Recensione Samsung Galaxy A8 (2018): convincente in tutto, ma deve scendere di prezzo

Recensione Samsung Galaxy A8 2018 – Puntuale come un orologio svizzero Samsung arriva a inizio anno con la nuova serie di fascia media, i tanto apprezzati Galaxy A che come sempre soddisfano le esigenze di una grande fetta di mercato, attenta alla scheda tecnica ma nel contempo non disposta a spendere cifre astronomiche.

Il nuovo Samsung Galaxy A8 2018 va a prendere il posto dei due fratelli del 2017, A5 e A3 portando tante novità stilistiche, uno slancio deciso verso la fascia alta e la solita cura nel dettaglio che non lascia nulla al caso.

E’ uno smartphone che convince sotto tutti i punti di vista tranne che nel prezzo di listino, dove forse il colosso coreano ha osato un po’ troppo, nella recensione di Samsung Galaxy A8 2018 vi spieghiamo perché è uno smartphone da tenere d’occhio.

Video recensione di Samsung Galaxy A8 2018

Unboxing di Samsung Galaxy A8 2018

Nella confezione di Samsung Galaxy A8 troverete un cavetto USB/Type-C per la ricarica e lo scambio dati, un paio di cuffiette auricolari di discreta qualità e l’alimentatore da parete con uscita 1,67A a 9V, con Adaptive Fast Charging, capace di ricaricare la batteria del telefono in circa 1h30min.

Hardware & Connettività

Samsung non ha lesinato sulla componentistica, è con buona soddisfazione che si legge la scheda tecnica di A8 2018.
Il processore è un Samsung Exynos 7885, octa core da 2,2 GHz, accompagnato dalla GPU Mali G71 e da 4 GB di RAM.
La memoria interna è da 32 GB espandibili tramite microSD (senza rinunciare al doppio slot sim).

Ottima la dotazione di sensori che vede la presenza di accelerometro, giroscopio, magnetometro, barometro, sensore di luminosità e prossimità.

Sulla parte posteriore trova posto un lettore di impronte digitali posizionato centralmente (finalmente) e leggermente incavato nella scocca per essere facilmente riconoscibile al tatto.
Anteriormente non c’è il tasto press touch che abbiamo visto sugli ultimi flagship Samsung e dato il rapporto di forma in 18,5:9 non trovano spazio i tasti fisici e soft-touch anteriori rimpiazzati da quelli software.

La connettività LTE arriva alla Cat. 11, troviamo anche il WiFi ac, Bluetooth 5.0, NFC, GPS e Radio FM.

Prestazioni

Il processore è forse l’anello debole del pacchetto hardware, non sulla carta dove il processo produttivo a 14 nm lo rende moderno ed efficiente, quanto piuttosto nella pratica dove non riesce ad offrire prestazioni completamente convincenti, seppur superiori al modello dello scorso anno.

Probabilmente con l’imminente aggiornamento a Android Oreo potremo vedere un A8 2018 più scattante, per il momento bisogna accontentarsi di performance comunque di buon livello ma forse appesantite da un’ottimizzazione software non al massimo.

Parte telefonica e connettività

Samsung Galaxy A8 2018 prende molto bene e offre uno splendido confort in chiamata, con audio nitido e volume elevato da capsula auricolare.
Vivavoce invece leggermente sottotono nonostante la presenza di un altoparlante mono posizionato sul bordo destro della scocca.

Ricordiamo che siamo di fronte ad uno smartphone dual sim con slot separati per nano sim e scheda SD, un netto valore aggiunto rispetto alla concorrenza.

Ergonomia, Design & Materiali

Samsung Galaxy A8 2018 ha un design moderno, la parte frontale è caratterizzata dall’ampio display con angoli arrotondati e rapporto di forma di 18,5:9, mentre la back cover in vetro anticipa le linee del futuro Samsung Galaxy S9.

Le dimensioni non sono eccessive (149.2 x 70.6 x 8.4 mm) anche se il peso di 172 grammi è un po’ elevato e si fa sentire rispetto ad altri smartphone dalle misure simili, il device appare però decisamente solido e ben costruito, oltre che essere resistente ad acqua e polvere con certificazione IP68.

Il bordo è completamente in alluminio mentre la parte anteriore è protetta da un vetro Gorilla Glass 4 con lavorazione 2.5d.

Non è uno smartphone particolarmente scivoloso o scomodo da utilizzare, a volte qualche rinuncia all’estremizzazione del peso e dei materiali può rivelarsi una mossa vincente in termini di praticità.

Display, Audio & Multimedia

Il display di Samsung Galaxy A8 2018 è uno splendido Super Amoled da 5,6 pollici in 18,5:9, con angoli arrotondati e risoluzione FullHD Plus.
Non abbiamo molto da dirvi a proposito dello schermo, è una delle migliori unità in circolazione per qualità, leggibilità all’aperto e accuratezza cromatica.

Non è al livello del fratello maggiore Galaxy S8 ma siamo veramente vicini, ciò rende lo schermo di A8 2018 uno dei suoi valori aggiunti rispetto ai competitor.
Se vi capiterà di trovarlo esposto in qualche negozio riuscirete a notare subito la differenza con gli altri smartphone.

Fotocamera

Sulla carta il nuovo Samsung Galaxy A8 2018 non propone rivoluzioni rispetto al modello dello scorso anno, di fatto ne migliora sostanzialmente le performance in ogni condizione di scatto.

Anteriormente troviamo una coppia di fotocamere di cui la principale con FOV standard e apertura F/1.9 con risoluzione di 16 MP, affiancata da una cam grandangolare da 8 MP.
Posteriormente troviamo un obiettivo standard non stabilizzato con apertura F/1.7 e sensore da 16 MP con PDAF.

Nella prova sul campo le foto si sono rivelate convincenti in tutte le condizioni, chiaramente c’è qualche rinuncia in notturna a causa dell’assenza di stabilizzazione ottica, ma anche in questo caso i risultati sono di buon livello.
Di giorno le immagini saranno sempre belle, di impatto ma naturali e ben calibrate in fatto di contrasto e nitidezza, parametri spesso esagerati sugli smartphone di fascia media.
Belle le macro con un bokeh morbido e piacevole, praticamente perfette le foto HDR che non soffrono di sovra-saturazione, artefatti o appiattimento delle ombre.

Nei video A8 è meno performante rispetto a ciò che riesce a fare con le immagini statiche, l’assenza di stabilizzazione si sente e il processore non riesce a spingersi oltre l’elaborazione di video in FullHD a 30 fps.
I colori comunque sono ben tarati e la messa a fuoco continua funziona bene.

I selfie possono essere anche grandangolari, ma il vero vantaggio di avere due fotocamere emerge nei ritratti con sfondo sfocato, regolabile prima e dopo aver scattato.
Il ritaglio è naturale e credibile, otterrete praticamente sempre dei selfie che sembrano scattati con la fotocamera principale più che con la selfie cam.

Batteria & Autonomia

La batteria installata a bordo di Samsung Galaxy A8 2018 è da 3000 mAh, non enorme quindi, ma molto efficace alla prova dei fatti.
Riuscirete a tenere acceso il telefono per un giorno e mezzo, anche due se non lo utilizzate intensamente, coprendo almeno 5h e 30 minuti di schermo acceso, anche 6h a seconda delle app che utilizzate.

Ci sono poi anche diverse opzioni di risparmio energetico per estendere ulteriormente la durata energetica.

Software

Samsung Galaxy A8 2018 arriva sul mercato con Android 7.1.1 Nougat e personalizzazione Samsung Experience 8.1, la stessa che abbiamo imparato a conoscere su Galaxy S8 e Samsung Galaxy S8 Plus, con i quali condivide la maggior parte delle funzioni, dovrebbe comunque arrivare Android 8.0 Oreo a stretto giro, teoricamente entro fine marzo.

Particolare cura è stata riservata allo sblocco con il riconoscimento del volto, ben più veloce rispetto ai due device sopracitati ma ancora non a livello di OnePlus 5T.

Le funzioni sono tantissime e in generale siamo di fronte ad una delle migliori interfacce personalizzate del panorama Android, per completezza, possibilità di personalizzazione e immediatezza d’uso.
Come sempre presente “Area personale” che crea uno spazio privato all’interno dello smartphone, i temi, un multitasking completissimo, l’ always on display personalizzabile e tutta la gestione di privacy e risparmio energetico che contraddistingue gli smartphone Samsung.

Rispetto ai flagship le rinunce sono per lo più sulle funzionalità legate ai bordi curvi, che non avrebbero senso sul vetro piatto di A8.

In conclusione

Concludiamo la recensione di Samsung Galaxy A8 2018, proposto ad un prezzo di listino di 529€.

Come già anticipato a inizio recensione, il prezzo non è propriamente da fascia media e si va a scontrare con lo street price di Samsung Galaxy S8.
Di fatto Galaxy A8 2018 si comporta benissimo e per qualche aspetto, leggasi autonomia, riesce anche a superare il fratello maggiore, è un prodotto ben realizzato e curato non solo nella realizzazione ma anche nel progetto, nell’idea di portare sulla fascia media uno smartphone di alto livello.

Non passerà molto tempo affinché si riesca a trovare con qualche offerta attorno ai 350€ e a quel prezzo risulterà davvero un’alternativa interessante per tutti coloro che cercano un “quasi top di gamma” senza rinunciare a ciò che conta davvero.

Migliori offerte per Samsung Galaxy A8 2018

PAGELLA

Display:
8.8
Ergonomia:
8.3
Hardware:
8.5
Software:
9.0
Batteria:
8.5
Fotocamera:
8.5
Qualità/prezzo:
7.2
Materiali:
8.7
Audio:
7.5
Esperienza Utente:
9.0
VOTO GENERALE:
8.5

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Alessandro

    Ciao a tutti, vorrei passare da s8 a questo A8 visto che la batteria di s8 mi sta facendo impazzire e il telefono lo uso anche per lavoro (mi occupo di Europrogettazione e quindi modifico molti documenti al volo e a volte in movimento). Detto questo secondo voi sarebbe un salto indietro esagerato?

    • cosmiuz

      Ciao Alessandro, io ho ordinato oggi l’A8, passando da un A5 2016. Da quello che ho potuto constatare sulle recensioni web direi che A8, nonostante sia comunque un ottimo prodotto, rimanga uno smartphone di fascia media, non paragonabile nella maggior parte dei casi con un top di gamma come l’s8. Rispetto a quest’ultimo infatti possiede infatti un processore più lento (direi anche abbastanza): quello dell’s8 corrisponde ad uno snapdragon 835, mentre quello dell’A8 a uno snapdragon 660. Anche le foto, la risoluzione dello schermo, la ricarica wirless, sono punti a favore dell’S8. Tuttavia il lettore di impronte è posizionato meglio nell’A8. Io ti consiglierei di restare con S8, ma se la battteria ti dà problemi probabilmente ti conviene orientarti su un altro device, visto che l’A8 non eccelle particolarmente in questo caso. Oltretutto visto che modifichi con lo smartphone molti documenti risentiresti parecchio secondo me della differenza di prestazioni nell’apertura di app e nel salvataggio dei file. Buonaserata!

      • Alessandro

        Ciao Cosimuz, grazie per la risposta. Ormai mi definirei un power user quindi tutte le considerazioni che hai fatto tu le condivido assolutamente, mi ero solo lasciato andare a un momento di disperazione ahahah. Alla fine comunque ho deciso di restare con S8 comprando un power bank in modo da resistere fino all’uscita del Note 9 che per il mio utilizzo dovrebbe essere perfetto. Grazie ancora e buona serata :)

  • Fabrizio

    Ciao, scusate, è possibile che venga rilasciato a breve un successore del Samsung a3?

  • Sergio

    Acquistato qualche giorno fa a 350 euro su Ammazzon, ma si trovava allo stesso prezzo anche da Unnieuro.
    Buon fascia media, buona fotocamera per la fascia di prezzo, buona qualità costruttiva in assoluto e bello schermo amoled piatto in assoluto.
    Resistente all’acqua IP68.
    Ha tutti i sensori: accelerometro, barometro, giroscopio, campo magnetico, sensore Hall, sensore di luminosità RGB, sensore di prossimità.
    Lo sblocco con il sensore di impronte (dietro) funziona bene ed è abbastanza rapido, mentre il riconoscimento del volto funziona (non credevo) ma a volte è un po’ lento e con occhiali, cappello, ecc… a volte (spesso) non funziona, così come non funziona al buio.
    Ha l’Always On Display, il led di notifica e la radio FM.
    Ha “solo” 32 Gb, ma c’è la memoria esterna.
    Non ho riscontrato particolari rallentamenti nell’uso quotidiano/lavorativio, ma preciso che ho già disattivato due animazioni e la terza impostata a 0,5x.
    NON uso fb, twitter, instagram, storie, giochi et simila
    Con il primo ciclo di carica della batteria ho fatto un giorno e mezzo. Il consumo notturno 23->7 è circa del 5%. Ho impostato il tema scuro.
    Altro fattore a cui devo abituarmi è il peso, un po’ troppo pesante per i miei gusti (172 g) anche è ben distribuito.
    A 350/360 euro è un buon rapporto qualità / prezzo. Oltre no.

  • Antonio Camardi

    Io l’ho preso. Sono contentissimo. Avevo A5 17 ed ho notato la differenza in tutto.

  • Mick&LOzzo

    Ciao Matteo, come si comporta questo A8 con le foto in notturna e condizioni di luce incerta?

  • ZioGrimmy

    ottica non stabilizzata, batteria buona finchè è nuova poi autonomia pessima, ancora 32GB, prezzo fuori di testa. E niente, bisogna aspettare il “serie A” del 2019, nella speranza (vana) che la capacità della batteria aumenti almeno fino a 3500, 64GB, OIS e prezzo più abbordabile.

    • cosmiuz

      Il prezzo non è un grande problema, visto che scene molto velocemente. Io l’ho acquistato a 290 euro e mi sembra un gran compromesso.

  • DeathTheKid

    Sfondo del video ? Se Possibile, grazie in anticipo.

  • Shane Falco

    Come ogni anno la serie A risulta superiore a tutti i medi gamma degli altri brand per qualità generale in tutti i reparti, complimenti a samsung e bella recensione. Mi è bastato vedere la recensione “numerica” di gsm arena per capire che era un ottimo medio gamma, come dico sempre non serve avere un bel display amoled bisogna anche saperlo tarare.

    • Insomma..

      Lato batteria non mi sembra granchè (almeno 3300-3500), il processore idem da questa recensione non sembra soddisfacente, Non ha Oreo preinstallato, il sensore è ancora posizionato in buco al mondo (troppo vicino alla fotocamera), e fa video MAX 1080p 30 fps quando ormai perfino la concorrenza li fa minimo a 60 fps e anche 4K (anche se è inutile però è un aggiunta).

      Poi per 520 € giriamo al largo, idem a 350 € è troppo, massimo 300 € come A5 2017.

      Non per dire stando sempre nella fascia media c’è lo Xiaomi Mi Note 3 che lo brucia: specie per processore (SD660) e fotocamera (più luminosa e stabilizzata). E come prezzi siamo a 70-90 € in meno di sto A8 2018.

  • Tito73

    A quel prezzo 64gb sono un obbligo o quasi….però ha tutto non mi dispiace!

    • Vincenzo

      Se gli avessero messo 64GB di ROM e lo stabilizzatore ottico, avrebbero penalizzato l’imminente uscita del Galaxy S9.

  • Vincenzo

    Ciao Matteo e complimenti per la recensione che condivido e sottoscrivo in pieno.
    Ho preso ed utilizzo il Galaxy A8 2018 già da una settimana (in offerta su Amazxxx a circa 100€ in meno rispetto al prezzo di listino, ho già richiesto il VR che Samsung ha confermato mi spedirà prossimamente).
    Sono “malato”: compro, provo, rivendo spesso questi “giocattolini” (solo prodotti ufficiali Italia).
    Da ex possessore/utilizzatore (tra i tanti) di Galaxy S8 (mono sim) e Note 8 (troppo grande), per le mie esigenze (lavorative e non) trovo questo Galaxy A8 2018 il più equilibrato; poi i bellissimi vetri curvi Samsung non li ho mai “digeriti”.
    Aspetto il confronto di cui hai accennato.
    Continuate a lavorare così!

  • Alberto

    Ciao Matteo, mi piacerebbe un confronto col predecessore….qualità schermo reattività …..
    in programma?
    Grazie.

Top