La nuova politica della privacy di WhatsApp fa storcere il naso ai regolatori

Sono passati solo alcuni giorni da quando WhatsApp, leader indiscusso tra le app di messaggistica, ha deciso di modificare i propri termini sulla privacy, in favore di una maggior integrazione con Facebook; da qualche tempo, infatti, WhatsApp è sotto la proprietà del colosso dei social network, e erano in molti ad attendersi un maggior collegamento tra i due servizi.

L’obiettivo sembra essere quello di permettere a Whatsapp di collegarsi al social network e suggerire nuove amicizie (ma anche annunci più mirati), sebbene il servizio ci tenga a sottolineare come il nostro numero telefonico ed altre informazioni sensibili (come i messaggi) non verranno condivisi con nessuno. Nonostante queste conferme siano un minimo rassicuranti, sembra che la mossa decisa da WhatsApp non sia andata giù ad alcuni enti regolatori, come all’Information Commissioner’s Office (ICO) del Regno Unito, che tramite Elizabeth Denham ha commentato come questa novità – sebbene le aziende siano libere di effettuare tali cambiamenti alle proprie politiche – interesserà moltissime persone, e di come sarà loro compito andare in profondità nell’accertarsi che tutto si svolga in maniera trasparente, secondo le normative vigenti e tutelando i consumatori e i propri dati personali.

Un cambiamento dei termini che va contro quanto promesso dal servizio di messaggistica all’epoca dell’acquisizione da parte di Facebook, quando era stato messo in chiaro che l’unione all’impero del social network non avrebbe in alcun modo influenzato la politica della privacy e non avrebbe in alcun modo permesso la condivisione di informazioni di identificazione personale.

Ma polemiche arrivano anche dagli Stati Uniti, e in particolare dall’Electronic Privacy Information Center (EPIC), il quale avrebbe dichiarato come il cambiamento dei termini sia in violazione con l’ordine di consenso del Federal Trade Commission; in parole povere WhatsApp offre l’opzione di opt-out (meccanismo per il quale l’utente continua ad usufruire del servizio secondo i termini fino a che non dichiari esplicitamente la propria negazione) a 30 giorni, mentre dovrebbe invece ottenere il consenso di opt-in (una sorta di consenso esplicito anticipato) prima di chiedere ad un utente di accettare nuovi termini e condizioni.

Opzione di opt-out che tra l’altro non è nemmeno ben visibile, visto che bisogna aprire una nuova scheda con i termini di servizio per intero; insomma, WhatsApp sembra esser presa tra due fuochi in due dei mercati principali come quello statunitense e quello inglese. Voi cosa ne pensate di questa faccenda? Diteci la vostra con un commento qui sotto.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • marco

    già questi signori ci hanno ingannato una volta…
    se un tuo contatto ti aggiunge su un gruppo whapp tu puoi vedere e salvare tutti i contatti del gruppo anche se non li conosci.
    altrettanto possono fare gli altri con il tuo numero che finisce nelle loro rubriche.
    vi sembra questa tutela della privacy ?!?…
    mai fidarsi degli americani!

  • scumm78

    in italia comunque e’ tutto legale… ha fatto solo quello che stanno facendo i gestori telefonici da molto tempo: promettere cose prima per cambiare idea poi… se lo fanno gli altri non vedo perche’ a loro non debba essere permesso.

  • harry

    Interessante come la gente si lamenti, whatsapp non vi obbliga ad accettare le condizioni, quindi non vedo alcun problema….

    • monline79

      Nel pop-up che mi appare in Whatsapp ci sono due scelte, accettare o posporre la notifica. Se la pospongo appare più volte al giorno…
      Quindi non mi sembra che si possa evitare come dici tu…

      • scumm78

        nel mio pop-up non c’era posporre ma non condividere… O almeno io ho trovato la spunta da togliere quando mi sono messo a leggere tutte le condizioni nel dettaglio aprendo il pop-up.

    • scumm78

      diciamo che non rende subito chiaro come rifiutare. Per poi darti la possibilita’ a posteriori di cambiare idea ma solo entro 30 giorni.. Non mi sembra proprio “trasparente”.

  • giocanna

    Io sinceramente non condivido questa scelta dell’azienda perché non mi sono mai scritta e facebook e non vedo perché debbano obbligarmi a mettete a nudo i miei dati perché si sa che dopo finiremo cosi .infatti ho provveduto a bloccare tutto grazie.giovanna

    • Non mettono a nudo nessun dato. Vengono condivise informazioni anonime sull’utilizzo e, visto che i server sono gli stessi, viene effettuato qualche join automatico e ignorato da tutti (persino da facebook stesso) tra le tabelle del database per farti trovare amici conaigliati con una precisione più elevata. Magari tu non sai che un tuo amico in un gruppo Whatsapp è su facebook quindi non avendolo tra gli amici te lo consiglia. Per quanto riguarda i dati condivisi a cui si interessa facebook riguardano solo l’orario in cui l’utente (anonimo ovviamente) è online, questo perché l’azienda Y possa chiedere di far visualizzare la sua pubblicità sul sito di sito i FB solo nell’arco di tempo di massimo traffico giornaliero sul sito.

      BASTA ALLARMISMI INUTILI: LA VOSTRA PRIVACY È AL SICURO.

  • Mar_io

    Ma chissene…

  • lucifero79

    Chiudete tutti Facebook.. Molto semplice

    • Jack

      Come dire ai fumatori di non fumare più ! :D

  • Alessandro

    Forse è finalmente arrivato il momento in cui telegram supera whatsapp..

    • Jack

      campa cavallo.. chissà quanti hanno accettato gia le condizioni senza nemmeno leggere nulla, e sicuramente molti si saranno detti, ma chi se ne frega, accetto e decido io con chi parlare e fare amicizia, come accade su FB.

      • Dequadim

        Io avevo accettato le nuove condizioni, ma poi sono tornato sui miei passi ed ho tolto il consenso.

        • Jack

          Io rifiutato subito dal primo avviso.

        • Mimi1991

          Come?

          • Corra

            Vai in impostazioni=> account e togli la spunta a condividi informazioni profilo(non so se si chiama proprio così comunque è l’ultima voce in basso ed è l’unica ad avere do fianco una spunta verde)

          • Dequadim

            Vai nelle impostazioni dell’account di WhatsApp e da lì deselezioni la condivisione del numero telefonico.

    • SeverusBlake

      Si ciao, come se milioni di persone sanno cosa hanno accettato :-)

    • crysis

      Guarda che telegram è gratuito perché in qualche modo riesce a guadagnare con il proprio servizio come fa WhatsApp

Top