Iliad potrebbe ritardare il debutto di ho. mobile fino alla prossima primavera

Iliad potrebbe ritardare il debutto di ho. mobile fino alla prossima primavera
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/Iliad-ho.-mobile.png","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/Iliad-ho.-mobile-460x290.png","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/Iliad-ho.-mobile.png","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/Iliad-ho.-mobile.png","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/Iliad-ho.-mobile.png"}, "title": "Iliad potrebbe ritardare il debutto di ho. mobile fino alla prossima primavera" }

Iliad starebbe avendo alcuni problemi con il debutto di ho. mobile, il nuovo operatore mobile. Lo sbarco in Italia del marchio francese potrebbe essere ritardato alla prossima primavera.

L’inizio dell’avventura di Iliad nel nostro Paese si sta rivelando non privo di difficoltà, a partire, come sappiamo, dalla scelta del nome per il suo nuovo operatore: dato che non è stato possibile utilizzare Free Mobile, l’azienda si è vista costretta a ripiegare su altro.

Il lancio era atteso per la fine dell’anno, possibilmente entro il mese di novembre, ma secondo le ultime informazioni provenienti da Affari & Finanza, supplemento dedicato all’economia del quotidiano La Repubblica, potremmo dover attendere fino ai primi mesi del 2018.

Si tratta di notizie da prendere con la dovuta cautela data la mancanza di dettagli ufficiali, ma viene riferita anche la possibilità di debutto sotto roaming TIM: nonostante l’acquisizione di frequenze e impianti di Wind-Tre, Iliad potrebbe infatti aver bisogno di maggiore copertura.

Secondo Affari & Finanza Iliad potrebbe avere l’obbligo di far partire il servizio entro novembre, cioè entro un anno di tempo dalla firma dell’accordo con la Commissione UE. Visto che il documento è secretato per motivi di riservatezza industriale non si conoscono i dettagli, ma questo porterebbe l’azienda ad “anticipare” i tempi e partire con una quota di roaming molto elevata o addirittura esordire come operatore virtuale. D’altra parte Iliad potrebbe anche aver successivamente raggiunto accordi diversi con Bruxelles, senza che la notizia trapelasse.

ho. mobile potrebbe dunque arrivare con qualche mese di (ulteriore) ritardo: il lancio potrebbe avvenire a gennaio/febbraio come a marzo/aprile, sempre se queste difficoltà fossero confermate. Ne sapremo sicuramente di più nelle prossime settimane, quindi continuate a seguirci.

Fonte: Universofree