Con OnePlus 5 e 5T l’azienda cinese sta cercando di replicare quanto va in scena da un anno a questa parte con i fratelli maggiori OnePlus 3 e 3T. Tuttavia sembra che i meccanismi vadano ancora oliati, perché sui dispositivi del 2016 gli aggiornamenti escono in contemporanea, per i più recenti sono ancora separati da qualche giorno.

Dettagli, sottigliezze, a cui forse nessuno farà mai caso. In queste ore la ex startup ha rilasciato la OxygenOS 4.5.15 per OnePlus 5 contenente le patch di sicurezza di ottobre. Siamo a dicembre, e siamo sicuri che si sarebbe potuto fare uno sforzo maggiore per tutelare la sicurezza degli utenti.

Le migliorie riguardano il GPS e la risoluzione di due problemi: uno alla sveglia – non si poteva impostare un tono personalizzato – l’altro alla condivisione delle emoji da Bitmoji.

Come sempre il rilascio dell’aggiornamento è incrementale, e ciò vuol dire che potrebbe passare del tempo affinché raggiunga tutti i possessori di OnePlus 5. Nessuna paura se i vostri controlli non dovessero andare a buon fine.

In caso d’impazienza raccomandiamo sempre un check tramite VPN, utile ad anticipare l’arrivo dell’OTA. Sotto trovate il badge per scaricare dal Google Play Store un noto servizio gratuito.

Android app sul Google Play

 Vai a: Eccolo, c’è Android 8.0 Oreo per OnePlus 5: disponibile in Open Beta