Recensione Huawei Mediapad M3 Lite – Tra coloro che giudicano il mondo dei tablet ormai sulla via del tramonto, non c’è Huawei.
Il colosso cinese, infatti, oltre a continuare ad investire nel settore, si avvale di utili in crescita e in completa controtendenza con il resto dei produttori.

Durante la conferenza stampa dedicata alla presentazione della nuova lineup di tablet, è stato sottolineato che nel 2017 sono sempre molti gli italiani che fruiscono dei contenuti su piattaforma mobile, e in questo trend i tablet occupano una fetta importante.

Oggi vedremo la recensione di Huawei Mediapad M3 Lite, una proposta effettivamente credibile, completa e con un prezzo competitivo.

Unboxing di Huawei Mediapad M3 Lite

In confezione troverete un alimentatore con uscita 5V-2A e il relativo cavetto USB-microUSB per scambio dati e ricarica.
Purtroppo la dotazione finisce qui, almeno una pellicola protettiva poteva starci.

Video recensione di Huawei Mediapad M3 Lite (A cosa serve un tablet?)

Hardware & Connettività

Huawei Mediapad M3 Lite è spinto da una CPU Qualcomm Snapdragon 435, con GPU Adreno 505 e 3 GB di RAM.
La memoria intena è da 32 GB (di cui 24 a disposizione dell’utente) espandibile tramite micro SD.

Il tablet è equipaggiato con WiFi ac a doppia banda, Bluetooth 4.2, GPS e LTE di Cat. 4 (solo nella variante LTE).

La dotazione di sensori vede quello di luminosità. accelerometro, giroscopio e bussola.

Parte telefonica e antenne

Se siete tra i temerari che utilizzato un tablet per telefonare, sappiate che con Huawei Mediapad M3 Lite potete farlo senza problemi anche se non è tra i prodotti che spiccano per buona ricezione.
Lo scambio dati LTE non ha alcun problema e lo stesso si può dire per WiFi e Bluetooth.

Una nota positiva per il GPS, particolarmente preciso e veloce nonostante si trovi su un oggetto non pensato per la navigazione.

Prestazioni

Dallo Snapdragon 435 non ci aspettavamo molto e in effetti i nostri timori son stati confermati, Huawei Mediapad M3 Lite non è particolarmente scattante nelle operazioni di tutti i giorni.

Detto ciò, considerando che si tratta di un tablet e l’esperienza di utilizzo è più che soddisfacente. Basta non correre troppo con i tocchi e lui vi seguirà senza problemi, anche nelle situazioni più complesse e nel gaming.

Ergonomia, Design & Materiali

Le dimensioni di Huawei mediapad M3 Lite sono di 241,3 x 171,5 per una spessore di soli 7,1 mm in un peso di 341 grammi.
Sono ingombri nella media per i tablet con schermo da 10.1 pollici e le cornici non troppo estremizzate permettono una impugnatura salda.

Il frame è in alluminio mentre il retro è in plastica, in generale traspare un’ottima qualità costruttiva e un assemblaggio impeccabile.

Display, Audio & Multimedia

Il display da 10,1 pollici è di tipo LCD IPS e ha colori accesi, ben tarati, valorizzati da una retroilluminazione davvero potente.
Unico neo la risoluzione FullHD che è sì sufficiente ma, considerata la diagonale della superficie, poteva essere migliore.

Solo note positive per il comparto audio e multimediale che è il vero fiore all’occhiello di questo prodotto.
Realizzato con la supervisione di Harman Kardon, vede la presenza di ben 4 potenti speaker, capaci di funzionare all’unisono per ricreare un piacevole effetto stereo qualunque sia l’orientamento con cui mantenete il tablet.

Il suono è potente e corposo, presente sia sui bassi che sugli alti.

Fotocamera

Huawei Mediapad M3 Lite ha due fotocamere da 8 megapixel anterioremente e posterioremente che vanno benissimo per videochiamate o per foto occasionali ma chiaramente non garantiscono una elevata qualità fotografica.

Se siete tra coloro che amano scattere foto con il tablet farete fatica a trovare prodotti convincenti, questo si colloca nella media.

Batteria & Autonomia

Niente male l’autonomia di Huawei Mediapad M3 Lite, grazie ai 6600 mAh di batteria riesce a rimanere acceso per circa 9 ore di utilizzo continuo. In altri termini mediamente l’ho potuto utilizzare saltuariamente per almeno 3 giorni senza mai spegnerlo, una bella comodità.

Software

Huawei ha inserito una versione leggermente modificata della EMUI 5.1 basata su Android 7.0 Nougat.
Contrariamente a quanto avviene per la maggior parte dei tablet Android, qui la grafica si sposa bene anche con le dimensioni generose del display e se imposterete una “larghezza minima” più elevata dalle impostaizoni sviluppatore, otterrete un effetto di zoom out su tutti gli elementi del sistema in modo da poter visualizzare più informazioni.

Preinstallate troverete tutte le applicazioni comuni della EMUI che garantiranno un utilizzo completo fin dal primo avvio.
Una menzione va per le app multimediali, musica e video, come di consueto ben fatte e funzionali.

Non mancheranno alcune impostazioni e funzioni avanzate, che su un tablet hanno forse meno peso rispetto agli smartphone, però danno l’idea di un prodotto curato anche dal punto di vista software.

In conclusione

I tablet possono essere un oggetto indispensabile o completamente inutile a seconda delle abitudini di ognuno di noi.
In questo dualismo, Huawei non si tira indietro e ci propone un prodotto affidabile, completo a 360 gradi, senza esagerazioni nelle specifiche e quella qualità costruttiva a cui ci ha ormai abituato.

I prezzi di listino sono di 319€ per la veriante WiFi e 379€ per quella WiFi + LTE, forse un po’ altini considerando che sul mercato si trovano alcune (ma nemmeno poi tante) alternative a buon mercato, ma in linea con ciò che ha da offrire questo pacchetto equilibrato e convincente.

Altre offerte

Pagella

7.5
Display
7.0
Ergonomia
7.8
Hardware
8.0
Software
8.6
Batteria
6.5
Fotocamera
7.3
Qualità/prezzo
8.0
Materiali
9.2
Audio
8.2
Esperienza Utente
8.1