Recensione Honor View 10 (V10): a 499 euro convince… con un po’ di rimpianti

Recensione Honor View 10 (V10) – Nel mese di Dicembre 2017, un po’ a sorpresa e in anticipo rispetto alla consueta tabella di marcia, Honor ha presentato alla stampa il suo nuovo top di gamma Honor View 10 (V10), con un prezzo decisamente aggressivo se consideriamo la media dei dispositivi lanciati lo scorso anno.

Nonostante il prezzo renda necessario porre particolare attenzione su questo smartphone, bisogna premettere che il dispositivo in questione arriva in un periodo di transizione, durante il quale i top di gamma del 2017 si trovano a prezzi decisamente più abbordabili rispetto al lancio, mentre quelli del 2018 non sono stati ancora presentati.

Ecco perché risulta particolarmente importante andare ad analizzare questo device sotto diversi aspetti all’interno della nostra recensione di Honor View 10 (V10).

Video recensione di Honor View 10 (V10)

Hardware & Connettività

Il processore di Honor View 10 (V10) è un Huawei Kirin 970 con NPU in grado di eseguire algoritmi di intelligenza artificiale come il riconoscimento della scena nell’utilizzo della fotocamera, in questo modo lo smartphone va a regolare in maniera meticolosa i parametri.

Honor View 10

Honor View 10

Il Kirin 970 è accompagnato da 6GB di RAM e 128GB di memoria interna espandibile che dai nostri benchmark risulta essere di tipo UFS 2.1. Tutto questo si traduce in reattività ai massimi livelli e uno smartphone che riuscirà a eseguire le operazioni quotidiane con tanta velocità e immediatezza, insomma non vi deluderà sotto questo punto di vista anche con le app più pesanti.

Il gaming risulta piacevole e sempre fluido con Real Racing 3, tra l’altro lo smartphone ha una funzione chiamata Game Suite che vi permette di attivare la modalità prestazioni e il non disturbare automaticamente durante il gaming, oltre a bloccare i tasti di navigazione, tutto per non intaccare l’esperienza di gioco.

La connettività è alla pari dei top di gamma del 2018, prende bene in qualsiasi condizione e l’audio in capsula risulta essere sempre limpido e chiaro. Purtroppo il Bluetooth è solo 4.2 ma abbiamo, per fortuna, il supporto all’OTG e la possibilità di inserire due SIM in dual standby, con la sempre ottima gestione della EMUI.

Ergonomia, Design & Materiali

Uno degli aspetti di Honor View 10 (V10) che colpisce, inizialmente, è il suo spessore di soli 7 millimetri, questo per quanto riguarda il design e l’estetica è un fattore positivo, non vale lo stesso per quanto concerne l’ergonomia: lo smartphone è largo 75 millimetri ed è completamente in alluminio, ciò vuol dire che potrebbe scapparvi facilmente dalle mani, quindi attenti a utilizzarlo senza cover.

La colorazione blu è, come sempre, bellissima. Sul davanti ha il classico trattamento cangiante presente sugli ultimi Honor top di gamma, il retro e il bordo, invece, sono opachi. Piccola appunto riguardo le due fotocamere sporgenti: non c’è un unico modulo che fuoriesce dalla scocca e questo all’occhio potrebbe risultare fastidioso, vale lo stesso per l’asimmetria della porta USB Type-C e del jack da 3.5 mm nella parte inferiore. Lo smartphone, purtroppo, non ha certificazione contro acqua e polvere.

Metodi di sblocco

Il tasto di accensione è posto sulla destra, considerando le dimensioni del dispositivo non è raggiungibile in maniera molto semplice, ma poco importa, Honor View 10 (V10) è uno dei pochissimi smartphone con display 18:9 e sensore di impronte digitali posto nella parte frontale.

Il metodo di sblocco in questione è senza ombra di dubbio il più veloce e immediato, non c’è paragone con lo sblocco sul retro o con quelli facciali. Il tasto in questione, tra le altre cose, è utilizzabile anche per muoversi all’interno del sistema attraverso delle gesture, andando a eliminare la barra di navigazione e sfruttando l’intero display per visualizzare contenuti.

Lo sblocco facciale attualmente non è ancora attivo, a detta di Honor arriverà nel primo trimestre del 2018, in questo momento l’unica funzione utilizzabile è quella che mostra le notifiche solo al possessore dello smartphone grazie al riconoscimento del volto.

Display, Audio & Multimedia

Uno dei punti di maggior interesse della recensione di Honor View 10 (V10) è sicuramente il display: abbiamo un’unità 18:9 che permette di avere dei bordi ridotti attorno allo schermo e una forma stretta e lunga, così da risultare piuttosto maneggevole anche se la diagonale del pannello è da 5.99 pollici.

Siamo di fronte a un IPS LCD con risoluzione FullHD+: qualitativamente è un classico display da top di gamma con questa tecnologia, ottima la luminosità e visibilità sotto la luce del sole, colori sempre ben calibrati e bianchi con la giusta temperatura, neri da rivedere.

Chiaramente non è bello quanto uno dei migliori OLED, i display LCD hanno fatto il loro tempo sui top di gamma, anche perché Huawei con Mate 10 Pro ha dimostrato di aver fatto grossi passi in avanti sotto questo punto di vista

Troviamo la funzione “visualizzazione a schermo intero” che permette di adattare le app non ottimizzate per i display 18:9 e visualizzarle a pieno schermo.

L’audio è buono, esce da una singola cassa presente sul bordo inferiore, probabilmente a causa dello spessore i bassi non sono molto presenti e il volume non è altissimo, insomma c’è di meglio in giro su questa fascia di prezzo.

Fotocamera

Honor View 10 (V10) ha un comparto fotografico di tutto rispetto con un sensore principale RGB da 16MP e apertura f/1.8 e uno secondario da 20MP in bianco e nero. In diurna gli scatti mostrano un livello di dettaglio davvero molto alto, scena ripresa sempre al meglio con una buona gestione delle luci e delle ombre, di tanto in tanto c’è un po’ di difficoltà rispetto a smartphone più blasonati in questo senso con dettagli leggermente bruciati.

Quello che ci ha fatto storcere un po’ il naso è il range dinamico e la riproduzione dei colori, se di giorno e all’aperto non abbiamo grossi problemi sotto questo punto di vista, anzi siamo molto vicini ai top, quando la luce inizia a calare c’è una netta differenza: con luce scarsa i colori tendono tutti ad appiattirsi, poco saturi e molto lontani dalla realtà, la cosa è ancora più evidente di sera in esterna.

Probabilmente il tutto è dovuto a un software leggermente da rivedere, tra l’altro sempre di sera il punta e scatta non è dei migliori: la luce catturata è assolutamente ottima, tuttavia, se non scattate con attenzione, un terzo degli scatti viene mosso e con poca definizione anche a causa della mancanza di stabilizzazione ottica.

In definitiva la fotocamera posteriore non ci ha particolarmente colpito, molto buona per un dispositivo di fascia medio-alta, non ottima se la si vuole inquadrare nel panorama dei top di gamma.

Honor View 10 (V10) può contare anche sulla modalità ritratto che funziona con alcuni problemi appena il soggetto diventa più difficile da scontornare con l’effetto bokeh. C’è, poi, la modalità di scatto in bianco e nero che continuiamo ad apprezzare per tirare fuori degli scatti interessanti soprattutto in notturna, tuttavia al giorno d’oggi preferiremmo una soluzione differente, magari con cam grandangolare.

Rimandata la fotocamera anteriore per una serie di motivi: partiamo dal fatto che la modalità ritratto resta sempre attiva di default, di conseguenza dovrete andare a disattivarla ogni volta aprendo la fotocamera prima di scattare un selfie, questa è una cosa piuttosto fastidiosa considerando che i ritratti anteriori sono completamente differenti rispetto a ciò che mostra la realtà.

Anche disattivando questa modalità, però, i risultati non sono dei migliori: colori ancora una volta molto spenti e volti non riprodotti fedelmente anche in condizioni  di luce buona. La selfie cam non è assolutamente da buttare, ma su un dispositivo da 500 euro sarebbe gradito uno step in più.

I video soffrono praticamente degli stessi problemi delle foto, buoni ma ancora lontani dai top soprattutto per quanto riguarda stabilizzazione e distorsione dell’immagine.

Batteria & Autonomia

La batteria è da 3750 mAh ed è sicuramente uno dei punti di forza della recensione di Honor View 10 (V10). Come sempre Honor punta molto sul software per ottimizzare l’autonomia, anche in questo caso i risultati sono più che buoni: su una giornata di utilizzo intenso che va dalle 8 del mattino a mezzanotte riusciamo tranquillamente ad arrivare alle 5 ore di schermo acceso, o anche più; nel momento in cui cerchiamo di fare più di un giorno di utilizzo, arrivando a circa un giorno e mezzo, quasi due, riusciamo a ottenere tra le 4 e le 4 ore e mezza di schermo acceso.

Tutto ciò è indice di un buon consumo in standby e una batteria che fa decisamente il suo dovere, con dei picchi in linea con i migliori top di gamma dello scorso anno, e una gestione dei consumi in standby superiore rispetto alla media.

Software

Honor View 10 (V10) è su base Android 8.0 Oreo con EMUI 8, qui troviamo tutte le funzionalità del nuovo sistema operativo di Google e quelle presenti anche sul fratello maggiore Huawei Mate 10 Pro.

Oltre alle già citate funzioni troviamo il classico parco applicazioni molto completo della EMUI: di base avrete a disposizione tutto ciò che vi serve, tra cui un’app di gestione del telefono sempre molto utile per tenere sotto controllo lo smartphone a 360 gradi. Presente la possibilità di creare app gemelle per l’accesso simultaneo a due account Facebook o WhatsApp e la sempre ottima gestione delle notifiche.

In conclusione

Come concludere questa recensione di Honor View 10 (V10)? Aggiungendo al discorso fatto durante l’introduzione un’altra considerazione importante: questo dispositivo viene proposto a 499 euro, sebbene sia vera la considerazione sulla discesa dei prezzi degli altri top di gamma usciti nel 2017, è pur vero che le offerte più interessanti si trovano esclusivamente online.

In questo senso Honor View 10 (V10) si configura come un ottimo smartphone da tenere in considerazione qualora abbiate l’esigenza di acquistare in negozio, mentre online va a scontrarsi con alcuni smartphone venduti esclusivamente online nel nostro paese e top di gamma del 2017 che possono essere acquistati sborsando una cifra simile.

In questo caso vengono fuori gli aspetti negativi di Honor View 10 (V10), come le problematiche relative agli scatti con poca luce e alla selfie cam, tuttavia sempre bilanciati da aspetti positivi quali l’autonomia e le prestazioni. Di sicuro se dovesse scendere di prezzo nel corso dei prossimi 2 o 3 mesi sarà da tenere in seria considerazione anche nel mercato online.

Migliori offerte per Honor View 10

PAGELLA

Display:
8.8
Ergonomia:
8.0
Hardware:
9.6
Software:
9.3
Batteria:
8.7
Fotocamera:
8.0
Qualità/prezzo:
8.0
Materiali:
9.0
Audio:
8.4
Esperienza Utente:
9.0
VOTO GENERALE:
8.7

 

 

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Riccardo Broggi

    always display e’ presente?grazie ciao

  • Stefano

    Se non fosse per la polarizzazione verticale! …..

    • Antonello Giudiceandrea

      Basta una pellicola di vetro temperato

Top