registrati in FullHD a 30 fps, senza stabilizzazione ottica ma con una buona compensazione digitale e tanto dettaglio nell’immagine.

Batteria & Autonomia

La batteria da 3000 mAh garantisce una buona autonomia senza però stupire. Come ormai abbiamo imparato, sui Samsung c’è sempre un costante draining in standby e ciò si ripercuote sulla durata totale.

Le ore di schermo acceso saranno sempre almeno 4 e mezza ma difficilmente riuscirete ad andare oltre ad una giornata piena. Considerato l’hardware non di altissimo livello e la batteria capiente ci si aspetterebbero risultati migliori, peccato.

Software

Samsung Galaxy J5 2017 arriva sul mercato già aggiornato a Nougat con la Samsung Experience 8.1.
Si tratta di una personalizzazione completissima e molto diversa dalla versione pura del robottino verde, troverete diverse funzioni avanzate e una suite completa di applicazioni preinstallate per un utilizzo senza compromessi fin dal primo avvio.

Tutto ciò ha anche un risvolto negativo, ovvero le performance dello smartphone, che con solo 2 GB di RAM fa fatica a gestire tutto il pacchetto software.
Diversamente dal passato, la UX di Samsung è molto intuitiva e ben organizzata nei menù, tuttavia rimangono alcune funzioni nascoste e un buon numero di accorgimenti che è meglio adottare per sfruttare al meglio il proprio device.

Abbiamo realizzato un video che vi aiuterà proprio in questo e vale per tutti gli smartphone Samsung già aggiornati ad Android 7.0 Nougat.

In conclusione

Concludiamo la recensione di Samsung Galaxy J5 2017 con una riflessione generale sul prodotto, proposto a partire da 299€ di listino.

Sicuramente il J del 2017 ha un valore superiore rispetto ai modelli del passato, sia lato hardware che lato software l’asticella si è alzata notevolmente e abbastanza da andare a impensierire i fratelli di fascia più alta della linea Galaxy A.

Proprio con Samsung Galaxy A3 2017 si va a scontare questo J5 e per molti aspetti ne esce sconfitto senza potersi appellare ad un prezzo vantaggioso, soprattutto ora che A3 sta vedendo il suo prezzo medio online scendere rapidamente.
In questo senso, pur essendo un buon prodotto rischia di rimanere castrato in partenza, sicuramente nel mercato online, ma anche offline dove la differenza con A3 è pochissima.

Tra i pro di questo smartphone mettiamo il comparto fotografico, il software aggiornato e il design. Tra i contro invece le prestazioni e il rapporto qualità prezzo.

Migliori offerte per Samsung Galaxy J5 2017

PAGELLA

Display:
7.8
Ergonomia:
8.5
Hardware:
6.8
Software:
8.9
Batteria:
8.2
Fotocamera:
8.2
Qualità/prezzo:
6.9
Materiali:
8.5
Audio:
7.1
Esperienza Utente:
7.8
VOTO GENERALE:
7.5

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • SNIPER

    Una domanda, quei prezzi che avete messo consigliati??? Che siti sarebbero? dove vendono telefoni samsung clonati

  • veloximpetus

    no snapdragon no party

  • Simone Perria

    “Tra i contro invece le prestazioni e il rapporto qualità prezzo”.

    …cosa vuoi che sia? Samsung se continua così…non dico che avrà vita breve perché è comunque un colosso, ma di sicuro avrà seri problemi. Il mio Xiaomi Note 4X, per dirne uno, se lo divora in in boccone, e costa 140€.

  • DarkPlanet

    Samsung è destinata ha subire un perdita di mercato letale, appena i marchi cinesi faranno accordi di distribuzione e pubblicità più invadenti e garanzia Italia più supportata. 300 euro per pagare solo il nome su un prodotto obsoleto già all’uscita.

  • Graziano Ansaldi

    Non capisco perché non specifichiate mai se la batteria è removibile oppure no.Accordi segreti col produttore ?

    • Noi non vendiamo le nostre recensioni di conseguenza troverai sempre opinioni chiare e veritiere sui prodotti.
      Questo J5 2017 non ha la batteria rimovibile perché, cito dalla recensione, si tratta di un “mono-scocca in alluminio”.
      Considerando che ormai la maggior parte degli smartphone non ha più la batteria rimovibile lo indichiamo solo quando presente.

      • Graziano Ansaldi

        Non ho detto questo,il fatto è che spesso non trovo mai scritto se la batteria è rimovibile oppure no.A proposito,in un altro sito ho letto che la batteria è rimovibile….. Internet,da navigarci sempre con cautela.

        • doo_Z

          Il J5 2016 ha la batteria removibile se non sbaglio

      • Carb0n3

        Ma gli stockisti?

  • Alessandra

    Asfaltato ampiamente dagli smartphone cinesi su ogni fronte,al prezzo cui viene proposto i cinesi offrono 6gb di RAM e 64gb ROM e 2,5ghz di velocità addirittura a 50euro in meno, senza contare il display,amoled, insignificante sulla risoluzione in confronto ai 400ppi degli JDI o degli IGZO che equipaggiano i Vernee, tanto per citarne uno, conierei un nuovo termine per questa categoria di smartphone: “telefoni da cesta”, in riferimento alle ceste delle promozioni dei vari Trony, Euronics e similari

  • Ramona

    La differenza tra la serie A e quella J si sta via via minimizzandosi… Prossimo anno serie A con doppio sensore fotografico ristabilirà un po’ la differenza tra le due linee di smartphone

  • Shane Falco

    Come fa il display ad avere meno contrasto se negli amoled il contrasto è infinito? l’interfaccia grafica e le icone hanno uno stile e colori particolari dove tutto sembra + morbido ma non è colpa del display. Semmai puoi dire che le immagini sono meno definite in quanto è hd spalmato su un 5.2 pollici. Apertura focale da top gamma altro che la f2.2 usata negli huawei di fascia media

    • Matteo Virgilio

      Il contrasto sugli amoled non è sempre uguale, si usa chiamarlo “infinito” sugli OLED di fascia alta ad esempio, ma il nostro occhio lo percepisce in maniera molto diversa a seconda degli schermi. In questo caso il bianco è poco luminoso e “puro” e questo va a condizionare la resa generale di tutti gli altri colori.

Top