Questo sito contribuisce alla audience di

WhatsApp sta studiando nuovi metodi per prevenire lo spam

Al giorno d’oggi, lo spam è un fenomeno purtroppo molto diffuso ed è presente anche su una piattaforma come WhatsApp.

Nel caso del servizio di instant messaging, lo spam si manifesta sotto forma di contatti sconosciuti che ad esempio aggiungono l’utente a nuovi gruppi. O ancora nei classici messaggi che lo avvisano che presto WhatsApp diventerà un servizio molto costoso e che l’unico modo per continuare ad utilizzarlo gratis consiste nell’inoltrare il messaggio stesso a 10 persone. Una volta seguite le istruzioni il logo di WhatsApp dovrebbe diventare rosso per identificare il “frequent user”.

Messaggi di questo genere sono assolutamente falsi, tuttavia utenti meno esperti potrebbero cadere nella trappola o allarmarsi leggendoli.

Quando si riceve un messaggio da un contatto sconosciuto è WhatsApp stessa a chiedere all’utente ricevente se si tratta di spam. Nel qual caso, l’utente viene invitato a segnalare il contatto che, in presenza di più segnalazioni, verrebbe bloccato da WhatsApp. Il tasto “Segnala spam” è presente anche nella pagina contenente le informazioni di un determinato contatto. In questo modo è possibile segnalare anche un contatto salvato.

Secondo quanto riporta Whatsappen, un portavoce avrebbe riferito loro che l’azienda sta osservando il problema spam con la massima attenzione. Tant’è che WhatsApp ha deciso che è giunto il momento di fare di più per contrastare lo spam. In particolare, la prima mossa consisterà nell’introduzione di una nuova interessante feature.

Messaggi inoltrati

Uno spammer non invia mai i messaggi ad un singolo contatto. Anzi, è solito inviarli a molteplici utenti, selezionandoli dalla propria lista di contatti, prendendo i dati da Internet o da servizi di registrazione. Questi messaggi possono contenere della pubblicità indesiderata, notizie false e spesso contengono l’invito ad essere inoltrati ai propri contatti.

Pertanto, uno spammer è solito inoltrare uno o più messaggi spam a molteplici contatti, usando l’opzione “Inoltra a…” presente nell’app stessa di WhatsApp. Per questo motivo la società è intenzionata a fare qualcosa a proposito dei messaggi che sono stati inoltrati molte volte. Quando un messaggio è stato inoltrato ad un gran numero di volte, WhatsApp ne informerà l’utente.

Al momento è possibile selezionare al massimo 30 messaggi alla volta per inoltrarli. In aggiunta a questo, l’utente potrà inoltrare correttamente un singolo messaggio senza avvisi al massimo 25 volte. Altrimenti il messaggio mostrato dall’immagine qui sopra apparirà nel selettore per l’inoltro. Qualora l’utente debba inviare un messaggio ad un numero elevato di contatti, WhatsApp consiglia di usare la funzione Broadcast. In questo modo riceveranno il messaggio soltanto i contatti che abbiano il numero di telefono dell’utente salvato nella propria rubrica.

Gli spammer non potranno servirsi della funzione Broadcast proprio per il suo meccanismo di funzionamento. Infatti, non avendo i numeri degli spammer salvati nell’elenco dei contatti, i destinatari non riceverebbero i loro messaggi.

Quando un messaggio è stato inoltrato molte volte, viene contrassegnato con un’etichetta che lo segnala. Al momento questo vale soltanto per i messaggi ricevuti.

Situazione attuale e consigli

Attualmente WhatsApp non blocca l’inoltro di un messaggio che sia già stato inoltrato più di 25 volte. Non è ancora chiaro in che modo la feature verrà gestita, dato che è ancora in fase di sviluppo.

Ovviamente uno spammer potrebbe anche iniziare ad inoltrare un nuovo messaggio per bypassare il blocco. Tuttavia è evidente che, con l’implementazione di questa nuova feature, andrebbe incontro a notevoli rallentamenti, che potrebbero finire per scoraggiarlo.

Il consiglio è quello di segnalare sempre il contatto da cui sia stato ricevuto un messaggio di spam. WhatsApp sta già facendo uso di strumenti per rilevare automaticamente lo spam, ma la segnalazione resta comunque l’azione più efficiente.

Non appena emergeranno nuovi sviluppi riguardanti l’implementazione di questa nuova feature, ve lo faremo sapere. Per restare informati, continuate a seguirci.

Potete scaricare o aggiornare WhatsApp all’ultima versione dal Play Store tramite il badge seguente.

Android app sul Google Play

 

Fonte: Wabetainfo

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • MaK

    Qualcuno ha mai davvero ricevuto spam su WhatsApp? 🤔

Top