In UK è stato bannato lo spot di Kazam perché strumentalizza le donne

Kazam, un’azienda produttrice di smartphone che sta prendendo piede in Inghilterra, ha visto negata l’autorizzazione a trasmettere uno spot per pubblicizzare il suo nuovo “Tornado 348” perché, a detta della UK Advertising Standars Authority, questo tende a strumentalizzare il sesso femminile.

Infatti, lo spot si concentra per quasi la sua intera durata sulle sinuose forme della modella, e molto poco sullo smartphone in sé. Solo alla fine della pubblicità l’attrice si rende conto di aver stirato una camicia con all’interno del taschino il dispositivo, talmente sottile da non essere notato.

L’ASA ha quindi deciso di bannare il video dalle TV inglesi, mentre Kazam ha risposto che la scena iniziale è atta a mostrare come la donna, inizialmente dotata di sola biancheria intima, stiri la camicia prima di indossarla per rendersi poi conto della presenza del dispositivo al suo interno.

Certamente tutto ciò ci lascia qualche dubbio, ma siamo certi che anche se Kazam dovesse effettuare un taglio delle scene, lo spot rimarrebbe comunque eccessivamente esplicito e, nonostante l’attrattività della modella, poco attinente con l’argomento principale dello stesso. Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti. Di seguito, vi lasciamo al video dello spot bannato.

Aggiornamento: il video è stato rimosso anche da YouTube.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Gianni Zircone

    ma tu guarda un po’…. strumentalizzare le donne quando potrebbero starsene tranquillamente a casa a fare ben altro…. (invece di togliere milioni di posti di lavoro agli uomini che vanno in giro a spingere i passeggini!)

  • Roberto Simonelli

    Avete mai fatto un corso di marketing? Ragazzi non sono scemi. Una pubblicità è fatta per vendere. Tempo fa analizai quella dei Kindle e ogni frame è stato pensato e non messo così a caso. Ci avete mai fatto caso che i primi piani di tutti gli smartphone sono sempre tenuti in mano da una donna? E che l’uomo è sempre un business man o operaio al cantiere? Ogni scelta è presa con cura. Aziende come Samsung spendono vagonate di soldi per la campagna pubblicitaria.

    • EnricoD

      infatti gli scemi sono altri, altrimenti non esisterebbero manco corsi di marketing xD
      che brutto mondo :)

      • Roberto Simonelli

        Bah non capisco il tuo commento. Io non penso che il pubblicitario sia un brutto lavoro.

        • EnricoD

          no no.. non intendevo questo, anzi :)

          • Roberto Simonelli

            I corsi li ho fatti per imparare a gestire un’impresa… È stato inutile ma per altri motivi (crisi)

          • EnricoD

            almeno li hai fatti
            purtroppo il periodo è questo per tutti
            prima o poi, spero presto, ti torneranno sicuramente utili… sempre meglio aumentare il proprio livello culturale che stare co le p all’aria ;)

          • degac

            Piccolo OT: … non per essere irriverente, ma un corso di gestione di impresa dovrebbe servire ANCHE ad uscire dai momenti di crisi… altrimenti non servirebbe alcun corso visto che le cose – quando vanno – vanno da sole…
            FIne OT

            Ho visto lo spot su YouTube (basta cercarlo, è ancora presente). In effetti (ma sai che novità…) il 99% dello spot è concentrato sul corpo della modella.
            L’idea (stirare senza accorgersi del cellulare) poteva anche starci… è il 95% dello spot precedente che è poco utile (relativamente parlando!)

  • giacomofurlan

    Proprio perché si è soliti fare pubblicità del genere che si alimenta lo stereotipo della donna casalinga, che la donna diventa un oggetto o uno strumento. Secondo me farebbero bene però non solo a bandire questa pubblicità, ma anche molte altre (ed ad esempio scrostare il connubio “donne e motori” ai motorshow).

    Sicuramente un inizio, spero vadano avanti così. Cosa ci sarebbe di male nel vedere lo stesso spot fatto con un bell’uomo palestrato? Forse ammiccherebbe al pubblico femminile. Poi ci stupiamo (ma anche no) perché il 90% dei nerd è maschio.

    • Roberto Simonelli

      Alle donne non frega niente di hardware, a loro basta che gli dai uno con sistema operativo “iPhone” o “Samsung” e loro sono contente. In genere sulle presentazioni di robe elettroniche mettono le donne perché la stragrande maggioranza è composta da uomini. E quindi vendono.
      Ricorda tira più un pixel di figa che un carro di buoi

      • giacomofurlan

        Credi forse che alle donne piace meno l’hardware perché a loro non interessa in quanto, appunto, donne? Non sarà mica la società che le relega a scarpe e borse e gingilli, mentre la società stessa relega noi a “donne & motori”?

        • Roberto Simonelli

          Mi fermano dicendo non me ne frega un cazzo… E vediamo quante ragazze lo hanno detto?? Forse il 100%? Prova a fermare una ragazza con il Nexus 5. Gli fai. Wow hai il nexus 5? È proprio bello sai!? Ah si me lo ha CONSIGLIATO IL MIO RAGAZZO….

          • EnricoD

            lo stesso accade con gli uomini
            non pensare che ogni uomo sia interessato a tutte ste caxxate
            anzi, alla maggioranza non frega proprio una ceppa

          • Roberto Simonelli

            Bravo. È verissimo

          • Kazuya

            Fatti qualche domanda sul perché ti ha risposto così. Forse voleva semplicemente allontanarti. :)

          • giacomofurlan

            Stai ragionando ad un palmo dal tuo naso. Il mio discorso prescindeva la società attuale. Cerca di rileggerlo.

          • Dany

            Punteggiatura, questa sconosciuta.
            (Hai comunque ragione).

      • EnricoD

        certo, perché Io compro un prodotto perché lo pubblicizza una donna…
        hahaaha .. ma per favore
        quel discorso lo puoi applicare giusto agli sfigati nerd morti di f*** e con qualche rotella in meno che rappresentano comunque un parte infinitesima del totale

        • Roberto Simonelli

          Le grandi aziende di produttrici di hardware per pc mi fanno montare nei video tutorial di YouTube le loro macchine da donne, per fare intendere che sia semplice. Poi ovviamente sono sempre scollate perché a chi non piacciono le tette?

          • EnricoD

            “Poi ovviamente sono sempre scollate perché a chi non piacciono le tette?”
            e che significa? xD che per due zinne e un pezzo di f*** i tuoi neuroni cominciano ad oscillare impazziti e si annichiliscono tra di loro?
            annamo bene…

          • Roberto Simonelli

            Non sto parlando per me. Sto generalizzando. Il punto è che vendono, che vi piaccia o pure no ad ogni fiera tom’s hardware fa il video sulle ragazze della fiera e puntualmente prende un sacco di mi piace. Molti più dell’alimentatore sfigato che giustamente non guardano. Mo potrebbe essere un caso? Potrebbe essere colpa degli zingari? Fate voi.

          • EnricoD

            se è cosi allora significa che il Mondo è popolato da decerebrati
            è proprio vero
            il mondo è bello perché è avariato

          • Alessio Rossato

            Se devo scegliere di pubblicizzare un oggetto penso sia meglio farlo con una ragazza di bella presenza rispetto ad un nerd sudato. E’ semplicemente che anche l’occhio vuole la sua parte. Del resto anche alle fiere le aziende cercano hostess, ragazze immagine e quant’altro proprio perchè la bella presenza aiuta.

    • EnricoD

      in paesi che non siano l’Italia ci sono delle direttive ben precise che regolano questa cosa …
      solo in Italia stiamo indietro e si vedono ancora pubblicità dove vengono mostrati prodotti casalinghi da donne alimentando certi tipi di stereotipi da gente retrograda. Veramente vergognoso.
      Culturalmente parlando stiamo veramente indietro.

      • giacomofurlan

        Non pensare che sia solo l’Italia ad essere retrograda. Il mondo islamico radicale è anche peggio. Il mondo occidentale, in genere, è in linea con noi. Basti vedere il 90% delle produzioni che vediamo ogni giorno, la donna è sempre oggetto, ci sono movimenti internazionali (es. He for She). Non è un “caso isolato” italiano :)

        • EnricoD

          il mondo islamico come hai detto Te è un mondo a parte.
          sul resto, hai ragione, ma sicuramente stanno più avanti di Noi :) ci dovrebbe essere un servizio di Report su questo tema, molto interessante, in cui si parla proprio di queste leggi e di come molti paesi stanno avanzando mentre Noi rimaniamo indietro, come al solito. Ne consiglio la visione. :)

  • Pingback: In UK è stato bannato lo spot di Kazam perché strumentalizza le donne - RSS News.it()

Top