Recensione Huawei Mate 10 Lite: un predestinato

Recensione Huawei Mate 10 Lite – Huawei un po’ a sorpresa per il 2017 ha deciso di portare in Italia una versione Lite del fortunato Mate 10.

Abbiamo già visto nella recensione Huawei Mate 10 Pro, prodotto di punta e davvero nato sotto una buona stella, sulla variante economica ci sono quindi tante aspettative, spinte ulteriormente da una scheda tecnica di buon livello e da un prezzo di listino allettante.

Ovviamente non siamo di fronte ad un top smartphone, ma lo schermo 18:9, la qualità costruttiva e qualche offerta natalizia potrebbero far decollare Huawei Mate 10 Lite, vediamolo nella nostra recensione. 

Video recensione di Huawei Mate 10 Lite

Hardware & Connettività

Potremmo definirlo un “classicone” della fascia media Huawei, troviamo infatti una lunga serie di specifiche già viste o appena ritoccate rispetto agli altri Lite del gruppo.

Il SoC è un HiSilicon Kirin 659, dotato di CPU octa core da 2,3 GHz e GPU Mali T830 MP2 e derivato direttamente dal 650/655 di P9 Lite, P8 Lite 2017 e P10 Lite, che lavora in accoppiata a 4 GB di RAM di tipo LPDDR3.

Interessante la memoria interna da ben 64 GB, una bella notizia anche per chi vuole sfruttare il doppio slot sim senza dover espandere la memoria tramite micro SD (fino a 256 GB).

Sul fronte sensori abbiamo accelerometro, magnetometro, luminosità e prossimità. Presente anche un piccolo LED di notifica nella parte alta, piccolo però e poco visibile.

Il lettore biometrico per le impronte funziona benissimo, posizionato sulla parte posteriore e rapidissimo nel riconoscimento; è poi possibile assegnargli il riconsocimento di gesture quali lo swipe per espandere la tendina delle notifiche, il tap per scattare foto o rispondere, swipe laterali per scorrere le foto.

In fatto di connettività potrete sfruttare lo scambio dati LTE di Cat. 6, WiFi, Bluetooth 4.2 e A-GPS, presente anche la radio FM. Manca il chip NFC.

Delusione per la porta che è di tipo microUSB 2.0 con OTG, una Type-C ci sarebbe stata proprio bene.

Huawei Mate 10 Lite

Huawei Mate 10 Lite

Prestazioni

Nessun problema particolare ma non sperate di trovarvi tra le mani un top di gamma, anche se il look potrebbe suggerirlo.

Huawei Mate 10 Lite si comporta bene, ma sempre e comunque nell’ambito di uno smartphone di fascia media.

E’ abbastanza reattivo ma per aprire le app più pesanti c’è bisogno di qualche istante in più, così come per i giochi e per il rendering dei siti complessi durante la navigazione web.

Parte telefonica e connettività

Un buonissimo dual sim, efficace nella gestione della doppia scheda anche se per il secondo slot dovremo accontentarci della connettività 2G.

La ricezione è buona e non abbiamo riscontrato problemi durante i nostri test di connettività Bluetooth e WiFi.

Ergonomia, Design & Materiali

Huawei Mate 10 Lite punta tutto sul look e sulla qualità costruttiva, ha una scocca posteriore in alluminio e un display 18:9 con cornici ridotte.

Tra le mani sembra di avere uno smartphone top di gamma, solido, rifinito bene e con quel touch and feel che solo i device molto costosi riescono a trasmettere.

I materiali e il design sono in assoluto la sua arma vincente, non c’è rivale che tenga sulla stessa fascia di prezzo.

E’ comunque piuttosto grandicello (156,2 x 75 x 7,5 mm, 164 grammi) e un po’ scivoloso, dovete tenere presente che si tratta pur sempre di un phablet, dedicato a chi cerca uno schermo di grandi dimensioni.

Display, Audio & Multimedia

Il display è un’unità LCD IPS da 5,9 pollici con risoluzione FHD+, ovvero come il FullHD ma con un pezzetto in più in altezza per coprire il form factor di 18:9.

La qualità è buona ma non ci ha stupito sotto particolari punti di vista, ha infatti una discreta retroilluminazione, colori vividi ma un po’ troppo enfatizzati e contasti poco presenti non appena lo smartphone viene inclinato e guardato con un angolo di visuale non perpendicolare.

Il sensore di luminosità compie il suo dovere e all’aperto la leggibilità sarà buona.

Nel complesso uno schermo adatto alla fascia media, né più né meno.

L’audio è risultato un po’ deludente dallo speaker, ci è parso un po’ fiacco sui bassi e nemmeno troppo potente in termini di pressione sonora.
Peccato perché invece dalle cuffie si sente bene, idem dicasi per la trasmissione via Bluetooth, sarebbe stato uno smartphone ancor più interessante sul comparto multimediale.

Fotocamera

Huawei Mate 10 Lite ha subito fatto parlare di sé per un comparto fotografico molto particolare, che conta ben 4 fotocamere.

Sulla parte posteriore troviamo una cam principale con ottica F/2.2 non stabilizzata e sensore da 16 MP, frontalmente invece una cam da 13 MP con ottica F/2.0.
Fin qui nulla di speciale, ma sia davanti che dietro è stato inserito un secondo modulo fotografico da 2 MP che permette al sistema di rilevare con accuratezza la profondità di campo e agire sulla messa a fuoco in post produzione.

Una soluzione simile a quella già vista su HTC One M8 nel lontano 2014 e ora riportata in auge da Huawei, chissà se la vedremo anche nella generazione 2018 della linea di smartphone cinesi.

I risultati sono da dividere nettamente in due: da un lato le foto realizzate con i due sensori attivati e effetto bokeh simulato sono convincenti, migliori rispetto a quanto potremmo ottenere con un solo obiettivo e con un ritaglio quasi sempre azzeccato e il giudizio positivo vale sia per la cam posteriore che per la selfie cam; dall’altro immagini di qualità solo sufficiente se catturate in modo classico.

Di giorno abbiamo notato sempre un po’ di enfasi sui contrasti e colori un po’ smorti oltre che rumore nelle zone d’ombra, con poca luce la qualità è bassina, nulla più di ciò che può offrire un qualunque altro device attorno ai 250/300€.

I selfie in generale sono più convincenti, anche se con poca luce soffrono di rumore, si piazzano nettamente al di sopra della media.

Belle anche le foto in modalità ritratto, dove l’elaborazione software compensa le carenze del sensore posteriore regalandoci ottimi scatti.

In video non ci aspettavamo un granché e non siamo stati smentiti, l’assenza della stabilizzazione ottica è importante e il software fa quello che può, poco.

Batteria & Autonomia

La batteria da 3340 mAh permette di arrivare agevolmente a sera, in termini numerici riuscirete a coprire tra le 5h30min e le 6h di display acceso a seconda dell’utilizzo.

E’ un buon risultato, seppur non soprendente dal momento che ci troviamo in una fascia di prezzo in cui i competitor con buona autonomia non mancano.

Software

Huawei Mate 10 Lite arriva con la classica EMUI 5.1 basata su Android 7.0 Nougat e patch di sicurezza aggiornate a Settembre 2017.

Sicuramente riceverà l’aggiornamento a Android 8.0 Oreo ma è impossibile determinare quando questo avverrà, probabilmente se ne riparlerà nei primi mesi del 2018.

La EMUI è una delle migliori personalizzazioni di Android, lascia all’utente spazio di manovra sulla grafica e ha un occhio di riguardo per la privacy e le funzioni di sicurezza.

Non mancano alcune chicche per il risparmio energetico, possibilità varie di intereazione con lo smartphone tramite gesture e una completa suite di applicazioni preinstallate.

Insomma, è un software che mette d’accordo un po’ tutti e uno dei motivi del successo di Huawei sulla fascia media del mercato.

Se siete interessati ad approfondire il discorso vi consigliamo di dare uno sguardo al focus video che abbiamo realizzato sulla Emotion UI.

In conclusione

Siamo alle battute finali della recensione di Huawei Mate 10 Lite, smartphone che arriva sul suolo italiano con un prezzo di listino di 349€.

E’ uno prodotto che è riuscito ad entusiarmarci per il suo look e il touch and feel di alto livello, paragonabile a quello trasmesso dai device di fascia alta.

Andando più in profondità, però, ci siamo accorti anche dei difetti e della sostanziale medietà dell’esperienza di utilizzo che riesce a fornire.
In altre parole sembra uno smartphone con un rapporto qualità prezzo incredibile, prendendolo in mano si rimane stupiti, ma passando al concreto non ha particolari vantaggi rispetto a un Huawei P10 Lite che ormai costa meno di 200€ online.

Le fotocamere sono buone ma nulla di sconvolgente, così come le prestazioni, l’autonomia e la dotazione tecnica. E’, insomma, un buonissimo smartphone di fascia media, senza dover scomodare paragoni con i piani alti.

Verosimilmente il suo prezzo calerà sotto i 300€ e diventerà ancor di più una valida alternativa per chi cerca uno schermo di grandi dimensioni e buona qualità generale.

Migliori offerte per Huawei Mate 10 Lite

PAGELLA

Display:
8.0
Ergonomia:
7.9
Hardware:
8.0
Software:
8.8
Batteria:
8.7
Fotocamera:
7.5
Qualità/prezzo:
7.8
Materiali:
8.7
Audio:
7.5
Esperienza Utente:
9.0
VOTO GENERALE:
8.2

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • filippo

    preso da unieuro 272euro senza type c va bene lo stesso anzi più caricatori a disposizione poi wifi come te ne accorgi che è dual band prende bene comunque gira bene senza lag meglio del mio ex p9 venderà tantissimo!! oggi da unieuro hanno fatto razzia!!!

  • Nando Il Codice

    Lo ho comprato in Thailandia , con il nome: Nova 2i, prezzo in euro 275 circa

  • dimisian

    Vale la Pena sostituire il mio moto g5plus con questo?

    • dimisian

      e rispetto al mate 9?

      • marcoar

        No. E no assolutamente

        • dimisian

          in cosa credi siano inferiori?

          • marcoar

            Non inferiori, bensì superiori entrambi
            Il g5 sicuramente lato cam e wifi dual band. Oltre che un soc un filo più “ottimizzato”.
            Mate 9 Siamo su un altra fascia. Schermo, soc, wifi dual band. Non poca roba
            Questo mate 10 lite ha solo uno schermo 18:9

    • ILCONDOTTIERO

      Assolutamente No ! Io aspetterei fossi in te il 2018 per avere un terminale up e fare un salto di qualità . Adesso siamo in una fase di transizione .

  • Enzo

    facciamo basta microusb che dite produttori?
    p.s. mi sa che in fascia media prediligo l’a5 2017

    • Shane Falco

      beh quello è migliore in tuttti i reparti compresa certificazione ip68 che nessun medio gamma ha

  • EM87

    “passando al concreto non ha particolari vantaggi rispetto a un Huawei P10 Lite che ormai costa meno di 200€ online.”

    P10 Lite, il famoso telefono borderless da 6″.

  • Angelo Emanuele Veg Castro

    C’è poco da dire, takawei, ghiapponwei, cinawei, lg, moto, sono per chi vuole risparmiare 300 euro e trovarsi in mano un aggeggio alla meno peggio (Poi cazzo ancora sto vetro touch resistivo, tecnologia di plastica ed economica, buttateli e compratevi uno smartphone come si deve, basta fare i pezzenti)
    Migliori sono: Samsung serie S e Iphone.
    Diffidate dalle imitazioni cinesi, giapponesi o essenziali imitazioni :P.

  • Stefano Favia

    349 euro e poi:
    -niente Type-C
    -niente wifi dual band
    -dual camera giusto per fare scena e rumore a tutto spiano di notte
    -display che non eccelle in nulla
    -bluetooth ancora 4.2
    È un telefono che fa scena e basta. Se commercializzi un device con il nome MATE devi garantire un certo standard di qualità. Un vero Mate 10 Lite sarebbe dovuto costare 450-490 euro e proporre caratteristiche di gran lunga migliori. Questo robo si fa mettere i piedi in testa persino da un Honor 8 qualsiasi (e per certi aspetti anche da P10 Lite). Che disastro Huawei nel marketing.

    • EM87

      Siamo alle porte del black friday, quando se unieuro farà il solito -30% su tutto il device sarà acquistabile a 245€ manco un mese dopo la commercializzazione (e comunque si troverà intorno ai 250€ ovunque a breve), e stiamo qua a lagnarci di type c, del fatto che il display di un telefono di fascia media non sia il top e altra roba. Se vedi che non puoi fare a meno di ste cose compri un S8 a 500€, ma il posizionamento del device è palese e ha parecchio senso. Il vero problema, semmai, lo ha evidenziato il galeazzi: il telefono scalda sotto stress e tende a rallentare.

      • Shane Falco

        ovvio che scalda e rallenta gli hanno piazzato un processore di un anno fa overcloccato…

  • ancesurfer

    L’ho acquistato ieri in un negozio fisico. La variante grafite black, questo è il quarto Huawei in famiglia dopo G7, G8 e P7 Lite. Rispetto al G8 ho notato subito un miglioramento della ricezione del segnale e della fluidità del sistema, i 4Gb di RAM si notano, il comparto fotografico non lo considero dal momento che uso la reflex per le foto. E’ un telefonino solido e ben costruito, pur avendo un display di 5,9 pollici sembra più piccolo del G7 che utilizzo come cellulare di servizio, questo grazie alla ottimizzazione delle cornici. Nella confezione è presente una cover rigida di protezione che non è il massimo come estetica ma svolge la sua funzione egregiamente, lo schermo è protetto da una pellicola trasparente. E’ presente un alimentatore da 2 Ampere, un cavo USB e le cuffie di buona qualità. Io sono un estimatore della EMUI, trovo formidabile la gestione del risparmio energetico e la possibilità di effettuare backup/ripristino anche di una singola app. Purtroppo non è dual band WIFI e questo è forse l’unico difetto che – al momento – trovo. Consiglio l’acquisto :)
    edit: confermo l’estrema velocità del sensore di impronte, anche con il polpastrello leggermente umido prende subito, al contrario del G8. Per il momento, a parte qualche peccatuccio veniale (assenza del WIFi 5G) sono pienamente soddisfatto dell’acquisto.

  • filippo

    visto oggi troppo bello display 5.9″ in 18 noni molto bello la porta type c non indispensabile anzi con micro usb dove ti trovi c’è sempre un caricabatteria a disposizione senza portarti dietro adattatori, poi nfc io sul p9 mai usato avrà sicuramente successo più di p10. ho valutato anche lg g6 ma non è all’altezza del mate 10 light

  • Shane Falco

    Processore vecchio overcloccato, no typeC, no wifi dual band…secondo me potrebbe diventare interessante a 229 euro per coloro che vogliono un medio-basso gamma.

    • Mick&LOzzo

      Vero, sottoscrivo ogni parola. Bisogna solo aspettare.

    • ancesurfer

      Andrà prima fuori produzione, sostituito dal Mate 11 Lite…. ;-)
      Al Mate 10 Lite facevo la posta già da un po’, e appena è uscito l’ho comprato.

    • EM87

      Siamo alle porte del black friday, quando se unieuro farà il solito -30% su tutto il device sarà acquistabile a 245€ manco un mese dopo la commercializzazione (e comunque si troverà intorno ai 250€ ovunque a breve)

  • Antonio Pascarella

    Secondo voi qual’è migliore questo oppure xiaomi mi a1?

    • Skifarterking

      Xiaomi A1

      • Nuanda

        io ho avuto P10 Lite ed ora ho Mi A1, in alcuni campi il P10 Lite era superiore all’A1, dipende da cosa uno cerca in un telefono…

        • Skifarterking

          Per curiosità, superiore in cosa? Io cerco sempre e solo android il più simil stock possibile e libertà di modding.

          • Nuanda

            lo schermo è di gran lunga superiore, più luminoso, con neri più profondi e con un trattamento oleofobico migliore; parte telefonica due spanne sopra e in ricezione anche, a parità di sim P10 lite era in 4g fisso, A1 mi switcha continuamente tra 4g e 3g……come fluidità siamo li, fotocamera un filino meglio P10 Lite che restituisce di giorno foto più definite e ricche di dettaglio, di notte arrancano entrambi….batteria a parità di utilizzo se la cava meglio A1, comunque sono entrambi ottimi da questo punto di vista…..software il P10 lite ha quelle due o tre chicche in più che alla fine apprezzi, tipo la sveglia che si attiva a telefono spento, gesture per gestire il telefono con una mano, però questo va a gusti…

          • Kingon

            veramente la svegli a a telefono spento ce l’ha anche il mio note 4x. mi pare strano che a1 non ce l’abbia

          • Nuanda

            E che centra il Note 4 se confrontavo A1 con P10 lite?!? A1 ha Android stock non la Miui

          • Cicico

            no

          • Nuanda

            Li hai avuti o parli solo per sentito dire? Io li ho avuti entrambi e parlo per esperienza…

          • Cicico

            si

    • Kingon

      bello

  • Alberto

    E Honor 7x? Che senso assume?

    • Lonws

      Beh sono comunque due brand distinti

    • Nuanda

      Lo stesso di P10 – Honor 9, Mate 9 -Honir 8 pro

  • Paolo Bolandrina

    La radio fm c’è. Non capisco le recensioni fatte tanto per farle.

  • Il Mago Simone

    Altro nuovo telefono(a prescindere dalla marca) che nell’uso quotidiano non differisce dal mio egregio P9 lite se non per lo schermo un po’ più grande è la insensata mancanza dell’ NFC…
    Se non si rompe non lo cambio sicuramente…non me ne danno motivo….

    • AlexGD✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

      Esattamente, P9 Lite, una bomba ancora adesso dopo 1 anno e mezzo ? Ci vorrà ancora un bel po’ prima che vada in pensione…

    • awawa

      ma è ancora fluido?

      • Il Mago Simone

        Si si fluidissimo e anche la batteria regge . Le patch di sicurezza arrivano per ora.

    • Shane Falco

      beh il processore è lo stesso del p9lite solo che lo hanno overcloccato…e dopo più di un anno ha le stesse mancanze (typeC e wifi dual band) quindi si, tieniti p9lite che almeno è + maneggevole e tascabile.

Top