Samsung vs Apple tornano all’anno zero: si ricomincia tutto da capo

Dopo aver fatto ricorso all’intero sistema giudiziario degli Stati Uniti, la causa tra Apple e Samsung riparte da zero. La recente sentenza della Corte d’Appello del Circuito Federale degli Stati Uniti d’America ha infatti stabilito che i danni in caso di infrazione di brevetti vanno quantificati sui singoli componenti interessati e non sull’intero dispositivo.

Il caso è dunque stato rispedito alla Northern District Court of California dove tutto era iniziato cinque anni fa. Ora la Corte dovrà risolvere la questione e dovrà stabilire la corretta entità del risarcimento. Ricordiamo che Apple aveva chiesto un risarcimento danni basato sulle vendite dei dispositivi incriminati e che nel 2012 Samsung era stata condannata a pagare un risarcimento da oltre un miliardo di dollari.

In seguito la multa è stata ridotta a 548 milioni di dollari che Samsung aveva accettato di pagare nel 2015. Ora sarà interessante vedere quale sarà il nuovo verdetto della Corte, in merito a una sentenza che, ricordiamo, è principalmente basata sul brevetto di un rettangolo con i bordi arrotondati.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Skhammy

    Spettacolo ! ‘…glionazzi…..

  • Walter

    Che palle… si può dire? Tanto sono tutte scaramucce utili ad avere visibilità. Poi alla fine le due aziende sono utili l’una all’altra, e sono per di più due colossi che non si faranno mai una guerra vera, non ne hanno motivo.

    • Mobile Suit Gundam

      E soprattutto la “causa petendi” e’ pateticamente ridicola.
      Questi hanno la faccia come il cul0 di parlare di miliardi di $$ per queste c@zz@te ( : “brevetto di un rettangolo con i bordi arrotondati”) quando nel mondo miliardi di persone vivono sotta la soglia di poverta’. Pazzesco….sai quella gente dove glielo ficcherebbe l’I-Phone a quelli di Cupertino?

      • Walter

        Dai adesso non sconfiniamo. Perché ti potrei rispondere che allora tutti noi potremmo evitare di comprare il “nostro” Galaxy o iPhone, optare per un device da 100€ e usare il resto a fin di bene.

        • Mobile Suit Gundam

          Vero. Ma il mio non e’ uno sconfinamento: le cause per infrazione dei diritti sui brevetti sono lecite e spesso anche doverose (a tutela di investimenti, anni di progettazione, test, ecc.) MA c’e’ un limite a tutto……Apple fa causa a Samsung per un “brevetto” che definirei puerile quanto inconsistente. Di questo passo brevetteranno anche l’aria che respirano nei loro uffici. Stiamo con i piedi per terra……ripeto sto contestando la causa petendi e le folli cifre chieste a risarcimento in relazione ad essa. La questione dei poveri nel mondo e’ una forzatura ovviamente ma serviva solo a far riflettere un po’ piu’ seriamente sull’assurdita’ della questione esposta nell’articolo. In altre parole, per come la vedo io Apple dovrebbe vergognarsi. Sara’ un’opinione soggettiva e probabilmente non condivisa da tutti ma resta la mia opinione.

Top