Questo sito contribuisce alla audience di

Recensione Motorola Moto G6 Play: un campione di autonomia

Recensione Motorola Moto G6 Play – È arrivato il momento di analizzare più da vicino lo smartphone più economico del nuovo trio  (in Italia, al momento, solo un duo) della famiglia Moto G 2018 di Motorola.
Motorola Moto G6 Play è infatti il componente con meno pretese sulla scheda tecnica, e sul prezzo, ma dotato comunque di alcuni assi nella manica tali a volte da poterlo preferire ad esempio anche alla versione Moto G6 Plus, scopriamolo.

Hardware & Connettività

Motorola Moto G6 Play si propone al mercato con un pacchetto hardware non proprio recente ma comunque rodato e che, in abbinamento al semplice software di Motorola, gira bene.
Il processore che muove lo smartphone è un Qualcomm Snapdragon 430: una CPU octa-core che gira a frequenza di 1,4 GHz e accompagnato da una GPU Adreno 505; nelle operazioni quotidiane è affiancato da 3GB di memoria RAM e 32GB di memoria interna, espandibile fino a 128 GB attraverso MicroSD.

Una delle caratteristiche chiave di questo Moto G6 Play, che vedremo più nel dettaglio qualche paragrafo più avanti, è la batteria pari a 4000 mAh, ancor più rilevante se consideriamo il fatto che il peso non supera i 173 grammi e le dimensioni raccontano di uno spessore di appena 8,95 mm (154,5 x 72,2, altezza e larghezza).

Per chi se lo chiedesse lo smartphone è dual-SIM con due slot grandi da ospitare solo il formato Nano ma, con due SIM, si va a perdere lo slot MicroSD per l’espansione della memoria citata poc’anzi.

Sul fronte si fa spazio un ampio display da 5.7 pollici di buona fattura a tecnologia LCD IPS con risoluzione 1440 x 720 pixel, solo HD dunque ma la qualità del pannello è molto buona, tale da non far sentire l’esigenza di una risoluzione più elevata.
Sul retro invece il comparto fotografico si colloca all’interno dell’ormai caratteristico oblò centrale ed è composto da un sensore da 13 megapixel F2.0 e un Flash LED a singolo tono; Flash LED che ritroviamo anche sul fronte ad accompagnare la fotocamera frontale da 8 megapixel.

Lato connettività Motorola Moto G6 Play è dotato di LTE con velocità fino a 150 Mbps in download e 75 Mbps in upload, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, Bluetooth 4.2, Radio FM e porta MicroUSB. Non proprio fresco come comparto ma in compenso non soffre di problemi e anzi, la ricezione è particolarmente buona in pieno stile per la casa alata. Certo, dalla prossima generazione ci aspettiamo qualcosa di più, non fosse altro per la velocità in Download e la porta USB.

Chiudiamo con i sensori dove non mancano l’accelerometro, il giroscopio, il sensore di prossimità, e il riconoscimento dell’impronta posto sul retro dello smartphone, sotto la fotocamera, e decorato con il logo M di Motorola, una piccola finezza in termini di Design apprezzata. Assente invece la bussola digitale lasciando “a piedi” il GPS che, seppur abbastanza preciso, durante la navigazione fatica a individuare la direzione.

Motorola Moto G6 Play

Motorola Moto G6 Play

Ergonomia, Design & Materiali

L’ergonomia di Motorola Moto G6 Play la possiamo definire buona. Si tratta comunque di uno smartphone con un certo ingombro, sia a causa del suo display abbastanza ampio, sia per le sue cornici che, seppur possiamo ritenere accettabile quella superiore, quella inferiore ospitando solo il logo Motorola contribuisce ad aumentare le dimensioni del prodotto.

Se però le dimensioni non sono per voi un problema potrete solo innamorarvi di questo smartphone. Il retro è decisamente attuale e moderno con riflessi di luce a forma di S e un leggero effetto specchio che ricordano in parte quelli di OnePlus 6 Mirror Black. Il logo di Motorola sul retro, come già detto, è stampato sul sensore di impronte, anche qui una soluzione stilistica davvero interessante.

Molto distintivo anche l’oblò della fotocamera seppur ospiti solo un sensore fotografico che, probabilmente, sarebbe potuto esserci senza rialzi rispetto alla cover.

I materiali di Motorola Moto G6 Play sono semplicemente due: vetro sul fronte a protezione del display con un trattamento oleofobico sufficiente, e plastica sul retro.

Display, Audio & Multimedia

Dal punto di vista multimediale, Motorola Moto G6 Play è dotato di un display da 5.7 pollici che, come già detto è di buona qualità, e di un solo altoparlante che svolge la funzione di audio in chiamata e vivavoce, posizionato quindi sopra il display.

Nessun altoparlante dedicato insomma e di conseguenza un audio sì forte ma piatto e privo di bassi; in chiamata invece l’audio risulta sufficientemente chiaro e forte.

Nel gaming ce la mette tutta, anche alcuni giochi ben ottimizzati per la piattaforma Snapdragon girano abbastanza bene ma non mancano qualche lag di troppo e qualche salto di frame.

Non è dunque uno smartphone pensato per offrire un’ottima esperienza video ludica ma con un buon paio di cuffie cablate (avendo la porta audio jack da 3,5 mm) si può risolvere in buona parte questa sua lacuna.

Fotocamera

La qualità degli scatti di Motorola Moto G6 Play non è elevata, su questa fascia di prezzo non ci si può aspettare molto ma c’è chi fa di meglio. Di giorno tende a bruciare facilmente le zone più luminose mentre di sera o in condizioni di scarsa illuminazione il rumore e il micro-mosso la fanno da padrone. Salvabile invece l’HDR che in alcune occasioni riesce a metterci una pezza.

Insomma, siamo lontani dal fratello Motorola Moto G6 Plus, il sensore fotografico da 13 megapixel con apertura F2.0 fa quel che può ma è probabilmente il punto in cui lo smartphone ci ha colpito di meno.

Buoni invece i selfie grazie al flash frontale che illumina il volto, molto utile soprattutto in condizioni di scarsa illuminazione.

Batteria & Autonomia

Se nella recensione di Motorola Moto G6 Plus vi avevamo confermato un’autonomia capace di superare le 5 ore di display (quindi indicativamente 1 giorno e mezzo di utilizzo), con questo Motorola Moto G6 Play potrete dimenticarvi la solita carica giornaliera dello smartphone.

I suoi 4000 mAh di batteria, il display “solo” HD e le altre caratteristiche tecniche dai consumi contenuti, gli permettono di coprire con un utilizzo medio le due giornate. Si superano facilmente le 6 ore di utilizzo spalmate su due giorni.

In confezione è presente inoltre un caricabatterie TurboPower per velocizzare i tempi di ricarica dello smartphone.

Software

A livello software ovviamente non manca la classica esperienza Motorola che di poco differisce rispetto a quella di Android Stock. A bordo, out of the box, la versione installa è Android 8.0.0 Oreo con patch di sicurezza aggiornate ad aprile 2018.

Le aggiunte di Motorola riguardano giusto un paio di applicazioni come la fotocamera (proprietaria e molto snella) e Moto, un vero e proprio Hub di funzioni per gestire lo smartphone, tra cui:

  • abilitare la riduzione della schermata del display semplicemente trascinando il dito dal centro vero uno degli spigoli inferiori;
  • liberare memoria seguendo alcune istruzioni a schermo che ci guida verso l’eliminazione di foto doppie;
  • gestire le applicazioni che stanno consumando più batteria, così da preservarne la durata;
  • abilitare Moto Key: per accedere a siti web, app e dispositivi semplicemente con l’impronta digitale;
  • abilitare Moto Actions: per eseguire azioni semplicemente facendo delle gesture (es. toccare con 3 dita per fare uno screenshot o agitare lo smartphone per attivare la Torcia);
  • abilitare Moto Display: per visualizzazione notifiche a schermo spento o gestire l’illuminazione su base oraria per ridurre l’affaticamento della vista.

In generale il software è fluido e reattivo per la fascia di prezzo che ricopre lo smartphone. Se siete abituati a dispositivi di fascia superiore ritroverete una generale lentezza nell’eseguire qualsiasi azione, niente di diverso però rispetto ad altri smartphone dal prezzo contenuto.

In conclusione

Motorola anche quest’anno è riuscita a sfornare dei best buy confermando i prodotti della gamma G fra i protagonisti più importanti della fascia di prezzo medio-bassa del mercato. Questo Motorola Moto G6 Play ci ha ricordato molto da vicino un altro best buy di un paio di anni fa: LG X Power (purtroppo “rovinato” da un X Power 2 poco concreto l’anno successivo). Come in quel caso troviamo di fronte a uno smartphone capace di un’autonomia a lunga durata compatibilmente con delle dimensioni accettabili, un peso contenuto e un set di caratteristiche hardware equilibrate.

Motorola Moto G6 Play viene commercializzato di listino al prezzo di 199 Euro ma è già possibile trovarlo online con qualche offerta che rendono l’acquisto ancor più vantaggioso. Lo consigliamo a chi è alla ricerca di un prodotto “poca spesa, tanta resa”, soprattutto sul fronte autonomia.

Migliori offerte per Motorola Moto G6 Play

PAGELLA

Display:
7.5
Ergonomia:
7.8
Hardware:
7.0
Software:
8.0
Batteria:
9.0
Fotocamera:
6.5
Qualità/prezzo:
8.3
Materiali:
7.0
Audio:
7.0
Esperienza Utente:
8.0
VOTO GENERALE:
8

Motorola Moto G6 Play è disponibile in offerta su Amazon a 139.00 euro. Si trova online anche su molti altri negozi, contiamo circa 30 offerte. Se invece sei interessato alle caratteristiche puoi leggere la scheda tecnica di Motorola Moto G6 Play.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Alessio Perelli

    Device carino ma peccato il processore….per la cronaca il mio redmi 5 plus gira più veloce e ha più autonomia….peccato perché questa nuova serie g6 a me piace

Top