L’ultimo episodio di Mr. Robot ironizza sui possessori di Nexus e sulla sicurezza di Android

Mr. Robot è una serie televisiva che sta riscuotendo grande successo, che ha come protagonista un esperto di cybersecurity depresso e con vari problemi mentali alla guida di un gruppo di hacker; la serie ha appassionato un gran numero di amanti della tecnologia, grazie al realismo delle azioni compiute dai protagonisti: scordatevi hacker che battono compulsivamente sulla tastiera senza ben capire cosa diavolo stiano facendo, in favore di inquadrature sulla finestra di comando o spiegazioni passo passo sull’installazione di una backdoor.

L’ultimo episodio della seconda stagione continua con la strada del realismo, rispolverando l’eterna lotta tra gli amanti del robottino verde e quelli dell’iPhone di Cupertino; nella breve clip che trovate qui sotto potete vedere la simpatica scenetta tra Mobley (fiero possessore di un Nexus) e Trenton (posseditrice di un iPhone).

La scena non sembra far altro che mettere alla luce un comportamento comune dei fan più accaniti, convinti che il proprio smartphone (o il proprio OS) sia assolutamente e indiscutibilmente migliore rispetto agli altri (comportamento molto comune sulla rete); Mobley cade nel tranello di Trenton, che lo sfida all’esecuzione di un benchmark per valutare quale dei due dispositivi sia il più veloce: da li, però, la ragazza riesce a sfruttare la vulnerabilità Stagefright (che purtroppo conosciamo bene) e impossessarsi dei permessi di root dello smartphone di Mobley.

Ovviamente questa vulnerabilità non è più un problema per gli utenti con a bordo una versione di Android 5.1.1 o superiore, ma stupisce ancora una volta come questa serie riesca a portare sullo schermo delle scene assolutamente realistiche.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • andrea

    Titolo da editare “…fa umorismo/scherza su…”.

    In sintesi estrema:
    Ironia= descrivere qualcosa in modo opposto alla realtà.

    Umorismo= qualsiasi cosa che faccia ridere

  • lucifero79

    Che tra l’altro non so se è più ridicolo la pubblicità alla Apple o il fatto che una donna con convinzioni medioevali riesca a fare una cosa del genere..

    • Piereligio Di Sante

      Il personaggio non è una persona a caso. Entrambi sono parte di uno stesso team di hacker. È una serie da vedere, eh, davvero bella

  • lucifero79

    Multinazionali che pagano per buttare m… a sulla concorrenza.. Sai che roba

  • pietro

    Mi sono appena innamorato di questa serie

    • Piereligio Di Sante

      La serie in questione è stupenda a prescindere, ma tu te ne innamori per una delle poche scene irreali 😂

  • Walter

    C’è molto marketing dietro… sarei proprio curioso di vedere se il device di Trenton è jailbreakato… perché se non lo è, tutto il discorso sul realismo cade… anzi, già di base che un hacker possa usare un device Apple, e quindi privo non solo dei diritti di root, ma anche di altri basilari concetti di controllo lato utente, è molto poco realistico…

    • Alessandro Falcetta

      A parte che un “hacker” cambia telefono come noi cambiamo le mutande, e se l’intento della ragazza fosse stato quello di far abbassare la guardia al ragazzo?
      Come dici tu, un hacker non userebbe un iPhone. Appunto.

  • Piereligio Di Sante

    La scena mi pare un po’forzata. I personaggi sono entrambi hacker. Ogni esperto in tal campo farebbe in modo di sistemare in tempi ultrarapidi una vulnerabilità come stagefright (quindi non avrebbe mai una release più vecchia di 5.1.1), che appunto è stata sistemata in tempi rapidissimi su custom ROMs…
    La gente comune non ne capisce nulla e percepisce che davvero i nexus sono bucabili così 😅

    • Sì, ma la scena è un flashback che si svolge a fine 2014, quando Stagefright era ancora poco noto e non si conosceva ancora il metodo per tappare la falla da esso creata, dunque, hacker o no, evidentemente Mobley non sapeva ancora come difendersi da quella vulnerabilità

      • Piereligio Di Sante

        Ah, okay, allora già è diverso. La seconda stagione ancora non la inizio a vedere

  • deepdark

    Se nn erro è di questi giorni una serie di bug mica niente male su ios. Nessuno è vergine. Neppure il pc sconnesso da internet.

  • Lorenzo

    Lol

  • davide

    Ok ma di certo non ci entri con un iphone in android

    • Meetinfa

      Infatti usava linux… Cosa strana per un iphognaro :)

      • Renè

        Neanche tanto visto che osx é basato su Unix.

        • Walter

          BSD se proprio dobbiamo spaccare il capello in 4…

          • A spaccarlo in 8 non sarebbe neanche BSD. In realtà il sistema è composto da parte del codice FreeBSD7…

        • Meetinfa

          Trovami un utente apple che utilizza una qualsiasi distro linux come os primario e poi ti ascolterò

      • Meetinfa

        Trovami un utente apple che utilizza una qualsiasi distro linux come os primario e ti ascolterò

Top