Realme X50 è lo smartphone che state cercando se volete un prodotto con connettività 5G senza spendere molto. Abbiamo detto una cosa molto simile nella recensione di Xiaomi Mi 10 Lite 5G, il suo più diretto rivale e, seppur con specifiche diverse, questo Realme incarna la stessa filosofia e si propone come una più che valida alternativa in un mercato di prodotti sempre più costosi.

Realme X50 5G può contare infatti sul più recente processore di fascia medio-alta, su un display da ben 120 Hz di frequenza di aggiornamento e una dotazione hardware di tutto rispetto, venduto a un prezzo inferiore ai 400 Euro. È quello giusto? Scopritelo nella nostra recensione.

Video recensione di Realme X50 5G

Design & Ergonomia

Così come tutti gli altri smartphone Realme, anche questo X50 5G è curato dal punto di vista del design con una cover sgargiante ricca di particolari effetti di luce. A livello costruttivo è dove la casa ha risparmiato un po’, non che ci siano particolari problemi ma si nota come la realizzazione sia pressoché standard senza particolari stondature o rifiniture. Poco importa però perché questo è uno dei classici smartphone dove conta la sostanza, non l’apparenza.

A spiccare nella parte frontale c’è indubbiamente il doppio foro in alto a sinistra che interrompe un ampio display da 6,57 pollici con risoluzione FHD+, 2400 x 1080 pixel, e frequenza di aggiornamento che può passare da 60 a 120 Hz (caratteristica più unica che rara su questa fascia di prezzo, solitamente si arriva massimo a 90 Hz); un buon schermo, sufficientemente visibile sotto la diretta luce del sole e gradevole sotto il profilo della riproduzione colore, dove però può far storcere il naso a qualcuno è sulla tecnologia che non è AMOLED bensì LCD IPS.

Le cornici attorno al display comunque sono sottili, eccenzion fatta per il bordo inferiore dove è presente un mento leggermente più pronunciato.

In termini di ergonomia è pienamente nella media degli smartphone lanciati quest’anno. Indubbiamente non è uno smartphone compatto misurando 163,4 x 75,8 x 8,9 mm, e avendo un peso di 202 grammi.

Funzionalità

Al momento dell’uscita sul mercato, Realme X50 5G dispone di Android 10 con interfaccia grafica personalizzata Realme UI, che condivide alcuni aspetti e funzionalità della ColorOS di OPPO.

Spiegare più nel dettaglio tutte le varie funzionalità della Realme UI è difficile in una recensione, per questo abbiamo realizzato un approfondimento dedicato in video:

Nel complesso è un software fresco, moderno, con il giusto quantitativo di funzionalità per andare a sfruttare appieno le caratteristiche dello smartphone. Lag e impuntamenti sono rari e insieme al refresh rate dello smartphone dona una fluidità d’uso davvero di alto livello, sinonimo di una buona dose di ottimizzazione.

Resta comunque un software ancora da affinare qua e la come alcune traduzioni a volte poco sensate.

Prestazioni

Dove Realme X50 5G dà il meglio di sé è soprattutto dal punto di vista hardware. A muovere il tutto ci pensa il SoC Qualcomm Snapdragon 765G, un chipset di fascia medio-alta che si trova anche su smartphone ben più costosi di questo; può contare su una CPU octa core a 2,4 GHz e una GPU Adreno 620, oltre che naturalmente sul modem 5G integrato. Nelle operazioni quotidiane è affiancato da una memora RAM da 6 o 8 GB LPDDR4X e 128 o 256 GB di memoria interna UFS 2.1.

In linea generale comunque lo smartphone è abbastanza conservativo dal punto di vista delle performance, non è un caso che in alcuni giochi come Asphalt 9 tende a presentare qualche lag o perdita di frame ogni tanto. Il tutto però si può risolvere andando nelle Impostazioni della Batteria e attivare la Modalità prestazioni elevate.

Lato connettività e sensori sono presenti 5G NSA/SA, dual 4G VoLTE, Wi-Fi 802.11 ac dual band, Bluetooth 5.0, GPS, GLONASS, Beidou, NFC e sensore di impronte laterale; per il resto non mancano la porta USB Type-C per la ricarica e il supporto a Dolby Atmos e Hi-Res Audio. Ricezione e audio in chiamata buoni, peccato invece per lo speaker singolo posto inferiormente che in riproduzione altoparlante lavora da solo non offrendo un effetto stereo.

Un altro punto su cui Realme X50 spicca è ovviamente la frequenza di aggiornamento del display che, arrivando fino a 120 Hz, stacca tutta la concorrenza sulla fascia di prezzo sotto i 400 Euro. Ulteriori dettagli su questa tecnologia li trovate nel nostro approfondimento sul refresh rate, in buona sostanza le immagini vi sembreranno scorrere in maniera più fluida sullo schermo con un’esperienza visiva più appagante.

Dove invece ci ha convinto meno, andando a cercare il pelo nell’uovo, è nella luminosità automatica abbastanza pigra a reagire rispetto l’ambiente circostante.

Fotocamera

Il comparto fotografico di Realme X50 5G è composto da:

  • sensore principale da 48 megapixel;
  • ultra-grandangolare da 8 MP (apertura f/2.3);
  • macro da 2 MP;
  • sensore B/W per migliorare i ritratti.

Il foro frontale, che interrompe il display, contiene invece una doppia fotocamera con sensore principale da 16 MP (apertura f/2.0 e pixel da 1 micron) e un sensore di profondità da 2 MP.

La qualità delle immagini è discreta per la fascia di prezzo, il comportamento è il classico per un prodotto venduto sui 300 Euro con buone foto in ottime condizioni di luce e giusto accettabili di notte. Il software della fotocamera può e deve sicuramente essere migliorato nel tempo dato che troppo spesso tende a inserire del rumore di immagine. È presente una modalità notturna ma con risultati scarsi.

Discorso simile per la fotocamera selfie, discreta. Anche qui si fa notare un software della fotocamera inferiore rispetto alla concorrenza soffrendo molto degli alti contrasti.

Sorprendono maggiormente invece i video: ben stabilizzati e con una messa a fuoco sufficientemente rapida; registra fino a una qualità massima di 4K a 30 fps ma, piccolo dettaglio, se partite a registrare il video dalla fotocamera ultra-grandangolare non potrete passare poi a quella principale o il tele-obiettivo.

Batteria & Autonomia

Altro punto chiave di Realme X50 5G è la batteria. Il modulo installato è da 4200 mAh e garantisce lungo utilizzo dello smartphone, coprendo ampiamente la giornata anche con un utilizzo inteso. Con un utilizzo blando può arrivate potenzialmente anche a due giorni di utilizzo totalizzando in media tra le 5 e le 7 ore di display acceso.

Inoltre, supporta la ricarica rapida fino a 30 W.

In conclusione

Realme X50 5G è disponibile in Italia al prezzo di 369,90 Euro per la variante 6 + 128 GB e 389,90 Euro per la variante 8 + 128 GB. Anche questa volta la carta che si gioca Realme è quella del massimo rapporto qualità/prezzo, portando di fatto specifiche tecniche tipiche di una fascia medio-alta su una linea prezzo molto più popolare.

Difficile non consigliare Realme X50 5G: è dotato della connettività di quinta generazione, di buone prestazioni, una valida autonomia con ricarica rapida e un buon display con altissimo refresh rate. A volere di più si poteva chiedere un doppio speaker in riproduzione sonora, la ricarica wireless o un display Amoled, tutte specifiche però non particolarmente fondamentali soprattutto su questa fascia di prezzo. Lato software però può e deve migliorare, così da innalzare ancora di più la qualità percepita dello smartphone.

Pagella

7.2
Design
8.3
Funzionalità
8.8
Prestazioni
7.4
Fotocamera
8.8
Batteria
8.8